Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - LGBTQI

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 14/10/2015 14:16

Sabato 17 ottobre 2015 - Piazza Stefania Noce, Licodia Eubea

Quanto siamo veramente in grado di esercitare i diritti garantiti dalla Costituzione italiana, nata dalla Resistenza che pose fine al delirio nazifascista? Per cio' che riguarda le persone LGBTQIA, la domanda è retoricamente negativa. Ad ora e per chissà quanto tempo ancora, la nostra classe politica non è stata in grado di emanare leggi necessarie per la tutela e a garanzia del nostro essere cittadine e cittadini di un paese moderno e laico. [...]

Da admin Il 28/09/2015 17:18
Aleandro Rudilosso

Ormai non importa più, doveva importarci prima, si doveva conoscerlo prima, portargli rispetto prima, considerarlo un essere umano prima, riconoscergli dei diritti prima, prima che lui arrivasse a sentirsi così solo tanto da credere che dalla morte potesse ricevere l'abbraccio più caldo da cui farsi confortare.
Aleandro era una ragazzo di 16 anni. Era perchè si è impiccato. Era perchè qualcuno lo ha condannato a morte.

Non importa di dove fosse, che sogni avesse, quali fossero le sue qualità e i suoi difetti. Non importa se avesse un carattere forte o debole, non importa più nemmeno il suo orientamento sessuale.[...]


Da admin Il 27/10/2014 18:08

Il 30 ottobre a Palermo, prende il via il progetto  DJ – Diversity on the job, promosso dal Dipartimento Pari Opportunità – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) con Italia Lavoro S.p.A. Si tratta di un programma sperimentale per favorire l’inserimento lavorativo di soggetti fortemente discriminati e svantaggiati rientranti nelle seguenti due categorie:
a) persone a rischio di discriminazione per orientamento sessuale ed identità di genere;
b) persone appartenenti alle comunità Rom, Sinti e Caminanti (RSC).

SEND e ARCI Articolo Tre Associazione Omosessuale partecipano al progetto

Da admin Il 07/09/2014 22:05
Anche se con ritardo esprimiamo la nostra indignazione per la mozione votata dal consiglio comunale (in pieno agosto) per l’istituzione di una festa della “famiglia naturale”. Indignazione perché quella mozione contiene palesi elementi di discrimine verso l’intera comunità LGBT che, per il principio induttivo, non è considerata, dai consiglieri che l'hanno votata, “naturale”. 

Potremmo aprire ampi dibattiti su ciò che è naturale o meno. Anche l’intelligenza dovrebbe essere “naturale”, anche la coerenza di un consiglio comunale che vota prima il registro delle unioni civili e poi delibera per la festa della “famiglia naturale” dichiarando la propria “opposizione a qualunque tentativo di introdurre dell’ordinamento giuridico disposizioni normative tali da alterare la stessa natura della famiglia, comprimere i diritti dei genitori....”.... Dovrebbe essere "naturale". 

Archivio

Archivio
<dicembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Mese
Vai