...

"Finché il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci

In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce



PER INFORMAZIONI SCRIVERE AGLI INDIRIZZI:
assculturaleimmaginarte@gmail.com - info@stefaniamule.it 
slatella@ritaatria.it - nfurnari@ritaatria.it

DIRETTO e INTERPRETATO

DA STEFANIA MULÈ

“In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce”, il cui format è firmato dall’Associazione Culturale immaginARTE, è uno spettacolo che con il quale si vogliono ricordare queste due giovani donne, facendo “Memoria Attiva” delle loro Idee e delle loro lotte, attraverso le poesie ed i pensieri di Stefania Noce, volata per mano assassina su una Stella, le vicissitudini di Rita Atria ed il significato simbolico delle loro rose rosse, la Musica che ascoltavano…. “In Viaggio con Rita Atria e Stefania Noce” narra di queste due giovani donne, attraverso un Viaggio tra le Idee, i Sogni, le Speranze, che raccontano, innanzitutto, le loro Vite.

In questo modo, ricordare la loro “partenza” diviene pietra miliare che segna Impegno, specchio della propria coerenza.

http://www.stefaniamule.it/ac-immaginarte/blog/in-viaggio-con-rita-atria-e-stefania-noce/

News

Rifiuti in Abruzzo, privati subito all'attacco del nuovo Piano Regionale

ago 29

Scritto da:
29/08/2018 09:55  RSS

"La presentazione del progetto per una nuova megadiscarica da 480.750 mc costituisce un vero e proprio assalto dei privati al nuovo Piano Regionale dei Rifiuti" così le associazioni SOA, Nuovo Senso Civico, Peacelink e "Rita Atria" sul nuovo impianto in procedura di Valutazione di Impatto Ambientale in regione, da realizzare a Cupello in provincia di Chieti.

Nel comune del vastese esistono già le 3 vasche del Consorzio Pubblico CIVETA, di cui due esaurite e la terza attualmente in fase di uso. La gestione di quest'ultima è stata affidata con gara ad un privato, Cupello Ambiente, che ora si vuole mettere completamente in proprio realizzando, in un terreno limitrofo all'attuale polo impiantistico, una quarta vasca di enormi dimensioni pronta ad accogliere ulteriori rifiuti. È interessante notare che l'impianto attuale, sulla carta pubblico, sta esaurendo velocemente la sua capienza anche perché il gestore importa rifiuti da fuori regione secondo quanto riportato dalla stampa. Già ora vorremmo capire quali sono gli interessi che si stanno perseguendo prioritariamente con questo tipo di approccio; all'orizzonte, però, appare una totale privatizzazione dello smaltimento.

L'impianto in questione non è previsto dal Piano regionale dei Rifiuti.  Si arriva all'assurdo che negli elaborati progettuali depositati per la Valutazione di Impatto Ambientale la discarica viene presentata come "soluzione" in caso di defaillance proprio delle previsioni del Piano stesso. Che ragionamento è? Si può fondare una richiesta augurandosi, di fatto, che il Piano regionale appena approvato fallisca?

Per queste ragioni le associazioni hanno depositato durissime osservazioni su questo progetto entro il termine di legge, domenica sera scorsa. Oltre agli aspetti collegati alla pianificazione regionale sui rifiuti, emerge clamorosa l'incompatibilità urbanistica dell'impianto, con retroscena quasi tragicomici. Infatti la nuova discarica sarebbe costruita addirittura sopra l'“Area vincolata ai fini dell’assorbimento dell’impatto ambientale della discarica" attuale! Puro "nonsense".

Si aggiungono questioni non secondarie come quelle relative alla tutela dell'ambiente idrico, in particolare del Torrente Cena, già oggi classificato dall'Arta in stato ambientale "cattivo" oppure quelle concernenti le pesanti emissioni in atmosfera di sostanze anche molto pericolose come l'idrogeno solforato. La discarica fungerebbe anche da bio-reattore per la produzione di metano attraverso l'utilizzo di fanghi degli impianti di depurazione. Anche in questo caso in contrasto con il Piano Regionale dei Rifiuti che è già sovra-dimensionato per gli impianti che smaltiscono questa tipologie di rifiuti. Le opere di mitigazione, inoltre, appaiono solo come promesse generiche senza alcuna base concreta.

Infine le associazioni ricordano il percorso piuttosto particolare di questo progetto, presentato una prima volta alla Regione sostenendo l'esistenza di accordi con il Consorzio inesistenti, addirittura per le particelle catastali. Elaborati completamente fuorvianti tanto che, dopo la segnalazione scritta della SOA, furono ritirati. Su questo aspetto nelle osservazioni si chiede se i funzionari regionali abbiano inoltrato una segnalazione alle autorità competenti in quanto i tecnici  depositano elaborati di cui è asseverata l'autenticità dei contenuti e dello stato di fatto.

Ovviamente si chiede alla Regione di bocciare il progetto anche perché in caso contrario arriverebbe al paradosso di bocciare di fatto il suo stesso piano rifiuti.

Qui tutta la documentazione e le osservazioni delle associazioni: http://www.ambiente.regione.abruzzo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1409:nuova-discarica-per-rifiuti-non-pericolosi&catid=4:procedura-via&Itemid=2

 

Associazione Antimafie Rita Atria

PeaceLink Abruzzo

Stazione Ornitologica Abruzzese

Nuovo Senso Civico Onlus

... in primo piano

Intervento di Nadia Furnari al Parlamento Europeo nell'ambito dell'iniziativa organizzata da EFDD

Tutti gli interventi all'indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=8105&v=GzrezGJauWU

Verità e Giustizia per Sandro Marcucci ...

"Finche’ il sangue dei figli degli altri varrà meno del sangue dei nostri figli, fin quando il dolore degli altri per la morte dei loro figli, varrà meno del nostro dolore per la morte dei nostri figli, ci sarà sempre qualcuno che potrà organizzare stragi in piazze, banche o stazioni, su treni o su aerei, con bombe o missili, con la certezza di rimanere impunito."

Sandro Marcucci
 

"Con le nostre storie e con il nostro impegno... dobbiamo avvicinarci agli altri..."


La bellezza contro la mafia

 
                                   
   

Facebook

Radiazione Ciancarella - Firma falsa Pertini

Radiazione Ciancarella firma falsa

NO MUOS

NO MUOS

5 x 1000

5 x 1000 Associazione Antimafie Rita Atria

Aiuta le attività totalmente autofinanziate

dell'Associazione Antimafie Rita Atria

Dona il tuo 5 x 1000

Codice Fiscale: 92020250830

Rita Atria

Rita Atria

Sandro Marcucci

Aspetta Giustizia dal 2 febbraio 1992


Rita Atria a Teatro...

Una collaborazione con A.C. immaginARTE di Stefania Mulè

Stefania Mulè - Teatro Rita Atria Stefania Noce

"E' una delle più belle manifestazioni di ricordo e di lotta e di richiesta di verità e giustizia a cui io abbia mai partecipato. Siete stati veramente bravi ma non solo bravi.Ci vuole anima ci vuole cuore, ci vuole passione per fare quello che avete fatto"

Franca Imbergamo (Distrettuale Nazionale Antimafia - Roma)

...

Siamo un'associazione completamente autofinanziata

Associazione Antimafie "Rita Atria"
C.F. 92020250830
BANCA NUOVA FILIALE MILAZZO

IBAN: IT23J0513282291870570232673

Per Pagamento con PayPal

YouTube

Rita Atria YouTube Channel

Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 1/2


Ustica: Telejato intervista il Cap. Ciancarella 2/2

Informazione di Frontiera

Casablanca


20 Anni: 1994 - 2014

Il Ventennale a Milazzo ...
prossima tappa in autunno a Bari


 


 

Memoria Attiva (WITKO)
pensato e scritto per i 20 anni
dell'Associazione Antimafie "Rita Atria"

Noi non siamo l'individuo medio metropolitano 
Giustizieri parolieri 
Da un comodo divano 
Noi pensiamo che giustizia 
Sia una parola amica 
Che contiene in se il rispetto e il suono alto della vita 
il suono alto della vita
Siamo nati da vent'anni e portiamo un nome buono 
Una lacrima di rabbia 
E speranza dentro al cuore 
speranza fa rumore 

E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura

Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
E' mio

 I nostri passi fuori dai cancelli americani 
Sono un no deciso e secco 
Come i calli delle mani 
A macchine di morte a segreti senza fine 
Alle prese per il culo di cent'anni di regime 
Il pesce puzza sempre dalla testa e quell’odore 
Anche se cambi l'aria 
La puzza non si muove 
Se il pesce resta al sole


E avanti
a mani nude
E pugni chiusi
Senza avere paura
Avanti
La verità non sa morire
Avanti
Il mondo è fatto per cambiare
è anche mio
 

Grazie a questa gente
Che condivide il senso
Che esiste un mondo nuovo
A volerlo fino in fondo
Puoi cercarci nelle piazze
Al di fuori dei palazzi
Dove mischiano le carte
E la chiamano la legge
Puoi cercarci nei quartieri
Dove brucia la speranza
Dove è scritto no alle mafie
Dove è scritto
Resistenza 
Dove è scritto
Resistenza 


Io non ho paura
Di aver paura
Io non ho paura 
Di aver paura

Io non ho paura 





"Rita Atria" - Primo Piano

Bari: il Melograno della legalità rubato...
ripiantato in meno di 48 ore

Alla nostra Associazione il premio Parmaliana