Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Tirrenoambiente

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 09/11/2015 20:28
L'Associazione Antimafie Rita Atria ritiene che la Spa Tirrenoambiente (capitale misto pubblico-privato con prevalenza di capitale pubblico) vada sciolta. Si ricorda che tra gli azionisti privati la Tirrenoambiente annovera alcuni dei più grossi gruppi industriali nel settore dei rifiuti, come Gesenu (10%), Ederambiente (21%), A2A (3%) e altre società fino a raggiungere il 49% del pacchetto azionario.
Da admin Il 23/03/2015 23:55
Il processo, scaturito dall’inchiesta Terra mia – condotta dalla procura di Palermo e dalla Dia di Agrigento – dello scorso luglio che vede coinvolti con l’accusa di corruzione il funzionario dell'ufficio dell'assessorato regionale al Territorio e ambiente addetto al rilascio e il rinnovo delle Aia (Autorizzazione integrata ambientale) per gli impianti di smaltimento dei rifiuti, Gianfranco Cannova e gli imprenditori della munnizza Antonioli (Tirrenoambiente), Proto (Oikos) e i fratelli Sodano (Soambiente), è ripartito oggi davanti la terza sezione del tribunale palermitano, senza la costituzione di parte civile della Regione siciliana che, nonostante la gravità delle accuse, è stata consigliata dall'avvocatura dello Stato di non costituirsi parte civile. Le mazzette «non sono un fattore di particolare allarme sociale» è il parere espresso dall’avvocatura.
Da admin Il 15/03/2015 13:36

Riesplode lo scontro sulla gestione delle discariche private in Sicilia

di Carmelo Catania

In questi giorni la situazione della gestione dei rifiuti siciliana è stata oggetto della visita da parte della Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti.

In precedenza, nel 2010, la Commissione aveva approfondito la “questione Sicilia” e la situazione di emergenza allora presente, verificando alcune situazioni di grande criticità che riguardavano la gestione dei rifiuti.

Da admin Il 27/02/2015 21:32

Diffidata dall’utilizzare la vasca di stoccaggio del percolato prodotto dalla discarica di contrada Zuppà nel Comune di Mazzarrà Sant’Andrea e avvio del procedimento di revoca delle autorizzazioni a suo tempo concesse per la realizzazione del relativo impianto di smaltimento. Dalla conferenza dei servizi tenutasi a Palermo il 25 febbraio giunge l’ennesimo stop alle attività di Tirrenoambiente.

Archivio

Archivio
<agosto 2017>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
Mese
Vai