COME AIUTARCI...

Siamo una associazione completamente autofinanziata, grazie a chi vorrà aiutarci.
 5 x 1000 Associazione Antimafie Rita Atria

Aiuta le attività totalmente autofinanziate

dell'Associazione Antimafie Rita Atria

Dona il tuo 5 x 1000

Codice Fiscale: 92020250830


 Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
Intesa Sanpaolo filiale di Milazzo

IBAN: IT57C0306982292100000002659

Per Pagamento con PayPal

Segnalate le donazioni anche via email a: info@ritaatria.it con oggetto: Donazione

AVVISO

Stiamo lavorando al nuovo sito... migrare anni di storia non è facile... ci scusiamo per la poca responsività.

...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

News

Finanziamenti privati e inchieste. La politica deve garantire il bene pubblico, non essere contigua a potenti privati

dic 3

Scritto da:
03/12/2019 08:45  RSS

La cronaca di questi ultimi giorni ha riacceso i riflettori sugli intrecci economici e finanziari tra pezzi della politica e ricchi (im)imprenditori. E non sarebbe estraneo a questa fitta rete di contiguità, secondo quanto riportato da diversi organi di stampa nazionale, l’imprenditore abruzzese Toto. Ad oggi, lo sottolineiamo per amor di verità e correttezza, non è accusato di nulla e non è oggetto di alcuna indagine giudiziaria. Ma i processi, come sancisce quella Costituzione Italiana tante volte sotto attacco di tentativi demolitori, si celebrano nelle aule di tribunale e di essi deve occuparsi la magistratura. E per le indagini, nella cui fase ci troviamo attualmente (quindi è ancora remota anche solo la possibilità di iniziarlo un processo), ci sono appositi organi dello Stato.

Ma tutto questo non può esimerci dal porre l’attenzione e riflettere su cosa accade nei Palazzi e nelle sfere di quella che dovrebbe la “cosa pubblica”. Siamo davanti ad un imprenditore che detiene importanti appalti e gestioni pubbliche (a partire dalle autostrade A24 e A25) e davanti cui una buona parte degli esponenti istituzionali abruzzesi sono sempre stati deferenti, ossequiosi ed eccessivamente contigui. Non possiamo dimenticare quanto l’ex presidente e oggi senatore D’Alfonso si è battuto per i contestantissimi (anche da una mobilitazione di associazioni e movimenti nella quale sono presenti nostri attivisti) progetti di mega varianti autostradali e che si definì “damo” dello stesso imprenditore. E stiamo parlando delle stesse autostradali la cui gestione è sotto i riflettori nell’ambito della gravissima emergenza per la sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso. Associazioni ambientaliste e cittadini da anni stanno portando avanti denunce e una forte battaglia (moltissime riunite nella “Mobilitazione per l’Acqua del Gran Sasso” dove sono presenti attivisti delle nostre associazioni) per la messa in sicurezza di una importantissima risorsa idrica, che rifornisce di acqua centinaia di migliaia di abruzzesi in 3 (su 4) province. Una situazione approdata persino in tribunale a Teramo.

Una politica così legata a lobbysti e potentati imprenditoriali ed economici, così amica e intrecciata con detentori di concessioni e appalti pubblici, come può in maniera serena e indipendente tutelare il bene pubblico, la giustizia sociale e la legalità? Come possono le istituzioni essere garanti dell’interesse collettivo se sono guidate da chi è tanto vicino a grandi (im)prenditori? Lo denunciamo da anni e lo ripeteremo all’infinito: questa regione è ancora troppo ancorata alla subcultura del “re delle raccomandazioni”, è ancora ostaggio della mentalità degli “amici, amici di amici e amici degli amici degli amici”, dei favori, del clientelismo e del “s’aggiusta tutto”. Una sottocultura apolitica che devasta da decenni l’interesse della cittadinanza, e soprattutto dei più deboli, fragili e indifesi, e la gestione pubblica. Che arranca ovunque, dalle nostre coste al ciclo dei rifiuti (ed è cronaca di questi anni, pensiamo alla gravissima situazione del vastese che, insieme a pochissimi altri, continuiamo a denunciare costantemente). Aprendo praterie sconfinate a privati ed interessi non sempre leciti e puliti. Lì arrivano il malaffare. E anche veri e propri sodalizi criminali e mafiosi coi “colletti bianchi”.

Associazione Antimafie Rita Atria Abruzzo

PeaceLink Abruzzo

"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana

In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce



PER INFORMAZIONI SCRIVERE AGLI INDIRIZZI:
assculturaleimmaginarte@gmail.com - info@stefaniamule.it 
slatella@ritaatria.it - nfurnari@ritaatria.it

DIRETTO e INTERPRETATO

DA STEFANIA MULÈ

“In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce”, il cui format è firmato dall’Associazione Culturale immaginARTE, è uno spettacolo che con il quale si vogliono ricordare queste due giovani donne, facendo “Memoria Attiva” delle loro Idee e delle loro lotte, attraverso le poesie ed i pensieri di Stefania Noce, volata per mano assassina su una Stella, le vicissitudini di Rita Atria ed il significato simbolico delle loro rose rosse, la Musica che ascoltavano…. “In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce” narra di queste due giovani donne, attraverso un Viaggio tra le Idee, i Sogni, le Speranze, che raccontano, innanzitutto, le loro Vite.

In questo modo, ricordare la loro “partenza” diviene pietra miliare che segna Impegno, specchio della propria coerenza.

http://www.stefaniamule.it/ac-immaginarte/blog/in-viaggio-con-rita-atria-e-stefania-noce/

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

Rita Atria

Rita Atria

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2

Informazione di Frontiera

Casablanca


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura