COME AIUTARCI...

Siamo una associazione completamente autofinanziata, grazie a chi vorrà aiutarci.
 5 x 1000 Associazione Antimafie Rita Atria

Aiuta le attività totalmente autofinanziate

dell'Associazione Antimafie Rita Atria

Dona il tuo 5 x 1000

Codice Fiscale: 92020250830


 Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
Intesa Sanpaolo filiale di Milazzo

IBAN: IT57C0306982292100000002659

Per Pagamento con PayPal

Segnalate le donazioni anche via email a: info@ritaatria.it con oggetto: Donazione

AVVISO

Stiamo lavorando al nuovo sito... migrare anni di storia non è facile... ci scusiamo per la poca responsività.

...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

”No a Mattarella presidente”. L'Ora intervista Nadia Furnari

gen 31

Scritto da:
31/01/2015 12:24  RSS

 

L'Ora ha intervistato la nostra Nadia Furnari dopo la nostra presa di posizione critica nei confronti dell'elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica per aver testimoniato a favore di Vincenzo Culicchia, ex sindaco di Partanna e denunciato da Rita Atria a Paolo Borsellino 

L’Associazione Rita Atria:
”No a Mattarella presidente”

Intervista a Nadia Furnari, dell’Associazione Rita Atria: ”Nel 1996, ascoltato nel processo per associazione mafiosa a Culicchia, il supercandidato al Quirinale garantì per la moralità dell’ex sindaco di Partanna”. Che fu poi assolto

di

“Mattarella, non lo vogliamo come Presidente”. E’ il post pubblicato due giorni fa su Fb dall’Associazione Rita Atria. Il motivo? “Testimoniò a favore di Vincenzo Culicchia, Sindaco di Partanna per 30 anni. Lo stesso sindaco denunciato dalla nostra Rita Atria”.

Chi sia Vincenzino Culicchia, democristiano della corrente morotea nella provincia trapanese, primo sindaco di Partanna ininterrottamente dal ’62 al ’92, è noto. Accusato di associazione mafiosa viene assolto in via definitiva nel 2000, dopo una vicenda giudiziaria durata nove anni. Non finì altrettanto bene a Rita Atria, la diciassettenne che si ribellò alle cosche del suo paese, diventò una testimone di giustizia e infine si tolse la vita il 26 luglio del ’92, una settimana dopo l’a strage di via D’Amelio nella quale aveva perso la vita Paolo Borsellino che per lei era diventato un secondo padre. La ragazzina ribelle di Partanna aveva accusato Culicchia di essere il mandante dell’omicidio di Stefanino Nastasi, vicesindaco del paesino trapanese assassinato nell’ ’83 in circostanze mai accertate. “L’omicidio – aveva raccontato la giovanissima testimone di mafia – fu voluto da Culicchia che temeva sia di perdere la poltrona di sindaco sia che Nastasi rilevasse i suoi intrallazzi”. Anche da questa accusa Culicchia fu prosciolto. Il politico a sua difesa ricordò di essersi schierato con il presidente della Regione Piersanti Mattarella contro gli esattori Nino e Ignazio Salvo.

Oggi l’Associazione Rita Atria fa riferimento alla deposizione del 26 febbraio 1996, quando Sergio Mattarella, interrogato dal pm Massimo Russo nel processo per associazione mafiosa a Culicchia, ribadì più volte la distanza dell’ex sindaco di Partanna da qualsiasi frequentazione mafiosa e assicurò che l’atteggiamento di Culicchia era sempre stato di “opposizione e contrarietà alla mafia”.

Nadia Furnari, portavoce dell’Associazione, ribadisce il suo rifiuto per quella che “è stata una pratica diffusa tra i democristiani di quei tempi: si difendevano a vicenda”. Ma “la storia – dice – non può essere dimenticata e il fatto che Sergio Mattarella si sia messo a garante della moralità di Culicchia ci lascia veramente molto perplessi e per questo oggi non lo vogliamo come Presidente”.

Ecco il testo del post pubblicato su Fb: ”Testimoniò a favore di Vincenzo Culicchia, Sindaco di Partanna per 30 anni. Lo stesso sindaco denunciato dalla nostra Rita Atria. E’ vero Culicchia è stato assolto, dal punto di vista giudiziario non possiamo condannarlo, ma dal punto di vista politico e morale, SI. La Camera dei deputati autorizzò a procedere per l’arresto di Culicchia, e per farsi un’idea su chi fossero Culicchia e i suoi amici basta cercare lo spessore politico e umano nella Relazione della Giunta per le Autorizzazioni a Procedere dell’11 maggio del 1992 (trasmessa al Ministro Martelli e il 15 giugno 1992 presentata alla Presidenza, nr. 25 di Casablanca – storie delle città di frontiera). Poi fu assolto ma non serve una condanna per il giudizio politico. Bastano le carte i fatti, le azioni, le attività, le frequentazioni. E riteniamo che un uomo si possa condannare politicamente. Non lo vogliamo come Presidente. E pensiamo che non dovrebbe volerlo nemmeno chi dice di fare Memoria di Rita Atria. Non dovrebbe volerlo nemmeno chi si presenta con la fascia tricolore davanti alla tomba di Rita o alle manifestazioni in Suo nome. Non dovrebbe volerlo nemmeno chi approva le leggi per il risarcimento dei testimoni nel nome di Rita Atria … e siamo certi che anche altre associazioni che ricordano puntualmente morte e compleanni di Rita sapranno prendere le dovute distanze. Le parole di Rita contenute nel diario ritrovato dopo la sua morte: “Credo proprio che mai Culicchia andrà in galera. Ha ucciso, rubato, truffato ma mai nessuno riuscirà a trovare le prove che lo accusano e provino che dico la verità. Sono sicura che mai riuscirò a farmi credere dai giudici, vorrei che ci fosse papà, lui riuscirebbe a trovare le prove che lo facciano apparire per quello che veramente è, cioè Culicchia è solo un assassino truffatore, ma naturalmente le parole di una diciassettenne non valgono nulla. Io sono solo una ragazzina che vuol fare giustizia e lui un uomo che interpreta benissimo la parte del bravo e onesto onorevole. Io non potrò più vivere, ma lui continuerà a rubare, e a nascondere che è stato lui a far uccidere Stefano Nastasi. Già come sempre vince chi è più bravo a truffare la vita”.

Dopo la morte di Rita Atria, e l’assoluzione da tutte le accuse, Culicchia aderì alla Margherita, e poi al Pd. Venne rieletto sindaco di Partanna, poi diventò deputato regionale e vicepresidente della Provincia trapanese. Di Rita Atria resta solo una lapide di marmo, con una piccola foto, nel cimitero di Partanna.

 



"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce



PER INFORMAZIONI SCRIVERE AGLI INDIRIZZI:
assculturaleimmaginarte@gmail.com - info@stefaniamule.it 
slatella@ritaatria.it - nfurnari@ritaatria.it

DIRETTO e INTERPRETATO

DA STEFANIA MULÈ

“In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce”, il cui format è firmato dall’Associazione Culturale immaginARTE, è uno spettacolo che con il quale si vogliono ricordare queste due giovani donne, facendo “Memoria Attiva” delle loro Idee e delle loro lotte, attraverso le poesie ed i pensieri di Stefania Noce, volata per mano assassina su una Stella, le vicissitudini di Rita Atria ed il significato simbolico delle loro rose rosse, la Musica che ascoltavano…. “In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce” narra di queste due giovani donne, attraverso un Viaggio tra le Idee, i Sogni, le Speranze, che raccontano, innanzitutto, le loro Vite.

In questo modo, ricordare la loro “partenza” diviene pietra miliare che segna Impegno, specchio della propria coerenza.

http://www.stefaniamule.it/ac-immaginarte/blog/in-viaggio-con-rita-atria-e-stefania-noce/

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

Rita Atria

Rita Atria

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2

Informazione di Frontiera

Casablanca


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura