COME AIUTARCI...

Siamo una associazione completamente autofinanziata, grazie a chi vorrà aiutarci.
 5 x 1000 Associazione Antimafie Rita Atria

Aiuta le attività totalmente autofinanziate

dell'Associazione Antimafie Rita Atria

Dona il tuo 5 x 1000

Codice Fiscale: 92020250830


 Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
Intesa Sanpaolo filiale di Milazzo

IBAN: IT57C0306982292100000002659

Per Pagamento con PayPal

Segnalate le donazioni anche via email a: info@ritaatria.it con oggetto: Donazione

AVVISO

Stiamo lavorando al nuovo sito... migrare anni di storia non è facile... ci scusiamo per la poca responsività.

...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

Da admin Il 08/05/2019 13:31
http://www.lesiciliane.org/le-siciliane-casablanca-n-58


Le Siciliane - Casablanca n. 58
SOLITUDINI, AFFANNI, LOTTE

Certamente lo si percepisce in ogni minuto della giornata, in ogni aspetto della quotidianità. Lo conferma un recente studio: il clima nelle nostre società è cambiato. Il livello di empatia è crollato. Ciò che tutti percepiamo senza tanti fronzoli e baruffe è che domina il “cattivismo” contro “il buonismo”. L’individualismo contro il senso di solidarietà, collettività, bene comune. Le reti sociali sono sempre più deboli. Pezzi di “nobili autobiografie” (tanto per citare la molto amata Lidia Menapace) dominano la rete. Un narcisismo mai visto prima! Sia uomini che donne. Le amicizie sono sempre più virtuali.[continua]

Solitudini, fatica di vivere, affanni, ingiustizie e sfruttamenti sono a portata di molti. Troppi.

Forse è per questa ragione che quest’anno la festa dei lavoratori ha ripreso vigore.

Ci giunge voce di tante feste del Primo maggio all’insegna della commozione. Della memoria. Della resistenza.

FEMMINISTE DI TUTTO IL MONDO UNIAMOCI!

I due militanti di CasaPound, Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, i due stupratori fascisti, squadristi che il 12 aprile scorso a Viterbo hanno violentato una ragazza, dal carcere ci fanno sapere che sono provati e sotto shock.

Certo per loro due è stato un grande trauma picchiare e stuprare una donna. La loro è stata una prova che gli ha causato grandi turbamenti! Comprendiamo.

 Tutto ciò è assurdo. Non c’è nemmeno il pudore del silenzio.[continua]


Da admin Il 02/01/2019 18:57
Le Siciliane - Casablanca n. 56

PENSANDO ALLE LOTTE DI PIPPO FAVA

Io non ho risposte.

Io pongo domande su ciò che non funziona. O è sbagliato. O non è stato ancora realizzato. O è disatteso.

Io non ho risposte, ho inquietudini.

Mi inquieta parecchio pensare a Riace, il piccolo borgo calabrese vuoto e senza vita. Ai tanti migranti che lì avevano trovato rifugio e serenità che oggi non si sa dove siano né cosa facciano. Ai tanti piccoli che hanno dovuto abbandonare la scuola multietnica. Mi inquieta moltissimo pensare il sindaco di Riace fuori dimora, esiliato, al confino, come i peggiori malavitosi.

E pensare che si chiedeva a gran voce che Provenzano o Riina morissero nel loro letto dentro la loro casa. Certamente ho delle inquietudini, ma c’è del perverso in tutto ciò. O perlomeno è strano.

[Continua... ]


Da admin Il 17/07/2016 07:27
Casablanca n. 45

L’Indignazione:
Ancora bavagli, bastoni e manganelli?

Una storia risolta! Tutto per il meglio dunque, ma la riflessione non può fermarsi solamente al buon esito della questione. Non può fermarsi solo al fatto che in tanti abbiamo scritto e firmato solidarietà e vicinanza a Luca Casarini. Il fatto è accaduto. E si tratta di un caso per lo meno discutibile. [...]


Da admin Il 25/09/2013 22:51

4 – Graziella Proto  L’Amore al tempo del NO MUOS /  9 – Antonio Mazzeo Sto MUOS-tro s’ha dda fa' / 16 – Fulvio Vassallo Paleologo   CARA, CIE, CPE… Le Ali della Libertà / 20 –Testimoni di Giustizia: senso civico? Simona Secci – Ulisse23 – Graziella Proto A muso duro contro la miseria /  26 – Don Pino Puglisi… Preti di Strada  Umberto Santino32 – Chiesa che resiste e chiesa che si volta dall’altro lato Paola Bottero34 – Roberta Barone  La Patria si serve anche da lontano / 36 – Valentina Colli Femminicidio Culturale / 38 –Partanna Ass. “Rita Atria” Nadia Furnari Rita Atria - la Memoria…/ 42 – E’ finita la festa? Valentina Ersilia Matrascia44 – Diritti LGBT – Palermo alla riscossa Nadia  Furnari / 47 Lettere… dai diritti di frontiera – Goffredo D’Antona

Da admin Il 25/10/2012 08:10
Alla ricerca della rotta smarrita, Così parlò Pippo Fava

“Amico mio, chissà quante volte tu hai dato il voto a un uomo politico corrotto, ignorante e stupido, solo perché una volta al potere ti poteva garantire una raccomandazione, la promozione a un concorso, l’assunzione di un tuo parente, una licenza edilizia di sgarro. Così facendo tu e milioni di altri cittadini italiani avete riempito i parlamenti e le assemblee regionali e comunali degli uomini peggiori, spiritualmente più laidi, più disponibili alla truffa civile, più dannosi alla società. Di tutto quello che accade oggi in questa nazione, la prima e maggiore colpa è tua". (Giuseppe Fava 1983)
Da admin Il 23/05/2012 01:05

Casablanca n. 24: Storie dalle città di frontiera.

In questo numero: Stefania Mazzone   Donne … Fotografie /  La Passione dell’impegno Dora Bonifacio / Ettore Zanca  Perché ti amo /  Santina Sconza  Partigiano Smit /  Graziella Proto  La Siciliana Maria Di Carlo /   Pio La Torre  Adriana Laudani /  Umberto Santino Peppino Impastato /   Mauro Rostagno  Rino Giacalone /  Fulvio Vassallo   Respingimenti egiziani /   Omicidio Marconi  Gianni Lannes /  Graziella Proto Margherita Passalacqua /  Salemi…  Franco Lo Re /  Antonio Tozzi  Teatro Garibaldi /  In attesa di giudizio Antonella Serafini /  Omicidio di Giorgiana Masi  Norma Ferrara /  Il mondo degli ultimi  Alberto Rotondo /   Le vignette  Gianni Allegra /  Nadia Furnari Telejato Abbiamo trasmesso / Coppola Editore /  “Cronachette”  Amalia Bruno /  Associazione Antimafie “Rita Atria”   

Da admin Il 27/03/2012 21:19

Dall'editoriaCasablanca n. 23le: “A chi lo ha ucciso  spaccherò il petto con le mie mani e mangerò il cuore …” urlò disperata Leoluchina Sorisi,  fidanzata di Placido Rizzotto, sindacalista socialista rapito ed ucciso dalla mafia corleonese. Era 1948 il giovane combatteva a fianco dei contadini e li incitava a ribellarsi al grande latifondo in mano ai mafiosi capeggiati dal giovane Luciano Liggio

Quando il branco la violentò Anna Maria aveva appena tredici anni, sognava l’amore, sperava nel futuro. Loro erano famelici e violenti. Lei piccola e sola. Impaurita. Per tre lunghissimi anni. “Domani porta pure tua sorella” le dissero una sera. Questo no pensò la piccola.

...... il numero 23 è un vero atto di RESISTENZA. A Graziella il nostro GRAZIE!

Da admin Il 19/01/2012 19:38
Vincenza Scuderi Ricordando Giuseppe Fava, “Azione collettiva, cambiare il mondo” Nadia de Mond, Giacomo Di Girolamo “Chi combatte Caravà”..., Intervista ad Umberto Santino Omicidio Impastato, una storia infinita, Gianni Lattes Una tomba nucleare,
Istruzione bene comune Graziella Priulla, Daniela Giardina Lombardo: “Qui comando io”, Operai/ La guerra fra l'otto e il diciotto Gigi Malabarba, Marisa Acagnino Catania capitale, Gatti e topi Amalia Bruno, Massimo Blandini Che risorsa la monnezza Il turismo che crea Enza Venezia, Rosita Rijtano e Graziella Proto Lupi di mare, “Prima depistiamo e poi uccidiamo” Rino Giacalone, Redazione di Antimafia Duemila Trattative mafia-Stato: il peccato originale
Da admin Il 05/11/2011 19:20
Casablanca è l'esempio di quel giornalismo antimafia che non molla nonostante tutto...  In questo numero: Sebastiano Gulisano [Colori in piazza]; Ornella Balsamo e Graziella Proto [Nokia mandante, Jabil killer]; Rosita Rijtano [Lipari/ Parto proibito]; Graziella Proto [Le Siciliane/Ninetta Burgio];  ... Lillo Venezia, Rino Giacalone e Franca Fossati [Ciao Mauro A CURA DI LILLO VENEZIA]

"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce



PER INFORMAZIONI SCRIVERE AGLI INDIRIZZI:
assculturaleimmaginarte@gmail.com - info@stefaniamule.it 
slatella@ritaatria.it - nfurnari@ritaatria.it

DIRETTO e INTERPRETATO

DA STEFANIA MULÈ

“In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce”, il cui format è firmato dall’Associazione Culturale immaginARTE, è uno spettacolo che con il quale si vogliono ricordare queste due giovani donne, facendo “Memoria Attiva” delle loro Idee e delle loro lotte, attraverso le poesie ed i pensieri di Stefania Noce, volata per mano assassina su una Stella, le vicissitudini di Rita Atria ed il significato simbolico delle loro rose rosse, la Musica che ascoltavano…. “In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce” narra di queste due giovani donne, attraverso un Viaggio tra le Idee, i Sogni, le Speranze, che raccontano, innanzitutto, le loro Vite.

In questo modo, ricordare la loro “partenza” diviene pietra miliare che segna Impegno, specchio della propria coerenza.

http://www.stefaniamule.it/ac-immaginarte/blog/in-viaggio-con-rita-atria-e-stefania-noce/

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

Rita Atria

Rita Atria

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2

Informazione di Frontiera

Casablanca


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura