Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Ustica

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 27/06/2012 07:15

In questo mondo esistono coloro che pur avendo dedicato una vita nel rispetto innanzitutto della propria dignità di essere umano, non viene concessa neanche la gloria di un piccolo riflettore. Bisogna essere "accreditati" da qualcuno o da qualcosa per essere credibili per l'opinione pubblica. Così, anche chi dovrebbe fare Memoria cade nel gioco del potere limitandosi a vedere le cose che si vogliono vedere. Abbiamo pensato di andare in controtendenza rispetto a quanti oggi sprecheranno parole di rito per ricordare che la strage di Ustica grida ancora giustizia. Ma questi coloro ometteranno di ricordare le responsabilità italiane dirottandole su altri Stati. E se noi cittadini cosiddetti "impegnati", anzi di ascoltare i guru dell'informazione, avessimo la volontà di studiare, di andare incontro la nostra storia ci renderemmo conto che siamo stati ingannati dal 1943.  L'Italia è un paese senza giustizia. L'Italia è un paese senza Memoria. Se non abbiamo il coraggio di chiederci veramente chi sono i mandanti dei Portella della Ginestra; i mandanti dell'omicidio di Pio La Torre; i mandati delle stragi di Stato; i mandanti della strage di Ustica, chi decide che la Sicilia deve diventare la portaerei dei Droni nel Mediterraneo... se non abbiamo il coraggio di farci queste domande, allora finiamola di definirci "impegnati" perché il nostro impegno senza Memoria è strumentale a chi ha fatto dell'oblio il sedativo di una intera popolazione.

Ass. Antimafie "Rita Atria"

[...] Ma può essere utile pensare che, se ogni goccia compie con fedeltà il suo percorso, è indubbio che le gocce finiranno per incontrarsi e diverranno sorgente e poi ruscello e poi fiume ed infine mare.

Tutto questo non è poesia ma la Legge fondamentale della Vita, immutabile. Dove essa viene tradita tutto diviene arido ed infecondo. Questa semplice certezza è stata la pelle ed il sangue di ciascuno di noi. La sofferenza e la consapevolezza di "aver perso" non possono mutare il giudizio finale: "E' impossibile pentirsi". [...]

Da admin Il 26/06/2012 20:26

Leggendo queste pagine, si ha la netta sensazione di entrare in una dimensione particolare dove, tutto quello che è stato razionalmente appreso cessa ed ogni granello di umanità si stempera, si snatura e si fa aggressione alla dignità della persona umana.

Qui, la vita non ha più valore e ciò che è sentimento soccombe, schiacciato dalla volontà di coniugare un potere assoluto, che è esercitato al di sopra di ogni legge umana e divina.

Il senso stesso della vita s’identifica con la conquista di una supremazia, fatta di presunzione e privilegi, che costituiscono i pilastri di una filosofia del potere forte, con lunghe radici, che si diramano nelle principali istituzioni del nostro paese.[...]

Archivio

Archivio
<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mese
Vai