COME AIUTARCI...

Siamo una associazione completamente autofinanziata, grazie a chi vorrà aiutarci.
 5 x 1000 Associazione Antimafie Rita Atria

Aiuta le attività totalmente autofinanziate

dell'Associazione Antimafie Rita Atria

Dona il tuo 5 x 1000

Codice Fiscale: 92020250830


 Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
Intesa Sanpaolo filiale di Milazzo

IBAN: IT57C0306982292100000002659

Per Pagamento con PayPal

Segnalate le donazioni anche via email a: info@ritaatria.it con oggetto: Donazione

AVVISO

Stiamo lavorando al nuovo sito... migrare anni di storia non è facile... ci scusiamo per la poca responsività.

...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

Comunicato stampa dell'associazione Antimafie Rita Atria sull'esito del referendum sull'inceneritore della Valle del Mela

feb 2

Scritto da:
02/02/2016 17:48  RSS

L’esito del referendum di domenica 31 gennaio che, nonostante una schiacciante vittoria del No, ha tuttavia registrato un’affluenza solo del 42,9 per cento nel comune più importante, San Filippo del Mela, determinandone quindi l’invalidità e quindi la conseguente inutilità, per il mancato raggiungimento del quorum, ha evidenziato come un certo modo di organizzare "passerelle mediatiche" e “chiamate alle urne” ha unicamente prestato il fianco a strumentalizzazioni politiche e puntato a dividere il fronte delle opposizioni.

La nostra ventennale esperienza ci ha insegnato che le battaglie in difesa dei diritti inviolabili della persona umana, meritevoli di particolare cautela secondo la normativa nazionale e comunitaria – e tali, per l’Associazione Antimafie Rita Atria, sono il diritto alla salute e a vivere in un ambiente sano e sicuro – devono invece necessariamente concretarsi in atti formali, previsti dalla legge, anche come presupposto per ulteriori iniziative atte a contrastare la follia “inceneritorista" di questo governo e delle lobby delle multiutilities, anche davanti alle Autorità Giudiziarie, se dovesse rendersi necessario.

Nel nostro documento di osservazioni inoltrato lo scorso 18 novembre al Ministero dell’Ambiente, entro i termini stabiliti, abbiamo evidenziato, tra l’altro, come particolare rilievo assume il contrasto del progetto di A2A-Edipower con il Piano Paesaggistico dell’Ambito 9 della Regione Siciliana – che sembra essere disconosciuto dalle amministrazioni locali – che impedisce di fatto la realizzazione dell’impianto inceneritore a CSS e postula, invece, per una riconversione del territorio verso la naturale vocazione paesaggistica della zona.
Vogliamo anche rammentare come nella Dichiarazione finale sull’ambiente umano: proclamazione e principi della Conferenza di Stoccolma si legge che i diritti fondamentali della persona “alla libertà, all’uguaglianza e a condizioni di vita adeguate”  vanno riconosciuti ed attuati “in un ambiente tale da consentire un’esistenza di dignità e di benessere”.
E come nella sentenza del 10 gennaio 2012 della Corte europea dei diritti dell’uomo che, condannando l’Ita­lia per la mala gestione dell’emergenza ri­fiuti in Campania dal 1994 in poi, sia stato sancito il principio che lo stato deve garantire ai suoi cittadini il diritto a vivere in un ambiente sano e ha l’obbligo di gestire in maniera virtuosa il ciclo dei rifiuti.
Sanzionando così vent’anni di politiche italiane dei rifiuti che hanno avuto come prevalente filo conduttore la costruzione di impianti di incenerimento e apertura di nuove discariche. Un sistema, questo, dietro cui si celano conflitti di in­teresse e intrecci più che sospetti con la mafia.
L’Associazione Antimafie Rita Atria ritiene, inoltre, che la cosiddetta “valorizzazione energetica” sia solo un pretesto, perché è del tutto evidente, da una semplice lettura del progetto, che di energia se ne produrrà ben poca e si tratta sostanzialmente di un inceneritore che aspira a sfruttare a proprio esclusivo vantaggio il ritardo della Regione Sicilia nella oculata gestione dei rifiuti, al fine di incamerare sia gli incentivi di produzione sia le quote dovute dai Comuni per il conferimento.
Obiettivi chiaramente in contrasto con le esigenze di tutela della salute e della valorizzazione dell’ambiente ingiustamente martoriato negli ultimi cinquant’anni.
Ribadiamo, infine, che la nostra proposta di azione concreta non vuole essere però un'iniziativa isolata, perché la battaglia contro l'inceneritore deve rappresentare un momento di svolta per un territorio già degradato che non ha avuto – e continua a non avere in gran parte – amministratori e cittadini sensibili alla tutela del proprio habitat naturale.
Per tale motivo rinnoviamo l’invito alle associazioni che hanno realmente a cuore le sorti della valle del Mela ad abbandonare la ricerca di una visibilità ad ogni costo, funzionale solo alla coltivazione del proprio orticello, e a ricompattare il fronte del No, sulla base di azioni concrete e utili a contrastare in maniera significativa questo ennesimo attacco ai beni della collettività, anche nella speranza che un sempre maggior numero di cittadini prenda parte a questa battaglia.

Associazione Antimafie Rita Atria

"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce



PER INFORMAZIONI SCRIVERE AGLI INDIRIZZI:
assculturaleimmaginarte@gmail.com - info@stefaniamule.it 
slatella@ritaatria.it - nfurnari@ritaatria.it

DIRETTO e INTERPRETATO

DA STEFANIA MULÈ

“In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce”, il cui format è firmato dall’Associazione Culturale immaginARTE, è uno spettacolo che con il quale si vogliono ricordare queste due giovani donne, facendo “Memoria Attiva” delle loro Idee e delle loro lotte, attraverso le poesie ed i pensieri di Stefania Noce, volata per mano assassina su una Stella, le vicissitudini di Rita Atria ed il significato simbolico delle loro rose rosse, la Musica che ascoltavano…. “In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce” narra di queste due giovani donne, attraverso un Viaggio tra le Idee, i Sogni, le Speranze, che raccontano, innanzitutto, le loro Vite.

In questo modo, ricordare la loro “partenza” diviene pietra miliare che segna Impegno, specchio della propria coerenza.

http://www.stefaniamule.it/ac-immaginarte/blog/in-viaggio-con-rita-atria-e-stefania-noce/

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

Rita Atria

Rita Atria

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2

Informazione di Frontiera

Casablanca


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura