News

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 02/07/2015 14:21
Si è conclusa l’udienza avanti al GIP del Tribunale di Massa inerenti la richiesta della Procura di ulteriori termini di indagine relative alla morte (Campo Cecina 2 febbraio 1992) del Tenente Colonnello Alessandro Marcucci e dell’avvistatore Silvio Lorenzini.

Il difensore della famiglia Lorenzini e dell’Associazione Antimafie Rita Atria, Avv. Goffredo D’Antona, ha ribadito: la fondatezza Alessandro Marcuccidell’esposto con il quale è stato riaperto il caso, l’inconsistenza scientifica di quella che è stata definita dagli organi di stampa la “super perizia” e soprattutto la necessità di sviluppare ulteriori indagini alla luce delle controperizie presentate dai consulenti dell’Associazione Antimafie “Rita Atria”.

L’Avv. D’Antona ha sottolineato nello specifico come alcune affermazioni contenute nella perizia dei consulenti della...
Da admin Il 27/06/2015 09:43
Il Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) ha fatto pubblicare su alcuni quotidiani una intera pagina per stigmatizzare la possibilità di istituire nel nostro ordinamento il reato di tortura, sostenendo che esistono già previsioni di reato (violenza privata e simili) che consentirebbero di reprimere atti violenti consumati eventualmente da operatori delle Forze dell'Ordine. In esso si sostiene che per le vicende della Caserma Diaz la mancata punizione dei responsabili sarebbe da attribuire solo ai tempi di prescrizione eccessivamente brevi rispetto alla lungaggine dei nostri processi e non all'assenza della fattispecie di reato di tortura.
Da admin Il 24/06/2015 20:34

Iniziative da parte di un ente pubblico volte a “valorizzare il patrimonio paesaggistico, culturale e storico”, favorendo “iniziative di spettacolo e culturali”, dovrebbero sempre essere ispirate dal presupposto fondamentale che vi sia un sostanziale equilibrio tra entrate e uscite e che, soprattutto, queste ultime non gravino sulla collettività.

Da admin Il 24/06/2015 08:18

Alessandro MarcucciIl 2 luglio avanti il G.I.P. del Tribunale di Massa, si terrà l’udienza davanti al GIP relativa alla morte dell'ex Tenente Colonnello dell’AM Alessandro Marcucci avvenuta il 2 febbraio 1992 mentre era al comando di un Piper in missione di avvistamento incendi per la Regione Toscana e alla morte dell’avvistatore Silvio Lorenzini avvenuta un mese dopo all'Ospedale San Martino di Genova, a causa delle ustioni riportate.

Le indagini svolte a suo tempo portarono il procedimento penale ad archiviare l'accaduto come “incidente dovuto ad errore del pilota”, il Marcucci. Appunto.[...]

Da admin Il 23/06/2015 12:33
Adolfo ParmalianaIl Tribunale di Reggio Calabria ha rigettato l’appello presentato dall’ex procuratore generale di Messina.

In alcuni passi delle motivazioni di quella sentenza si leggeva come «Adolfo Parmaliana si era creato – a causa del suo valore morale e del suo impegno pubblico – un certo numero di avversari. tra questi avversari c’era sicuramente l’imputato…» e che «…tale ritrovamento [di una carpetta con un’annotazione manoscritta: “copie esposto Parmaliana” nell’ufficio del procuratore generale] è evidente spia di un lavoro di dossieraggio che vedeva l’imputato raccogliere carte per usarle contro la memoria del professore…» «…non vi è dubbio infatti che l’imputato con coscienza e volontà abbia offeso l’onore e la reputazione del defunto prof. Adolfo Parmaliana…», «il contenuto dell’anonimo, contenendo falsità… costituisce un chiaro segno di disprezzo e di...
Da admin Il 22/06/2015 09:31
Adolfo ParmalianaL'Associazione Antimafie "Rita Atria" esprime piena solidarietà e vicinanza a Cettina Merlino Parmaliana. Oggi, alle 14, presso il tribunale di reggio Calabria, si terrà l'udienza per la sentenza di secondo grado nel processo che vede imputato il procuratore generale Franco Cassata di Messina per diffamazione ai danni del Prof. Adolfo Parmaliana. Nella sentenza di primo grado Antonio Franco Cassata è stato ritenuto dai PM il responsabile del dossier anonimo con cui si era tentato per l'ennesima volta di infangare Adolfo Parmaliana. Oltre ad esprimere solidarietà a Cettina Merlino Parmaliana e a tutta la sua famiglia... vogliamo ricordare che il neo sindaco di Barcellona P.G., Materia, ha scelto da quale parte stare andando a festeggiare al Museo Cassata la sua elezione. Ne prendiamo atto e rimandiamo ad un secondo momento le nostre valutazioni politiche sull'argomento. Per adesso concentrati sulla sentenza di secondo grado.......
Da admin Il 06/06/2015 11:26

Nel precedente comunicato stampa congiunto, Zero Waste Sicilia e le altre associazioni ambientaliste ed antimafia firmatarie hanno stigmatizzato l’idea del presidente Crocetta di trasformare i rifiuti in combustibile pulito (il CSS). Non solo perché non esiste il combustibile pulito, specialmente se solido, ma soprattutto perché si reitera un comune errore della politica italiana, ovvero trasformare RISORSE PUBBLICHE – quali sono i rifiuti! – in lucro di pochi potenti (i padroni delle discariche e degli inceneritori).

Da admin Il 03/06/2015 11:45
COMUNICATO STAMPA

Gentili redazioni,

all'indomani delle commemorazioni del 23 Maggio u.s. in memoria delle vittime della strage di Capaci, tenutesi nella città di Bari alla presenza del Sindaco Antonio Decaro in Viale Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, 

l’Associazione Antimafie “Rita Atria” – Presidio di Bari ha inviato una lettera al Sindaco in cui ricorda che in data 18 Aprile u.s. questa Associazione ha omaggiato i cittadini e le cittadine baresi consegnando all'Amministrazione comunale uno striscione con la scritta:  “BARI CONTRO TUTTE LE MAFIE. Solidarietà al PM Antonio Di Matteo e al pool antimafia”  chiedendo che fosse esposto dai balconi di Palazzo di Città, certa di fare cosa gradita e di incontrare il parere positivo di questa Amministrazione.

A distanza di un mese, atteso invano una risposta, denunciamo...
Da admin Il 31/05/2015 11:20
Le associazioni ambientaliste e antimafia sottoscritte, che da anni denunciano le illegalità perpetrate anche con il silenzio e l’avallo della regione Sicilia, rivolgono questo appello al Governatore e alla sua Giunta, distratta in merito alle normative europee sulla gestione dei rifiuti.
Da admin Il 30/05/2015 18:05
Ai Rappresentanti de

                                                                       LE  FORZE  POLITICHE PARLAMENTARI

                                                                       della REPUBBLICA  ITALIANA

                                                                       da Associazione Antimafie “Rita Atria”

Oggetto: Dichiarazioni alla stampa della Console Generale Statunitense sulla questione MUOS.

Egregie/i Signore/i Parlamentari,

                                                   Non sappiamo se, nelle convulse circostanze alla vigilia del voto popolare - espressione massima della sovranità popolare costituzionale non limitata di questo Paese - abbiate avuto modo di fare attenzione alle dichiarazioni contenute nell'intervista – (http://www.lasicilia.it/articolo/muos-il-console-usa-gamba-tesa-ora-pi-attenzione-e-meno-pazienza)...

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Quello che i media di Stato censurano...


Ciao Simona!

Ciao Simona!

22 febbraio 2014

Simona Scibilia

Un gravissimo lutto ha colpito oggi la nostra Associazione. La nostra Simona Scibilia ci ha lasciati improvvisamente. Simona e stata socia dell'associazione fin dagli inizi e oggi era componente del direttivo nazionale. Ma Simona e' stata , soprattutto, un'Amica, una Sorella, e, per chi scrive, è stata anche un'ancora di salvezza quando stavo per affondare. 

Sentiremo la sua mancanza, ci mancherà la sua risata coinvolgente, e la sua bontà. 

Aveva la stessa età che avrebbe avuto Rita Atria se fosse viva oggi: 40 anni li avrebbe compiuti il prossimo mese di aprile. 

Da oggi , avremo un'altro angelo a cui dedicare le nostre battaglie. Ciao, Simona






...Tu quel giorno c'eri... adesso raggiungerai Sandro e Cettina sarete i nostri angeli custodi. 

Questi applausi... sono per te! ... Grazie Compagna di strada, grazie Amica! grazie Sorella!

Ci mancherai!




Album 4 aprile 2015

Nadia Furnari
Le altre foto su Facebook, fonte:

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria

Rita Atria

Informazione di Frontiera

Casablanca

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2