News

Autore: Creato: 01/09/2011 13:46 RssIcon
Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava
Da admin Il 27/11/2014 12:08

Rinviato al 28 maggio 2015... solo 9 anni...cambiato il giudice ... 

Grazie a tutti per la solidarietà. Vi abbraccio!!!


Nadia

Da admin Il 25/11/2014 16:06
Il 27 novembre Nadia Furnari  dovrà nuovamente comparire davanti ad un Tribunale per la chiamata in giudizio promossa dall’ex Prefetto di Messina, Stefano Scammacca, contro l’Avvocato Repici che, in due lettere rivolte al Presidente del Consiglio dei Ministri nel 2007, denunciava fatti e circostanze che coinvolgevano lo stesso ex prefetto. Lei, in particolare, è stata citata nel procedimento per una richiesta di risarcimento danni, in quanto accusata di essere, attraverso il sito www.ritaatria.it, l’organo divulgatore delle lettere.

Da admin Il 24/11/2014 19:03

Le manifestazioni avranno luogo dalle 16 alle 20  in piazza Stesicoro, lato est , sotto la statua di Bellini.

Il 25 novembre, Giornata dedicata a tutte le donne vittime di violenza, alcuni gruppi, associazioni e movimenti di donne e uomini di Catania hanno deciso di dare vita ad una serie di azioni, performance, reading per ribadire come alla base della violenza fisica e psicologica contro le donne ci sia un modello culturale che giustifica la sopraffazione di un genere sull’altro e un errato sentimento di amore che parla piuttosto di smania di possesso.


Da admin Il 24/11/2014 18:33

L’Associazione SEN comunica che è stata riconfermata la sentenza di primo grado nel processo per gli omicidi di Stefania Noce e Paolo Miano (il nonno) e del tentato omicidio di Gaetana Ballirò (la nonna): ERGASTOLO.

Da admin Il 24/11/2014 12:07
Il Pubblico Ministero di Palermo  ha chiesto nuovamente l’archiviazione del procedimento relativo al dirigente regionale della regione Sicilia, che aveva revocato la revoca delle autorizzazioni regionali per la costruzione del MUOS di Niscemi. 
Denunzia presentata nell’agosto del 2013 dall’associazione antimafie  RITA ATRIA. 
Da admin Il 23/11/2014 18:49
Domani  24 novembre, dalle 09,30 in poi davanti al tribunale di Catania   molte associazioni, gruppi e liberi cittadini catanesi,  parteciperanno  a quella che dovrebbe essere l’ultima udienza del processo a Loris Gagliano, reo confesso del femminicidio di Stefania Noce, dell’omicidio del nonno di lei, Paolo Miano e del tentato omicidio della nonna, Gaetana Ballirò.   Gagliano ha rinunciato al dibattimento di secondo grado e ha dichiarato di nuovo che non vuole essere giudicato. Dopo l’arringa dell’avvocato della difesa Giuseppe Rabbito, sarà emessa, dunque, la sentenza, una sentenza molto attesa che dovrebbe arrivare nel giorno che precede la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Si saprà finalmente se le richieste del Pubblico ministero Giulio Toscano verranno accolte dalla Corte. L’accusa sostiene l’inammissibilità del processo di secondo grado per la rinuncia all’impugnazione da parte dell’imputato e la conferma della condanna di primo grado, ergastolo. Amnesty International...
Da admin Il 20/11/2014 08:25
Il presidio partannese dell’Associazione Antimafie “Rita Atria” esprime vicinanza a Giuseppe Cimarosa, giovane che si è reso protagonista di un gesto tutt’altro che scontato di condanna nei confronti della mafia.
Da admin Il 17/11/2014 21:00
L’Associazione Antimafie Rita Atria ha incontrato la preside del Liceo Scientifico “Michele Cipolla” di Castelvetrano, Tania Barresi, per avere un chiarimento sulla sua posizione in merito all’intitolazione dell’aula magna dell’istituto a Rita Atria e Peppino Impastato. 
Barresi, insediatasi lo scorso primo settembre quale dirigente, ha dichiarato di non essersi mai detta contraria all’intitolazione dello spazio alle due vittime di mafia – come riportato da più organi di stampa – bensì di essersi attivata per l’esplicamento delle procedure necessarie.
Sebbene la delibera sull’intitolazione fosse stata approvata sul finire dello scorso anno scolastico, sotto il suo predecessore Francesco Fiordaliso, “per il completamento dell’iter sono necessari una serie di adempimenti burocratici”, tra cui la richiesta di autorizzazione al Provveditorato degli Studi. Adempimenti ai quali la preside non si sta sottraendo – abbiamo visionato la documentazione – seppure oberata di lavoro, a causa dell’accorpamento degli istituti scientifico, classico e pedagogico, e di numerose problematiche cui si è trovata a far fronte non appena assunto il nuovo incarico. 
Da admin Il 13/11/2014 09:35
Il MUOS è un sistema di comunicazione globale ad uso esclusivo delle Forze Armate Statunitensi. Progettato originariamente a Sigonella è stato poi trasferito a Niscemi (CL) perché le sue onde avrebbero potuto innescare gli ordigni presenti sugli aerei. L'area interessata si trova all'interno di una Riserva Naturale Orientata dichiarata anche Area di Interesse Comunitario. La decisione di ospitare installazioni, armamenti e militari stranieri è stata presa con accordi di dubbia costituzionalità non essendone stati mai investiti il Parlamento ed il Capo dello Stato ai sensi degli Artt. 80 e 87 della Costituzione. Ma dubbi sorgono anche sul rispetto dei principi dell'art. 11 della Costituzione stessa.
Da admin Il 12/11/2014 10:18

Il 13 novembre 2014, si terrà a Milazzo il convegno “Milazzo-Valle del Mela, un’insostenibile idea di sviluppo. Scenari di riconversione” promosso e organizzato dall’Associazione Antimafie Rita Atria, con la collaborazione di Zero Waste Sicilia, per stimolare il dibattito su una possibile alternativa economica all’industria pesante e inquinante. 

Un tentativo innovativo e coraggioso, ponendosi infatti come obiettivo l’unione di intenti nella tutela dell’ambiente e della salute rivolgendosi ai cittadini di tutta la valle del Mela e non solo di Milazzo. 

Uno degli obiettivi principali dell’Associazione Antimafie Rita Atria è la sensibilizzazione riguardo alla riconversione industriale e culturale. Il convegno solleverà la delicata questione sulle alternative all’industria pesante.

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Quello che i media di Stato censurano...


Ciao Simona!

Ciao Simona!

22 febbraio 2014

Simona Scibilia

Un gravissimo lutto ha colpito oggi la nostra Associazione. La nostra Simona Scibilia ci ha lasciati improvvisamente. Simona e stata socia dell'associazione fin dagli inizi e oggi era componente del direttivo nazionale. Ma Simona e' stata , soprattutto, un'Amica, una Sorella, e, per chi scrive, è stata anche un'ancora di salvezza quando stavo per affondare. 

Sentiremo la sua mancanza, ci mancherà la sua risata coinvolgente, e la sua bontà. 

Aveva la stessa età che avrebbe avuto Rita Atria se fosse viva oggi: 40 anni li avrebbe compiuti il prossimo mese di aprile. 

Da oggi , avremo un'altro angelo a cui dedicare le nostre battaglie. Ciao, Simona






...Tu quel giorno c'eri... adesso raggiungerai Sandro e Cettina sarete i nostri angeli custodi. 

Questi applausi... sono per te! ... Grazie Compagna di strada, grazie Amica! grazie Sorella!

Ci mancherai!




...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria

Rita Atria

Informazione di Frontiera

Casablanca

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2