...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 12/02/2016 22:16

 

Tantissimi episodi legati ad incendi dal 2009 (ne abbiamo contati oltre una settantina), alcuni sono legati a motivi personali o possibili frodi assicurative. Gli altri? Crediamo sia doveroso riflettere su questi dati 

Da admin Il 12/02/2016 10:38
apprendiamo con soddisfazione la decisione del TAR di Catania di respingere il ricorso presentato dall'Immobiliare Alcalà contro la deliberazione che nel 2015 era stata adottata dall'allora Commissario ad acta dottor Albino Luigi Lucifora, con la quale si era disposto l’annullamento e la revoca di tutti i provvedimenti emessi a partire dal 2007 riguardo la realizzazione, in project financing, del progetto denominato “Viabilità di scorrimento Europa-Rotolo”, in aderenza alla posizione che la Giunta Comunale - alla fine del 2013 - aveva assunto dopo le dimissioni del precedente commissario Alligo - adottando un atto di indirizzo politico con il quale si disponeva agli uffici competenti la revoca di tutte le autorizzazioni. 

La Petizione "In difesa del Lungomare di Catania", firmata da oltre cinquecento cittadini e da trentatré associazioni catanesi (CITTA'INSIEME – COMITATO BORGO MARINARO DI OGNINA - COMITATO PORTO DEL SOLE – ITALIA NOSTRA – LIPU CATANIA – WWF CATANIA - ADDIOPIZZO CATANIA - AKKUARIA -...
Da admin Il 10/02/2016 14:48
80 tonnellate di rifiuti pericolosi rinvenuti in due capannoni nel nucleo industriale di Avezzano e a Luco dei Marsi. La scoperta di un maxi traffico di rifiuti, provenienti da varie regioni e il cui approdo finale era la Marsica, conquistò la cronaca regionale nel gennaio 2015. E’ passato poco più di un anno e la cronaca viene nuovamente conquistata da una immensa discarica, 40 ettari, 20 volte il Colosseo, in località Cese San Marcello a Celano. In mezzo il terribile incendio che nell’estate scorsa colpì la discarica abusiva di Colle Sant’Antonio a Chieti.

Gomorra, Terra dei Fuochi sono ormai entrati prepotentemente nella cronaca di questa regione. Lo abbiamo ripetutamente ricordato anche nel 2015, la Terra dei Fuochi è anche qui. L’Abruzzo è stato al centro di traffici e rotte e tantissimi sono gli angoli della Regione dove sono stati stoccati, e anche interrati, immense quantità di rifiuti di ogni tipo. “La regione è stata, inoltre, al centro di indagini su traffici illeciti di rifiuti nei quali sono...
Da admin Il 02/02/2016 17:48
L’esito del referendum di domenica 31 gennaio che, nonostante una schiacciante vittoria del No, ha tuttavia registrato un’affluenza solo del 42,9 per cento nel comune più importante, San Filippo del Mela, determinandone quindi l’invalidità e quindi la conseguente inutilità, per il mancato raggiungimento del quorum, ha evidenziato come un certo modo di organizzare passerelle mediatiche e “chiamate alle urne” ha unicamente prestato il fianco a strumentalizzazioni politiche e puntato a dividere il fronte delle opposizioni.
Da admin Il 02/02/2016 13:41

Sandro MarcuccciUn nuovo 2 Febbraio a scandire il passare inesorabile del tempo e confermare l'impunità in questo Paese di corrotti, stragisti,

affiliati a cosche e conventicole per l'esclusiva ed ossessiva ricerca del potere.

Un altro 2 Febbraio molto probabilmente senza Verità e Giustizia per Alessandro Mrcucci e Silvio Lorenzini, senza una verità certificata
su quella firma di Pertini, perché tutto rimanga nel buio e nell'indicibile e dell'inconfessabile. Per queste due vicende ma anche
per tutte le altre che le fanno da corollario.
Da admin Il 25/01/2016 10:40
L’Associazione Antimafie "Rita Atria" esprime  grande soddisfazione per il dispositivo con il quale la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dell’Avvocatura dello Stato sul sequestro del MUOS e ribadisce che il Muos è e rimarrà assolutamente abusivo, anche dopo la sentenza non definitiva del CGA e qualsivoglia sia  l’esito di quella pantomima che sembra essere diventata la verificazione.
Da admin Il 19/01/2016 09:17

Leggiamo dalla Gazzetta di Lucca nell'articolo dal titolo "Ciancarella aveva ragione: era falsa la firma di Sandro Pertini sul suo decreto di espulsione dall'Aeronautica Militare" anticipazioni circa la perizia affidata dal tribunale di Firenze sulla vicenda della radiazione di Mario Ciancarella dall'Aeronautica Militare. Articolo ripreso anche da un sito "nonsolomarescialli".[...]

Da admin Il 15/01/2016 10:10
MUOS: l'Associazione Antimafie Rita Atria denuncia alla Procura di Caltagirone le incongruenze della Verificazione


In relazione al rinvio delle operazioni  di verificazione del MUOS di Niscemi,  disposte di concerto dalla Prefettura di Caltanisetta unitamente al collegio dei verificatori, l’Associazione Antimafie Rita Atria, esprime preoccupazione nel constatare  che neanche gli stessi verificatori  vogliono assumersi la responsabilità di decidere ed indicare quali siano le misure opportune da adottare  per la tutela dell’incolumità e della salute pubblica.[...]
 

Da admin Il 08/01/2016 11:20

A proposito del “caso tenda all’università“ di Messina, l’Associazione Antimafie Rita Atria, anche se in maniera informale attraverso le parole condivise di un membro del Direttivo, ha sin dall’inizio espresso solidarietà ai due attivisti Irene Romano e Sergio Runci.

Come si ricorderà la mattina del 31 agosto 2015, a seguito dell’intervento dei vigili urbani, presso l’aiuola antistante l'Università centrale, al fine di rimuovere una tenda installata da alcuni dimostranti, si ebbero momenti di tensione che si conclusero con l’arresto dei due attivisti con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di indicare le proprie generalità, lesioni aggravate, oltraggio a pubblico ufficiale.
Alle luce delle motivazioni della  sentenza depositata in questi giorni non si può che confermare, stavolta formalmente, la solidarietà già espressa, confidando che alla fine del processo i due attivisti vengano definitivamente assolti anche per i residui reati che li vedono ancora imputati.
Ma le motivazioni  della sentenza debbono far compiere delle ulteriori riflessioni che non attengono solo alla posizione processuale di Irene e Sergio.[...]

Da admin Il 22/12/2015 07:24
La notizia: il GIP Gaetana Bernabò Distefano proscioglie Mario Ciancio perché «Il fatto non costituisce reato»

...Insomma... non perdiamo tempo neanche a farlo il processo. Il GIP a Catania decide: il processo non serve. Per Ciancio "il fatto non costituisce reato" e questa è una bellissima notizia non solo per l'imputato ma anche per tutti quelli che non ci hanno messo la faccia. Ora potranno continuare tranquillamente a comprare la Sicilia senza sentirsi minimamente in colpa. A Catania la mafia non si occupa di informazione e di politica. A Catania la mafia ha la coppola e soprattutto si trova in periferia probabilmente a Librino.[...]

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Quello che i media di Stato censurano...


Ciao Simona!

Ciao Simona!

22 febbraio 2014

Simona Scibilia

Un gravissimo lutto ha colpito oggi la nostra Associazione. La nostra Simona Scibilia ci ha lasciati improvvisamente. Simona e stata socia dell'associazione fin dagli inizi e oggi era componente del direttivo nazionale. Ma Simona e' stata , soprattutto, un'Amica, una Sorella, e, per chi scrive, è stata anche un'ancora di salvezza quando stavo per affondare. 

Sentiremo la sua mancanza, ci mancherà la sua risata coinvolgente, e la sua bontà. 

Aveva la stessa età che avrebbe avuto Rita Atria se fosse viva oggi: 40 anni li avrebbe compiuti il prossimo mese di aprile. 

Da oggi , avremo un'altro angelo a cui dedicare le nostre battaglie. Ciao, Simona






...Tu quel giorno c'eri... adesso raggiungerai Sandro e Cettina sarete i nostri angeli custodi. 

Questi applausi... sono per te! ... Grazie Compagna di strada, grazie Amica! grazie Sorella!

Ci mancherai!




Album 4 aprile 2015

Nadia Furnari
Le altre foto su Facebook, fonte:

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria

Rita Atria

Informazione di Frontiera

Casablanca


YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2