Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Rino Giacalone

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 20/05/2015 08:03

L'Associazione Animafie "Rita Atria" non credendo alle parole da bar e ad articoli scritti senza fonti oggettive ma degni della peggiore tradizione del fango, non intende unirsi al silenzio che avvolge questa vicenda. Andremo fino in fondo, verificheremo nelle sedi opportune e seguiremo il tutto con le modalità che ci hanno sempre contraddistinto... ma andremo fino in fondo! Non si può archiviare nel silenzio questa vicenda perché non si può ignorare la storia di un giornalista come Rino Giacalone.

di Michela Gargiulo su http://www.articolo21.org/2015/05/64666-rino-giacalone/

giacalone-rino0C’è un collega siciliano, si chiama Rino Giacalone. E’ un giornalista che si occupa di mafia, lo fa in un territorio difficile  dove scrivere è ancora un mestiere che ti può far correre dei rischi. Rino è un amico ma questo non significa niente. Posso dire che è un professionista, che ha seguito processi difficili e che non si è mai tirato indietro quando c’era una storia scomoda da raccontare. In mezzo alle difficoltà ha sempre risposto con un grande sorriso e ai colleghi “stranieri” ha sempre regalato notizie e documenti. [...]

Da admin Il 03/02/2015 09:30

Solidarietà al giornalista Rino Giacalone

Apprendiamo che il nostro amico Rino Giacalone è stato denunciato dalla moglie di un mafioso... e che mafioso! per averlo diffamato... è il segno dei tempi... A Rino la nostra massima solidarietà. La solidarietà dell'Associazione Antimafie "Rita Atria" .



"Oggi, martedì 3 Febbraio, inizia il processo nei confronti del giornalista Rino Giacalone(portavoce del Circolo di Articolo21 di Trapani, ndr), presso il Tribunale di Trapani, accusato di aver offeso la reputazione del boss mafioso di Mazara del Vallo, Mariano Agate."

fonte: http://www.articolo21.org/2015/02/si-apre-oggi-il-processo-al-giornalista-rino-giacalone-per-aver-offeso-la-reputazione-ad-un-mafioso-ed-eccoci-come-promesso-pronti-a-raccontare-uno-dei-tanti-paradossi-del-sistema-giudiziario-italia/


Da admin Il 16/10/2013 20:26

fonte http://ctzen.it/2013/10/16/giornalista-condannato-a-pagare-25mila-euro-rino-giacalone-siamo-tornati-agli-anni-80/

Il cronista è stato condannato per diffamazione e dovrà risarcire l’ex sindaco di Trapani Girolamo Fazio. Inoltre dovrà pubblicare a sue spese per quattro volte la sentenza sul quotidiano Il giornale di Sicilia. «Forse non sono obiettivo, ma è una sentenza che non sta né in cielo né in terra», afferma ancora incredulo il professionista. La vicenda che lo riguarda accade in un periodo difficile per la categoria siciliana, tra perquisizioni ordinate dalla Procura di Catania e minacce da parte della mafia.

Da admin Il 10/10/2013 06:52
Solidarietà al nostro amico Rino Giacalone,.... e siccome la solidarietà non basta... proveremo ad essere un po' più attivi... affinche vinva la R'Esistenza sull'ignavia.... ci stiamo organizzando!

(ANSA) Il giornalista Rino Giacalone è stato condannato a pagare un risarcimento danni di 25 mila euro all'ex sindaco di Trapani, Girolamo Fazio. Il giudice Giovanni Campisi ha ritenuto diffamatori alcuni passaggi di un articolo di Giacalone pubblicato nel 2007 sul sito di «Articolo 21». Conteneva valutazioni critiche per una lettera di Fazio all'ex prefetto Fulvio Sodano, che imprenditori poi arrestati per mafia avevano affrontato per indurlo a rinunciare alle sue iniziative contro Cosa nostra.   

 Un largo schieramento del consiglio comunale aveva proposto il conferimento a Sodano della cittadinanza onoraria. Ma qualche tempo dopo Fazio scrisse all'ex prefetto per spiegare, tra l'altro, che la cittadinanza non gli era stata conferita perchè il suo caso era diventato «oggetto di strumentalizzazione politica».    

...
Da admin Il 20/11/2012 18:49

Ancora una volta la verità, quando diventa informazione, scatena le irritazioni di chi da quella verità si sente colpito. 

Ancora una volta un giornalista viene denunciato e, guarda caso, sul piano civile, da un politico (ex sindaco di Trapani).  

Una “moda” che nel nostro paese sta prendendo pericolosamente piede e mette seriamente a rischio la libertà di pensiero e, di conseguenza, l’informazione libera. 
L’Associazione Antimafie “Rita Atria” esprime solidarietà al giornalista Rino Giacalone nella vertenza giudiziaria che lo vede opposto all’ex sindaco di Trapani, Girolamo Fazio.

All'ex sindaco Fazio diciamo che anzi di denunciare Rino Giacalone lo dovrebbe ringraziare perché è ampiamente dimostrabile che in tutti questi anni ha dimostrato di essere rara voce libera dell'informazione trapanese.

Da admin Il 15/06/2012 08:11
C’era bisogno di una ulteriore testimonianza per sapere che i carabinieri per anni non hanno mai indagato a dovere attorno al delitto di Mauro Rostagno? La risposta che viene da dare è no, non c’era questo bisogno perché già questa circostanza è un fatto assodato dal dibattimento che è in corso da 16 mesi dinanzi alla Corte di Assise di Trapani. E che si trattava di indagini non condotte a perfezione lo dimostra la circostanza, certamente insolita, che i carabinieri che per anni hanno detto di avere indagato sono stati ad un certo punto sentiti come persone informate dei fatti quando la Procura di Trapani, a metà degli anni ’90, riaprendo le indagini si accorse di gravissime anomalie, come la sparizione dei brogliacci delle intercettazioni e dei nastri delle stesse intercettazioni.
Da admin Il 23/05/2012 19:22

di Rino Giacalone

soliti problemi tecnici collegamento video conferenza con Parma dove si trova altro imputato Vincenzo Virga rientra la corte.

L'udienza comincia col ricordo della strage di Capaci...Giorno di tristezza dice il giudice Pellino ma e' anche un giorno di festa perche' in questi 20 le ragioni della morte delle vittime si ricollegano alla grande voglia di vita che avevano tra mille difficoltà Falcone Morvillo Di Cillo Schifani e Montinaro In questi 20 si sono ritrovate ragioni per stare insieme e operare per il bene comune oggi celebriamo tutto questo la vita e l impegno di queste vittime che con il lor sacrificio hanno onorato uno Stato che hanno onorato in ogni loro momento e' questo quello che loro ci hanno lasciato, in questo Stato purtroppo gli uomini veri e liberi sono mancati o sono morti

Da admin Il 09/05/2012 19:52
di Rino Giacalone

Corte in Aula. Presso il sito remoto di Parma è assente l'imputato Virga e il processo non può cominciare...la Corte si ritira....udienza cominciata e subito sospesa. La Corte rientra. L'avvocato Vito Galluffo indica i testi di oggi. I testi del difensore dell'imputato Vito Mazzara: Raggi Lorella, ispettore Bruno e Dales della Digos, ricitati Lipari Francesca Lipari Rita e Zanetti Alessandra però assenti citate con utilizzo indirizzo non di recente data.
Da admin Il 30/03/2012 00:09
La Corte di Assise è in aula.. Il presidente Pellino comunica che agli atti verrà acquisita la sentenza di primo grado del processo per la loggia massonica deviata Iside 2. Comincia il confronto tra Carla Rostagno e il luogotenente Beniamino Cannas. Il maresciallo ancora una volta è teste in aula, per lui il secondo confronto dopo quello con Chicca Roveri. Intanto il pm Del Bene comincia le domande. Chiede se Cannas ricordi un incontro con Carla Rostagno....
Da admin Il 11/01/2012 23:45

di Rino Giacalone
Udienza aperta....corte in aula. Il presidente Pellino avvia l'udienza cominciata in ritardo per un problema di natura tecnica. Il pm Francesco Del Bene deposita i verbali di Wilma de Federicis del 3 aprile 1995 e 11 ottobre 1996, teste che risiede all'estero, le parti hanno concordato di acquisire i relativi verbali di interrogatorio. Il pm Del Bene dà notizia che il pentito Rosario Spatola citato come teste nell'udienza odierna risulta essere deceduto come comunicato qualche attimo prima dell'avvio dell'udienza il servizio centrale operativo ....acquisiti gli unici due verbali resi da spatola sul delitto Rostagno.

Archivio

Archivio
<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mese
Vai