Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 


News

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 20/09/2014 14:12

Di Carmelo Catania

La Procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per Giuseppe Antonioli, amministratore delegato della discarica di Mazzarra' Sant'Andrea (Me), Domenico Proto, titolare della discarica Oikos a Misterbianco, i fratelli Calogero e Nicolo' Sodano, proprietari della discarica Soambiente di Agrigento e per il funzionario dell'assessorato regionale Territorio Ambiente, Gianfranco Cannova. L'accusa è corruzione. 

Da admin Il 19/09/2014 08:49

fonte: http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2014/09/18/news/tragedia-campocecina-il-pm-bertoni-ha-bisogno-di-tempo-1.9955798?ref=search

CARRARA. Deve ancora visionare tutto il dvd allegato alla perizia sull’incidente aereo di Campocecina costato la vita, nel 1992, a Alessandro Marcucci e Silvio Lorenzini il pm Vito Bertoni. E, nonostante ci stia lavorando a tempo pieno, l’approfondimento richiederà almeno un altro mese. Al momento non ci sono indagati e c’è la necessità di ulteriori approfondimenti. Da quanto si capisce, il magistrato non ha certo accantonato l’ipotesi dell’attentato, dell’ordigno al fosforo che secondo, alcune ipotesi, sarebbe stato piazzato nel cruscotto del Piper poi esploso in volo e precipitato senza lasciare scampo ai due.

Da admin Il 19/09/2014 06:35

L'Associazione Antimafie Rita Atria rafforza il presidio in provincia di Messina e modifica l'assetto del coordinamento affidando al direttivo nazionale (Nadia Furnari, Santina Latella, Bruno Rohl e Mario Ciancarella) e ai referenti territoriali la gestione delle attività.

Da admin Il 17/09/2014 18:01

In riferimento all'articolo del 17 settembre 2014 apparso sulla Nazione, non intendiamo rilasciare alcuna dichiarazione rinnovando la nostra fiducia alla magistratura della Procura di Massa.

In riferimento all'articolo del 18 settembre apparso su "il Giornale" (http://www.ilgiornale.it/news/politica/ustica-caso-maledetto-bomba-uccise-pilota-testimone-1052713.html) diciamo che c'è ci va avanti per non rimanere indietro... continua il nostro NO COMMENT e piena fiducia alla magistratura. Le nostre dichiarazioni sono pubbliche e note e soprattutto reperibili.

Il Direttivo 

Ass.Antimafie "Rita Atria"

Da admin Il 15/09/2014 14:37
E' stata depositata la consulenza del il prof. D'Amore, consulente del TAR Sicilia, nella vicenda MUOS. Senza entrare nello specifico del diritto amministrativo, e non volendo rubare il lavoro all'avv. Nello Papandrea, Paola Ottaviano e Nicola Giudice, faccio solo una riflessione. Pro domo mia e pro domo Associazione Antimafie "Rita Atria", D'Amore smentisce le affermazioni del dirigente regionale Gullo, e del sottosegretario Alfano. Ricordo che questi due soggetti sono stati denunziati, dall'Associazione Antimafie "Rita Atria" per falso ideologico avendo affermato che la relazione dell’ ISS statuisce la non pericolosità del MUOS. Un soggetto terzo, e assolutamente qualificato, li smentisce, confermando implicitamente la fondatezza delle nostre denunzie penali. 

Per la...
Da admin Il 15/09/2014 06:48
SIT IN DI PROTESTA PER L'ENNESIMA NOMINA DI DON SCORDO, CONDANNATO PER FALSA TESTIMONIANZA NEL PROCESSO PER STUPRO AI DANNI DI ANNA MARIA SCARFO, DA PARTE DEL VESCOVO MILITO 

L’Associazione Antimafie “Rita Atria” sottoscrive le parole di Collettiva AutonoMIA Reggio Calabria in merito alla vicenda di Don Scordo e Monsignor Milito: il primo condannato a un anno di reclusione per falsa testimonianza nel processo per stupro di Anna Maria Scarfò e il secondo colui che nonostante questo, lo ha promosso per ben due volte all’interno della diocesi di Palmi.

Da admin Il 13/09/2014 12:27
 

7 capodogli che si arenano su una spiaggia, arrivando alcuni anche a morire ed altri ad avere fortissime difficoltà a riprendere il mare, sono una catastrofe ecologica di notevole portata. La mobilitazione di oltre 150 cittadini che, accanto ad associazioni, istituzioni, enti scientifici, si sono prodigati per ore ad aiutare i capodogli è stata una commovente espressione di sensibilità e impegno civile. La commozione di un momento, passata l’emergenza immediata, ora deve lasciare spazio alla consapevolezza e ad un impegno verso le possibili cause.  Il Presidente del Centro Studi Cetacei Onlus di Pescara Vincenzo Olivieri è stato netto e preciso: “il disorientamento che porta i cetacei a spiaggiarsi solitamente è dovuto a diversi fattori tra cui sicuramente l’uso in zona di sonar militari e le ricerche petrolifere” aggiungendo subito dopo in un’intervista che non crede sia possibile per i 7 capodogli arenati a Vasto la prima ipotesi. E’ disponibile anche sul web una numerosa documentazione che acclara quest’affermazione. Cercando sul più noto e diffuso motore di ricerca su internet questi sono solo alcuni dei primi risultati:

...
Da admin Il 12/09/2014 15:01
fonte: https://www.facebook.com/notes/avvocati-liberi/crocetta-come-una-macchietta-glosse-poco-giuridiche-di-un-avvocato-a-margine-di-/10153110530638368

Il GiP di Palermo ha condiviso le argomentazioni del PM in relazione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Palermo nei confronti del Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. Secondo i magistrati Crocetta non avrebbe dato del mafioso al comitato NO MUOS, ma avrebbe detto che anche “esponenti mafiosi “ come i No MUOS sono contrari alla realizzazione MUOS di Niscemi Quindi nessuna diffamazione vi sarebbe stato. Ma un accostamento di soggetti assolutamente diversi No MUOS e parte della mafia. 

Come già detto agli amici giornalisti, prendo atto di questo provvedimento. E’ ovvio che non lo condivido, se no non avrei insistito per oppormi alla richiesta...
Da admin Il 08/09/2014 10:43

[...] Chiediamo direttamente al Presidente Crocetta il curriculum di Vincenzino Culicchia. Lo chiediamo a Crocetta visto che proprio lui a Gela ha inaugurato, quando era sindaco, la casa di Rita Atria e visto che più volte ha speso parole di elogio per Rita Atria... la Picciridda che accusava proprio Culicchia. Vero, Culicchia è stato assolto. Ma noi abbiamo letto le carte e non possiamo di certo condannarlo sul piano giudiziario ma lo possiamo fare su quello politico. No. Per noi  Culicchia non è un uomo di grande spessore né politico, né umano. Chiediamo al Presidente Crocetta di indicarci lui lo spessore politico e umano. Chiediamo che il Presidente Crocetta vada a cercare lo spessore politico e umano nella Relazione della Giunta per le Autorizzazioni a Procedere dell’11 maggio del 1992 (trasmessa al Ministro Martelli e il 15 giugno 1992 presentata alla Presidenza, nr. 25 di Casablanca). [...]

Da admin Il 07/09/2014 22:05
Anche se con ritardo esprimiamo la nostra indignazione per la mozione votata dal consiglio comunale (in pieno agosto) per l’istituzione di una festa della “famiglia naturale”. Indignazione perché quella mozione contiene palesi elementi di discrimine verso l’intera comunità LGBT che, per il principio induttivo, non è considerata, dai consiglieri che l'hanno votata, “naturale”. 

Potremmo aprire ampi dibattiti su ciò che è naturale o meno. Anche l’intelligenza dovrebbe essere “naturale”, anche la coerenza di un consiglio comunale che vota prima il registro delle unioni civili e poi delibera per la festa della “famiglia naturale” dichiarando la propria “opposizione a qualunque tentativo di introdurre dell’ordinamento giuridico disposizioni normative tali da alterare la stessa natura della famiglia, comprimere i diritti dei genitori....”.... Dovrebbe essere "naturale". 

20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Quello che i media di Stato censurano...


Ciao Simona!

Ciao Simona!

22 febbraio 2014

Simona Scibilia

Un gravissimo lutto ha colpito oggi la nostra Associazione. La nostra Simona Scibilia ci ha lasciati improvvisamente. Simona e stata socia dell'associazione fin dagli inizi e oggi era componente del direttivo nazionale. Ma Simona e' stata , soprattutto, un'Amica, una Sorella, e, per chi scrive, è stata anche un'ancora di salvezza quando stavo per affondare. 

Sentiremo la sua mancanza, ci mancherà la sua risata coinvolgente, e la sua bontà. 

Aveva la stessa età che avrebbe avuto Rita Atria se fosse viva oggi: 40 anni li avrebbe compiuti il prossimo mese di aprile. 

Da oggi , avremo un'altro angelo a cui dedicare le nostre battaglie. Ciao, Simona






...Tu quel giorno c'eri... adesso raggiungerai Sandro e Cettina sarete i nostri angeli custodi. 

Questi applausi... sono per te! ... Grazie Compagna di strada, grazie Amica! grazie Sorella!

Ci mancherai!




...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"

BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO
IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria

Rita Atria

Informazione di Frontiera

Casablanca

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2