Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - MUOS

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 20/05/2016 09:55
OGGETTO: Comunicato stampa su udienza processo su costruzione abusiva del MUOS

In data odierna, avanti il tribunale monocratico di Caltagirone si è tenuta l’udienza che vede imputati i soggetti autori della costruzione del MUOS. L’udienza è stata rinviata al 22 luglio per omessa notifica a due imputati.

L’Associazione Antimafie Rita Atria, parte offesa nel procedimento e rappresentata dall’Avv. Goffredo D’Antona del foro di Catania (presenti all’udienza anche la Presidente Santina Latella e la vice-presidente Nadia Furnari), ha annunciato e depositato la costituzione di parte civile.

Tra le parti offese, l’unica a non essersi neanche presentata, è stata la Regione Siciliana. Si tratta a nostro avviso di un dato politico estremamente grave e di un segnale in controtendenza rispetto ai proclami di legalità del Presidente Crocetta. A nostro avviso, se si vuole essere credibili, la legalità deve essere perseguita indipendentemente dagli imputati e dall’oggetto del reato.

Associazione Antimafie...
Da admin Il 11/05/2016 06:20

L'Associazione Antimafie terrà in data 13 maggio presso lo Studio Legale D'Antona alle ore 11.00 (Via Umberto I, 303, 95129 Catania CT) a Catania la conferenza stampa in cui si illustrerà quello che è stato e sarà l''iter processuale avanti il Tribunale di Caltagirone e di tutte le iniziative portate avanti in questi anni per la lotta No MUOS: esposti,  memorie,  deposito, video e documentazione che hanno anche queste comportato, fermo restando in primis le meticolose indagini della Procura di Caltagirone, il sequestro del MUOS ed il processo per il gli imputati. 

Alla Conferenza Stampa potranno partecipare ESCLUSIVAMENTE agli organi di stampa.

Associazione Antimafie "Rita Atria"

Da admin Il 06/05/2016 19:40
L’Associazione Antimafie "Rita Atria" ritiene di non commentare la sentenza del CGA che statuirebbe la legittimità del MUOS di Niscemi, limitandosi ad evidenziare che un atto amministrativo (nelle specie le autorizzazioni regionali) potrebbe essere formalmente legittimo ma ciò non significa che sia lecito dal punto di vista penale, fermo restando il potere del Giudice Penale di disapplicare (nel senso di non considerarlo valido) l’atto amministrativo.

Concetti questi che spiegano e legittimano il sequestro penale del MUOS di Niscemi.

Concetti ribaditi dalla Corte di Cassazione nella sentenza che confermava proprio  il sequestro penale del MUOS.

Rendiamo noto, invece, che in data 6 maggio 2016 l’avvocato dell’Associazione Antimafie "Rita Atria", Goffredo D’Antona, ha depositato la lista testi per il processo sulla realizzazione...
Da admin Il 10/03/2016 18:19
Palermo- “E’ la notizia più bella che potessi mai ricevere, finalmente la tutela della salute degli abitanti di Niscemi e la salvaguardia del nostro territorio vengono riconosciuti come un diritto inalienabile dalla Cassazione”, a dirlo è Franco La Rosa, il sindaco di Niscemi  in riferimento alle motivazioni contenute nel verdetto della Cassazione, depositate oggi, con cui conferma il sequestro del Muos, il sistema di telecomunicazione satellitare della Marina militare Usa, che si trova in contrada Ulmo. “Mi chiedo a questo punto a che servono le rilevazioni in corso da ieri sulle emissioni delle antenne, disposte dal Consiglio di giustizia amministrativa – prosegue -. Sul Muos, per ora, la partita è chiusa”. Da ieri nella base militare sei tecnici nominati dal Cga hanno cominciato le rilevazioni sulle emissioni elettromagnetiche per stabilire se sono nocive per la salute. Le operazioni si concluderanno domani. Fonte ‘ansa’...
Da admin Il 10/03/2016 12:38
Notizia Last Minute. Notificata oggi ad una serie di soggetti tra cui la nostra Associazione (Antimafie Rita Atria) decreto di citazione diretta a giudizio avanti il tribunale di Caltagirone in relazione al procedimento sul MUOS di Niscemi. In altre parole il MUOS è pubblicamente sotto processo. (prima udienza 20 maggio)

Una notizia che ci riempie di soddisfazione e che premia l'impegno dell'Associazione Antimafie "Rita Atria" a tutela della Pace, della salute pubblica e dell'Ambiente.

Altri soggetti definiti parte offesa: Comune di Niscemi  Regione Siciliana  Associazione Antimafie Rita Atria  Ass. Movimento NO MUOS Sicilia  Legambiente  Giuseppe Maida

...
Da admin Il 15/01/2016 10:10
MUOS: l'Associazione Antimafie Rita Atria denuncia alla Procura di Caltagirone le incongruenze della Verificazione


In relazione al rinvio delle operazioni  di verificazione del MUOS di Niscemi,  disposte di concerto dalla Prefettura di Caltanisetta unitamente al collegio dei verificatori, l’Associazione Antimafie Rita Atria, esprime preoccupazione nel constatare  che neanche gli stessi verificatori  vogliono assumersi la responsabilità di decidere ed indicare quali siano le misure opportune da adottare  per la tutela dell’incolumità e della salute pubblica.[...]
 

Da admin Il 19/12/2015 13:46

Riceviamo dal deputato M5S Gianluca Rizzo, copia dell'interrogazione parlamentare sulla questione MUOS.

"[...] in data 7 settembre 2015 l'associazione antimafie «Rita Atria», a tal proposito, ha depositato un esposto alla procura della Repubblica di Palermo nei confronti del presidente del collegio del Cga e del giudice estensore della sentenza, non definitiva, sul Muos, per verificare la sussistenza del reato di abuso in atti di ufficio, ex articolo 328 del codice penale; 
non da ultimo, ad occuparsi delle spese di queste nuove verifiche, come si legge esplicitamente nella sentenza, sarà direttamente il comune di Niscemi che dovrà anticipare i costi di vitto, alloggio, viaggi ed esami strumentali, di tutti i componenti del collegio di verifica, provocando gravi difficoltà nella gestione dei flussi finanziari del comune siciliano; [...]

Da admin Il 07/09/2015 09:41

Oggi (7 settembre 2015) l’Associazione Antimafie Rita Atria, tramite il proprio difensore avvocato Goffredo D’Antona, ha depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Palermo nei confronti di  Marco Lipari e Gabriele Carlotti, rispettivamente Presidente del Collegio del Consiglio di Giustizia Amministrativa ed estensore della sentenza, non definitiva,  sul MUOS  per verificare la sussistenza del reato di abuso in atti di ufficio ex art. 328 C.p. [...]

La denunzia scaturisce dalla lettura della sentenza non definitiva del CGA depositata il 3 settembre 2015 con la quale, tra l’altro, veniva ordinata una nuova verificazione riguardante la costruzione ed il procedimento amministrativo del MUOS di Niscemi.

Da admin Il 03/09/2015 22:50
In data odierna (3 settembre, ndr) il CGA ha depositato la Sentenza n. 581/2015 relativa alla vicenda del MUOS di Niscemi. Si tratta di una Sentenza non definitiva con la quale accoglie parzialmente sia Motivi d’Appello del Ministero della Difesa, sia motivi di appello incidentale del Comune di Niscemi e di Legambiente.

In estrema Sintesi, il CGA, pur riconoscendo l’invalidità della cosiddetta “revoca delle revoche” del governo Crocetta del luglio 2013 annulla le revoche (correttamente qualificate dallo stesso CGA come annullamenti d’ufficio) del marzo 2013 sulla scorta della considerazione che il governo regionale non avesse compiuto una sufficiente istruttoria sull’effettiva carenza degli studi sugli effetti del Muos su salute umana ed ambiente, tale da giustificare gli atti di annullamento.

Quindi, per il Consiglio di Giustizia Amministrativa restano da esaminare le questioni riguardanti i vizi delle autorizzazioni originarie (del giugno 2011) denunciati dalle parti ricorrenti ed al riguardo ritiene...
Da admin Il 06/08/2015 21:36

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" aderisce alla manifestazione NO MUOS... 

Pubblichiamo le motivazioni del coordinamento dei comitati NO MUOS relativi la manifestazione dell'8 agosto 

Breve vademecum per la manifestazione No Muos dell’otto agosto:
1) È vero, il Muos è sotto sequestro. Ma si tratta di un provvedimento provvisorio, detto appunto cautelare, in attesa di un procedimento che sarà certamente lungo. A dire il vero non è nemmeno la prima volta che il Muos viene sequestrato ma, chi ha seguito la vicenda, sa pure come è andata a finire la scorsa volta. Manifestiamo perché la situazione potrebbe essere ribaltata, per rafforzare le nostre ragioni. Inoltre l’espressione della volontà popolare non può che rafforzare eventuali decisioni della magistratura. [...]


Da admin Il 30/05/2015 18:05
Ai Rappresentanti de

                                                                       LE  FORZE  POLITICHE PARLAMENTARI

                                                                       della REPUBBLICA  ITALIANA

                                                                       da Associazione Antimafie “Rita Atria”

Oggetto: Dichiarazioni alla stampa della Console Generale Statunitense sulla questione MUOS.

Egregie/i Signore/i Parlamentari,

                                                   Non sappiamo se, nelle convulse circostanze alla vigilia del voto popolare - espressione massima della sovranità popolare costituzionale non limitata di questo Paese - abbiate avuto modo di fare attenzione alle dichiarazioni contenute nell'intervista – (http://www.lasicilia.it/articolo/muos-il-console-usa-gamba-tesa-ora-pi-attenzione-e-meno-pazienza)...
Da admin Il 27/04/2015 11:53
Non abbiamo vinto la guerra ma sicuramente portiamo a casa una vittoria storica. Mancano altri tasselli che aspettiamo con ansia. Grazie alla fantastica squadra NO MUOS. Grazie a Goffredo D'antona, che ha creduto in questa "piccola" associazione...grazie alla nostra Nadia Furnari che si è assunta la responsabilità di quella firma, grazie allo splendido MOVIMENTO NO MUOS - TUTTO!... indietro non si torna.... arriveranno le bordate ma OGGI godiamoci la Vittoria!

Ricordiamo che l'esposto che ha richiesto il sequestro porta la firma dell'Associazione Antimafie "Rita Atria". Non abbiamo tutti i meriti ma consentiteci di sentirci però parte di questa storica vittoria. Adesso per vincere possono solo falsificare le carte e violare la Costituzione Italiana.

...
Da admin Il 24/04/2015 12:07
Il movimento “No Muos” arriva nelle aule del parlamento europeo di Bruxelles grazie un convegno che ha visto attorno allo stesso tavolo istituzioni regionali, nazionali ed europee tutte insieme a discutere sulla inopportunità della costruzione dell’impianto, insieme ai massimi esperti della questione.
Da admin Il 08/04/2015 11:32
Stamattina, davanti al GIP Ziino del tribunale di Palermo, si è tenuta l'udienza sulla opposizione alla richiesta di archiviazione del PM sulla denuncia, ad opera dell'Associazione Antimafie "Rita Atria", al dirigente Gullo che ha firmato la revoca della revoca relativa ai permessi  del MUOS. Presenti Nadia Furnari del direttivo nazionale e firmataria della denuncia e l'avvocato Goffredo D'Antona. Un anno fa lo stesso GIP aveva rigettato la prima richiesta di archiviazione chiedendo al PM di compiere specifiche indagini. Nell'udienza è stato evidenziato che, di fatto, sono state disattese le indicazioni del GIP ed è stato evidenziato che il PM non ha valutato la perizia del Prof. D'Amore (consulente del TAR) e le dichiarazioni del Prof. Zucchetti che,di fatto, confermavano la falsità ideologica dell'atto emesso dal Gullo.  Occorre precisare che il PM, nonostante la denuncia contenga nome e cognome della persona che ha compiuto l'atto amministrativo di revoca, ha ritenuto opportuno aprire un fascicolo contro ignoti....
Da admin Il 01/04/2015 16:18

Da Presidente di questa grande Associazione Antimafie "Rita Atria" con una delle più grandi gioie che ho potuto provare negli ultimi anni, comunico che hanno sequestrato il MUOS di Niscemi. Il mio grazie va in particolar modo a due persone speciali, che adoro, Nadia Furnari e Goffredo D'Antona Avvocati Liberi, perchè senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile! Non so cosa succederà adesso, ma non mi interessa, voglio godermela tutta fino in fondo perchè, come dice Goffredo, bisogna imparare a godersi i piaceri nel momento in cui li viviamo, senza pensare troppo a quello che succederà dopo. E allora "Rigore è se Arbitro fischia" e stavolta l'arbitro ha fischiato a nostro favore. La lotta continua e la memoria ha valore solo se è attiva. Grazie ancora a tutti quelli che ci hanno creduto ed hanno lottato con noi. 

Da admin Il 01/04/2015 15:30
l'Associazione Antimafie "Rita Atria" apprende con orgoglio che ha ancora senso credere nelle istituzioni. Il MUOS è stato sequestrato. Le nostre denunce avevano un fondamento. A dirlo la procura di Caltagirone. Adesso i poteri non si arrenderanno perché nel giro di due mesi il Movimento NO MUOS fatto di gente normale e una piccola associazione antimafie che esiste da 21 anni... hanno vinto sul colosso mondiale bellico USA.

Grazie al nostro avvocato Goffredo D'Antona, a Nadia Furnari che ha firmato tutte le denunce, agli Avv. Nello Papandrea, Paola Ottaviano, Nicola Giudice che supportano l'azione di denuncia del movimento. Grazie ad Antonio Mazzeo per aver denunciato in tempi non sospetti cosa stava nascendo a Niscemi; grazie ai Prof. Zucchetti e Coraddu.... grazie ai ragazzi di Niscemi, alle Donne NO MUOS, alle mamme NO MUOS,... grazie a quei tanti che non abbiamo elencato e che ci hanno creduto.Cosa proviamo in questo momento?

UNA GRANDE EMOZIONE!


Ci vediamo il 4 aprile a Niscemi. Sarà una GRANDISSIMA FESTA!

Da admin Il 20/03/2015 20:34

di Avv. Nello papandrea

Anche nell'appello del Ministero della Difesa contro la sentenza del TAR sul MUOS si legge che si tratta di opera per la "Difesa Nazionale".

Ma è vero?    NO !!!!

Chiariamo una volta per tutte

Da admin Il 14/03/2015 11:45
 

Oggi, 14 marzo, l'Associazione Antimafie "Rita Atria" ha presentato, attraverso il suo legale, Goffredo D'Antona, l'ennesima denuncia contro le illegalità commesse dalle istituzioni per la costruzione e "protezione" del MUOS(riferimento alla sentenza del TAR che ha dato ragione ai NO MUOS e che ha reso immediatamente esecutiva la chiusura del cantiere). Abbiamo ritenuto GIUSTO e doveroso denunciare quelle istituzioni che nonostante abbiano giurato sulla Costituzione stanno umiliando e offendendo quel giuramento. Abbiamo denunciato quella polizia di stato che anzi di identificare chi continua ad operare nel cantiere del MUOS li scorta. A Niscemi la illegalità viene scortata dalla polizia di stato. Ecco perché abbiamo ritenuto doveroso denunciare quella parte di Istituzioni che ha tradito il popolo italiano e il suo giuramento. Alla luce...
Da admin Il 11/03/2015 13:22
13 marzo 2015, ore 18.00
Società Operaia di Modica bassa, C.so Umberto I, 157

con: Paola Ottaviano e Nello Papandrea, avvocati del COORDINAMENTO dei Comitati No MUOS; Nicola Giudice, avvocato di Legambiente; Goffredo D'Antona, avvocato dell'Associazione antimafie Rita Atria;  Nadia Furnari, direttivo nazionale dell'Associazione antimafie Rita Atria; Antonio Mazzeo, giornalista; Giulietto Chiesa (in videoconferenza), giornalista....

Da admin Il 05/03/2015 14:29

Apprendiamo da un comunicato emesso il 3 marzo dall’ufficio stampa della base di Sigonella, che ogni azione avviene nel pieno rispetto della normativa italiana, compresa la sentenza del TAR e che le attività di collaudo e monitoraggio sono svolte in collaborazione con le autorità italiane. Sottolineano inoltre che gli studi sul MUOS e le antenne NRTF sanciscono che non vi sia alcun pericolo per la salute della popolazione, e che le emissioni delle antenne NRTF non superano i limiti previsti dalla legge. [...]

Da admin Il 26/02/2015 16:51
ALL' ILL.MO  SIG QUESTORE DI CALTANISSETA

AL SIG. DIRIGENTE  COMMISARIATO NISCEMI

AL COMANDATE STAZIONE CARABINIERI NISCEMI

  

Il sottoscritto  avvocato Goffredo D’Antona  nell’interesse e quale difensore dell’associazione antimafie RITA ATRIA, espone quanto segue.

Apprendiamo che in data odierna sono state riattiviate  le antenne (parabole) del Muos di Niscemi.

Il tutto nonostante la recente sentenza TAR che ha dichiarato l’illegittimità degli atti amministrativi relativi alla costruzione del sistema di antenne, in oggetto.

In attesa delle verifiche  di quanto accaduto, al fine di presentare dettagliato esposto alla competente Procura della Repubblica,  si rileva che tale illegittima ( rectius illecita )  riattivazione delle antenne sarebbe avvenuta subito dopo l’ingresso nella base di Niscemi di un  convoglio di mezzi, con a bordo sia militari sia civili, presumibilmente  tecnici e operai, scortato  da personale della polizia di Stato  Italiana, e dell’ l’arma...
Da admin Il 24/02/2015 19:40
mercoledi 25 alle 18.30, Circolo ARCI Malaussene, Palermo

Incontro di presentazione della sentenza del TAR che ha accolto i ricorsi contro il MUOS; a seguire: Festa NO MUOS
I comitati No Muos di Palermo discutono gli aspetti salienti della sentenza, e le prossime iniziative No Muos in vista della manifestazione a Niscemi del prossimo 4 aprile.
Da admin Il 23/02/2015 15:55

Oggi 23 febbraio 2015 l'Associazione Antimafie “Rita Atria” attraverso il  suo legale  Goffredo D’Antona ha depositato presso la Procura della Repubblica di Caltagirone, una integrazione  alle denunzie in relazione alla costruzione del  MUOS di Niscemi.[...]

Da admin Il 14/02/2015 05:28

 

L'Associazione Antimafie Rita Atria accoglie con soddisfazione quella che è una grandissima vittoria dell'opposizione al MUOS. Un'opposizione alla quale orgogliosamente abbiamo partecipato, e continueremo a farlo, con i fatti e le denunce, con l'impegno in primissima fila. Senza mai accontentarci soltanto di "sventolare" e di accontentarci di un'opposizione "parolaia"

Da admin Il 24/11/2014 12:07
Il Pubblico Ministero di Palermo  ha chiesto nuovamente l’archiviazione del procedimento relativo al dirigente regionale della regione Sicilia, che aveva revocato la revoca delle autorizzazioni regionali per la costruzione del MUOS di Niscemi. 
Denunzia presentata nell’agosto del 2013 dall’associazione antimafie  RITA ATRIA. 
Da admin Il 15/09/2014 14:37
E' stata depositata la consulenza del il prof. D'Amore, consulente del TAR Sicilia, nella vicenda MUOS. Senza entrare nello specifico del diritto amministrativo, e non volendo rubare il lavoro all'avv. Nello Papandrea, Paola Ottaviano e Nicola Giudice, faccio solo una riflessione. Pro domo mia e pro domo Associazione Antimafie "Rita Atria", D'Amore smentisce le affermazioni del dirigente regionale Gullo, e del sottosegretario Alfano. Ricordo che questi due soggetti sono stati denunziati, dall'Associazione Antimafie "Rita Atria" per falso ideologico avendo affermato che la relazione dell’ ISS statuisce la non pericolosità del MUOS. Un soggetto terzo, e assolutamente qualificato, li smentisce, confermando implicitamente la fondatezza delle nostre denunzie penali. 

Per la...
Da admin Il 12/09/2014 15:01
fonte: https://www.facebook.com/notes/avvocati-liberi/crocetta-come-una-macchietta-glosse-poco-giuridiche-di-un-avvocato-a-margine-di-/10153110530638368

Il GiP di Palermo ha condiviso le argomentazioni del PM in relazione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Palermo nei confronti del Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. Secondo i magistrati Crocetta non avrebbe dato del mafioso al comitato NO MUOS, ma avrebbe detto che anche “esponenti mafiosi “ come i No MUOS sono contrari alla realizzazione MUOS di Niscemi Quindi nessuna diffamazione vi sarebbe stato. Ma un accostamento di soggetti assolutamente diversi No MUOS e parte della mafia. 

Come già detto agli amici giornalisti, prendo atto di questo provvedimento. E’ ovvio che non lo condivido, se no non avrei insistito per oppormi alla richiesta...
Da admin Il 30/07/2014 17:12

[...] Tra questi indicizzati conosco bene l’associazione antimafie Rita Atria e una delle sua fondatrici Nadia Furnari
La quale ricordo si è già beccata una denunzia ( come altri ) per i fatti del 9 agosto. E come altri se ne fa una medaglia al merito. 
All’associazione Rita Atria, grazie all’impegno di Nadia e dei tanti militanti, è stato riconosciuto dal Tribunale di Palermo il ruolo di persona offesa nelle denunzie le tante denunzie che Nadia per conto dell’associazione ha firmato il MUOS, denunzie che stanno facendo il loro corso. [...]

Da admin Il 26/07/2014 22:45

[...] E fa uno strano effetto leggere in uno di questi atti il seguente periodo: “Al corteo (quello del  9 agosto 2013, ndr) prendevano parte circa 2000 persone, fra cui numerosi appartenenti ai movimenti 

“NO-MUOS” ed antagonisti provenienti dai vari centri sociali, non solo siciliani. Sono stati notati alcuni soggetti con cartelli e manifesti relativi ai Movimenti “No-TAV”“No-DAL MOLIN”“NO-RADAR Sardegna”“NO-DISCARICHE”“NO-PONTE”“NO-TRIV” ed all’Associazione “Rita Atria”

.[...]

Da admin Il 23/06/2014 12:12
L’Associazione Antimafie “Rita Atria”, sta depositando tramite il proprio  legale avvocato, Goffredo D’Antona del foro di Catania denunzia contro il sottosegretario di stato alla difesa on. Gioacchino Alfano per il reato di falso ideologico ex art. 479 C.p..
Da admin Il 15/05/2014 18:37

Riceviamo, presso lo studio del nostro legale Avv. Goffredo D'Antona (che ringraziamo di vero cuore), la comunicazione che Il Gip del Tribunale di Palermo ha respinto la richiesta di archiviazione formulata dalla Procura sulla denunzia presentata dall’Associazione Antimafie "Rita Atria" contro il dirigente regionale che aveva revocato la revoca delle autorizzazioni regionali relative alla costruzione del Muos di Niscemi.


Da admin Il 07/03/2014 11:01

Oggi (7 marzo 2014), l'Associazione Antimafie “Rita Atria” attraverso i suoi legali Goffredo D’Antona e Nello Papandrea, ha depositato presso la procura di Caltagirone, una ulteriore denuncia sui nuovi fatti emersi  dai ricorsi pendenti al TAR Palermo.

Già a luglio del 2013 avevamo denunciato che i lavori di costruzione del MUOS fossero iniziati, come da documentazione ufficiale del Program Executive Office (PMW-146 -  organo ufficiale che segue la realizzazione degli impianti) già nel 2009 e quindi, ben due anni prima del rilascio delle autorizzazioni ambientali da parte della Regione Siciliana avvenuto nel giugno 2011.[...]

Da admin Il 07/03/2014 11:01

Oggi (7 marzo 2014), l'Associazione Antimafie “Rita Atria” attraverso i suoi legali Goffredo D’Antona e Nello Papandrea, ha depositato presso la procura di Caltagirone, una ulteriore denuncia sui nuovi fatti emersi  dai ricorsi pendenti al TAR Palermo.

Già a luglio del 2013 avevamo denunciato che i lavori di costruzione del MUOS fossero iniziati, come da documentazione ufficiale del Program Executive Office (PMW-146 -  organo ufficiale che segue la realizzazione degli impianti) già nel 2009 e quindi, ben due anni prima del rilascio delle autorizzazioni ambientali da parte della Regione Siciliana avvenuto nel giugno 2011.[...]

Da admin Il 07/03/2014 11:01

Oggi (7 marzo 2014), l'Associazione Antimafie “Rita Atria” attraverso i suoi legali Goffredo D’Antona e Nello Papandrea, ha depositato presso la procura di Caltagirone, una ulteriore denuncia sui nuovi fatti emersi  dai ricorsi pendenti al TAR Palermo.

Già a luglio del 2013 avevamo denunciato che i lavori di costruzione del MUOS fossero iniziati, come da documentazione ufficiale del Program Executive Office (PMW-146 -  organo ufficiale che segue la realizzazione degli impianti) già nel 2009 e quindi, ben due anni prima del rilascio delle autorizzazioni ambientali da parte della Regione Siciliana avvenuto nel giugno 2011.[...]

Da admin Il 17/02/2014 19:24
l'Associazione Antimafie "Rita Atria"  tra i promotori della mozione parlamentare insieme al coordinamento regionale dei comitati NO MUOS, ARCI, Lega Ambiente e Cobas.

DE PETRIS , BAROZZINO , CERVELLINI , DE CRISTOFARO , PETRAGLIA , STEFANO , URAS , DE PIN , GAMBARO , MASTRANGELI

Il Senato, premesso che:

il MUOS, Mobile user objective system, è un moderno sistema di radio-telecomunicazioni satellitari ad altissima frequenza della Marina militare statunitense, dotato di satelliti geostazionari e stazioni di terra. Sarà utilizzato per coordinare in maniera capillare tutti i sistemi militari statunitensi dislocati in ogni parte del globo e per guidare sistemi d'arma quali gli aerei privi di pilota;

destinato principalmente ad utenti mobili (piattaforme aeree e marittime, veicoli di terra e soldati), il MUOS trasmetterà la voce degli utenti, i dati e le comunicazioni video tramite l'installazione di antenne paraboliche ad emissioni elettromagnetiche...
Da admin Il 26/01/2014 14:22

L'Associazione Antimafie e Antifascista "Rita Atria" conferma il proprio impegno nella lotta contro la militarizzazione del territorio e quindi contro il MUOS. Riteniamo che una associazione come la nostra non possa dietreggiare rispetto a criteri che rispecchiano a tutti gli effetti quelli mafiosi.

Nadia Furnari Associazione Antimafie Rita Atria
Lottare contro le mafie non significa fare le cerimonie o schierarsi solo nelle battaglie che non toccano gli apparati istituzionali, ma significa non fare sconti a nessuno. Veramente. Non a parole.

In quasi venti anni non abbiamo dietreggiato di un solo passo pagando prezzi altissimi. Li abbiamo pagati e li continuiamo a pagare consapevoli che la dignità dell'essere umano non si misura con il numero degli anni vissuti ma con la qualità delle proprie scelte.

Da admin Il 23/01/2014 12:08

In data 26 settembre il PM Pierangelo Padova ha chiesto l’archiviazione della denuncia presentata dall'Associazione Antimafie "Rita Atria"  contro il dirigente  Gullo firmatario dell’atto amministrativo con il quale si revocava la revoca dei lavori del MUOS. Un fascicolo assegnato al PM mercoledì 18 settembre 2013. Il 26 settembre sempre del 2013, ben 7 giorni solari dopo, il Sostituto avanza richiesta di archiviazione al GIP. Ribadiamo: ben sette giorni (week end compreso). Ne prendiamo atto.  Ai cittadini Niscemesi e a quelli siciliani fare le valutazioni… troppo lapalissiane per descriverle. [...]

Da admin Il 04/01/2014 10:02

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" condivide lo spirito del comunicato stampa degli avvocati

COMUNICATO STAMPA

Sono tanti gli avvocati che in questi mesi si sono occupati a vario titolo di vicende legate alla costruzione del MUOS di Niscemi.

Questi non possono non rilevare che si assiste ad una escalation della repressione operata dalle forze di polizia ed in parte dall’Autorità giudiziaria nei confronti degli attivisti. in particolare durante le manifestazioni svoltesi nel territorio di Niscemi.

Da admin Il 28/11/2013 20:27
L’ANPI Sicilia, considerando fondamentali ed imprescindibili i valori dell’antifascismo in tutte le articolazioni della vita politica e sociale,condivide ed aderisce al documento del Coordinamento Regionale dei Comitati NO MUOS sull’iniziativa organizzata a Palermo per sabato 30 novembre dalla sedicente “ Rete No Muos”.
Da admin Il 26/11/2013 17:34

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" sottoscrive e condivide il documento. Anche per noi i valori dell'antifascismo sono prioritari su tutto e tutti senza se e senza ma.

Come Movimento No Muos sentiamo la necessità di chiarire le motivazioni per le quali non aderiamo all’iniziativa organizzata dalla sedicente “Rete No Muos” che si definisce apartitica e non schierata dal punto di vista ideologico. Ci risulta che dietro la sigla “Rete No Muos” ci siano: lo Spazio Identitario Atreiu di Palermo e Casa Pound di Palermo, due delle sigle che fanno capo al comitato regionale Terra Nostra che raggruppa alcune organizzazioni di estrema destra siciliane

Da admin Il 10/11/2013 08:51

Un contributo alla Memoria per smascherare la “povertà” politica sia del Presidente Crocetta (e di tutti i suoi assessori competenti), sia del Ministro della Difesa (Governo Monti + Letta).

Evitiamo di partire da lontano…e quindi dalle promesse elettorali del Presidente Crocetta… sono talmente imbarazzanti che anche per noi è difficile considerarle frutto di un ragionamento politico.

Da admin Il 24/10/2013 23:27

Ieri, 23 ottobre 2013, presso la Sala della Sacrestia  a Roma, si è tenuto l’incontro dal titolo: “Muos: Sicilia tra ponte di pace e avamposto militare”.

L’iniziativa è stata promossa dall’Intergruppo dei Parlamentari per la Pace in collaborazione con il Coordinamento Regionale dei Comitati NO MUOS.

Da admin Il 22/10/2013 15:06
In continuità con la lotta finora condotta e riconoscendosi saldamente nei valori e nello spirito fondante, l'Associazione antimafie "Rita Atria" sarà presente all'iniziativa "Muos: Sicilia tra ponte di pace e avamposto militare" promossa per il 23 ottobre p.v. Presso la Sala della Sacrestia di Vicolo Valdina dall’Intergruppo dei Parlamentari per la Pace. 

Durante l'iniziativa il Coordinamento regionale dei comitati NO MUOS (con il supporto dell'Associazione antimafie "Rita Atria", COBAS, ARCI e Rete per il disarmo, Legambiente) presenterà una proposta di mozione in cui sono evidenziate le gravi violazioni degli artt 80, 87 e 11 della Costituzione operate mediante i trattati internazionali di concessione di basi militari ed in particolare dal MUOS. 

Con tale mozione, infatti, i proponenti chiedono al parlamento nazionale la non approvazione dei trattati di concessione delle basi militari, a partire dalla base di trasmissione di Niscemi, impianto che, spiega il coordinamento, "non è voluto dalla popolazione...
Da admin Il 29/09/2013 11:03

Nonostante la stampa di regime, nonostante gli invidiosi che dicono che è stato un "flop", nonostante le veline del ministero degli interni... a Palermo il 28 settembre abbiamo segnato l'ennesima pagina storica. Più di 7000 persone sono scese in piazza in una assolata giornata e con temperature da spiaggia... ma cosa più importante... i NO MUOS sono arrivati in una città distante 250 KM da Niscemi. 
L'Occupazione dell'ARS il giorno prima nascosta dai media... ma che ha dato forza al movimento. A quei ragazzi il nostro GRAZIE! [...]

Da admin Il 27/09/2013 21:12


Il movimento No Muos ha occupato la Sede dell'Assemblea Regionale Siciliana, i militanti presidiano Sala d'Ercole mentre dai balconi vengono srotolati gli striscioni No Muos.



 Alle ore 17.20 circa Sala D’Ercole a Palazzo dei Normanni è stata occupata dai NO MUOS.

Le fotografie sono disponibili a questo link e verranno aggiornate costantemente.

https://www.facebook.com/groups/281601295273041/





Aggiornamento ore 21.30

Gli attivisti che occupano l'ARS chiedono di essere trattati non come un problema di ordine pubblico ma come un soggetto politico. In tal senso alla richiesta di parlare con i capi gruppo dei partiti presenti all'ARS.... Il Questore dell'ARS risponde che dopo aver contattato i vari gruppi... nessuno stasera era disponibile al dialogo.

...
Da admin Il 22/09/2013 08:50
Sventola la bandiera della pace sul suolo siciliano sottratto al suo popolo per installare strumenti di guerra, come le antenne già attive e  le parabole del MUOS. In preparazione della grande manifestazione  NO MUOS che si terrà a Palermo il 28 settembre prossimo, a Niscemi è un fiorire di iniziative che stanno registrando la partecipazione di molti attivisti e cittadini. Nel pomeriggio di sabato 21 settembre, si è tenuta un’ intensa assemblea  dedicata al tema del MUOS e della pace in pericolo, a cui hanno partecipato religiosi, comitati di tutta la Sicilia, movimenti no muos e una rappresentanza del Comitato  delle  mamme di Niscemi. E l’affermazione di una mamma ha suscitato un dibattito molto sentito e articolato sull’ abbandono della propria terra paventato da molte famiglie intenzionate a emigrare per la paura dei rischi per la salute e la pace. Dopo l’assemblea, c’è stata una passeggiata attorno alla base e molti attivisti sono entrati nella base della Marina US Navy con le bandiere No Muos  e della pace. “I colori della pace hanno fatto irruzione in una base pronta a partecipare alle azioni di guerra che gli eserciti stanno pianificando”, hanno commentato gli attivisti che, con grande tranquillità, assieme a mamme, bambini e intere famiglie, hanno presidiato pacificamente  un angolo dell’istallazione militare statunitense.

...
Da admin Il 20/09/2013 21:37
Le iniziative di questo week-end a Niscemi e della prossima settimana a Palermo, si legano direttamente alla manifestazione nazionale NoMuos di sabato 28 settembre a Palermo. Diciamo NO AL MUOS, NO ALLA GUERRA e invitiamo tutti i siciliani alla mobilitazione, secondo il calendario eventi qui di seguito: - Martedì 24 settembre, ore 20,00 al Giardino dei Giusti, Via Alloro 80 - Palermo : Aperitivo NoMUOS e proiezione docu-film "Come il fuoco sotto la brace". - Mercoledì 25 Settembre, ore 20,00 - Piazza Verdi, fronte Teatro Massimo di Palermo: Piazza NoMUOS - socializzazione, informazione, assemblea pubblica, concerto, stand informativi, promozione della Manifestazione Nazionale di sabato 28 settembre. Artisti e musicisti che volessero esibirsi, contattino il Comitato NoMuos Palermo. ...
Da admin Il 18/09/2013 07:44
di Antonio Mazzeo

Nel cosiddetto Decreto del Fare del 21 giugno 2013, il governo Letta ha introdotto il comma 4 all’articolo 39, consentendo la deroga alle norme che regolano il fragile rapporto tra la realizzazione di infrastrutture e la difesa dell’ambiente e del territorio. “Qualora i lavori siano iniziati nei cinque anni dal rilascio, l’autorizzazione paesaggistica si considera efficace per tutta la durata degli stessi e, comunque, per un ulteriore periodo non superiore a dodici mesi”, recita il comma. Da oggi è dunque sufficiente l’avvio dei cantieri per evitare l’effetto di decadenza dell’autorizzazione allo scadere del quinquennio. Se la deroga non fosse stata richiesta da tempo dall’associazione dei costruttori parrebbe essere pensata ad hoc per consentire la ripresa a Niscemi, Caltanissetta, dei lavori del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della marina militare degli Stati Uniti d’America.

Da admin Il 11/09/2013 10:07
Si ringrazia ctzen e le altre testate (quelle che fanno informazione e quindi si escludono le nazionali "importanti") per aver colto un dato: l'ISS scarica Crocetta. Poche "penne" con il tesserino si sono accorte di questo dato... e poche Penne con la P maiuscola hanno notato che l'ISS ha messo le mani avanti ribadendo che lo studio che stavano consegnando non poteva dare certezze. Tutto questo conferma la tesi della nostra denuncia contro il dirigente che ha revocato la revoca presentata il 6 agosto alla procura della repubblica di Palermo.
Da admin Il 10/09/2013 13:41
Tagli per tutti ma non per le forze armate, specie se le spese rafforzano la partnership tra le industrie d’armi nazionali e quelle israeliane. Quarantuno milioni e 600.000 euro sul bilancio 2013; 96 milioni per il 2014 e 53,8 per il 2015. Il ministero della Difesa prevede di spendere quasi 192 milioni di euro in tre anni per dotarsi di un nuovo sistema satellitare ad alta risoluzione ottica per l’osservazione dell’intero globo terrestre, l’OPTSAT 3000, progettato e prodotto da Israele.

Leggero e di dimensioni assai ridotte, l’OPTSAT 3000 si caratterizza per l’agibilità e la manovrabilità da terra e per le notevoli capacità di definizione delle immagini raccolte dallo spazio. Il satellite è tuttavia programmato per funzionare per periodi brevi, non oltre i 6-7 anni dalla sua messa in orbita (prevista entro il 2016).

L’accordo italo-israeliano per il nuovo sistema di telerilevamento satellitare prevede che la società Telespazio, controllata da Finmeccanica e dalla holding francese Thales, operi in...
Da admin Il 30/08/2013 18:58

In tutta la Sicilia si registrano in questi giorni iniziative volte a informare l'opinione pubblica sullo stato dei lavori del MUOS e sui rischi legati al sistema satellitare in costruzione a Niscemi, dentro la sughereta, da parte della Marina Americana. Una grande manifestazione popolare, il 9 agosto 2013, ha confermato l'opposizione dei cittadini alla costruzione dell'impianto con l'invasione pacifica della base US Navy fin sotto le sue antenne capaci di coordinare i mezzi di guerra per terra, aria e mare in tutto il mondo.

Da admin Il 27/08/2013 07:55
“Un giorno accadrà che i nostri figli o nipoti che ancora debbono nascere ci guarderanno negli occhi con un sorriso sprezzante, e ci chiederanno: voi dove eravate quando fu deciso di costruire la base dei missili a Comiso e condannarci quindi a una vita provvisoria. Come vi siete permessi di appropriarvi anche del nostro destino umano prima ancora che fossimo concepiti. Un essere umano afflitto da un'atroce inguaribile deformità, il quale apprende che il padre pur sapendo che sarebbe stato malato, deforme, infelice, volle tuttavia egualmente farlo nascere, ha il diritto di sputare in faccia al padre”.

[Giuseppe Fava, Ti lascio in eredità i missili di Comiso, I Siciliani, n.1 gennaio 1983] Questo scriveva trent’anni fa uno dei più grandi scrittori siciliani. Quanto sono ancor più attuali oggi queste parole. A Niscemi stanno completando le antenne. Notizia di queste ore.  In tanti si sono battuti contro questo strumento di morte degli americani, e secondo professori universitari dannoso, tanto, per la salute. ...
Da admin Il 26/08/2013 15:05

Stamattina video da facebook documentavano una fervente attività nel cantiere del Muos: "Monitoraggio al Presidio. Ore 9: Presti scortando 1 camion trasportando garitte, 1 camion con un carrello elevatore, 2 camionette, la digos. 40 celerini sono scesi a piedi pur sapendo che non vi erano barricate stamane."
Nelle ultime ore si è avuta la conferma: stanno completando i piedistalli per issare le parabole del Muos.
Il Movimento in questi minuti sta chiamando alla mobilitazione immediata, invitando chiunque può a recarsi in zona. "Urgente. Accorrete tutti. È ORA O MAI" l'appello che sta circolando in Rete.

Da admin Il 26/08/2013 07:14
Il comitato No Muos di Niscemi torna a farsi sentire. Dopo 31 giorni di occupazione dell’aula consiliare il comitato ha infatti deciso di occupare una nuova sede.

Dopo 31 giorni è ormai chiaro a tutti da che parte stanno i consiglieri comunali di questo comune, incapaci ad esprimersi sulle proposte del comitato. L’intero consiglio comunale si è dimostrato inadeguato ad affrontare la questione MUOS non prendendo mai una posizione politica netta e ponendosi spesso in contrasto con il comitato. [...]

Da admin Il 13/08/2013 12:11
“Fra le Mamme No Muos ci sono parenti dell’impresa Piazza, in odor di mafia”. Se Crocetta avesse fatto politica a Cinisi negli anni 70, avrebbe detto che in Democrazia proletaria c’erano infiltrazioni mafiose, poiché c’erano parenti dei Manzella e degli Impastato: ‪#‎PeppinoImpastato‬. (http://sebastianogulisano.wordpress.com/2013/08/13/nomuos-e-mafia-col-metodo-crocetta-anche-peppinoimpastato-sarebbe-mafioso/)...
Da admin Il 12/08/2013 12:34
Oggi 12 agosto 2013 l’avvocato Goffredo D’Antona, del foro di Catania, ha depositato formale querela contro il Presidente della Regione Siciliana, per il reato di diffamazione aggravata. I fatti si riferiscono alle affermazioni rese dal Crocetta nei giorni scorsi alla giornale on.line la Voce di New York, e ribadite sul giornale La Repubblica, relative a infiltrazione mafiose nel movimento NO MUOS. I denunzianti sono semplici cittadini, giornalisti, professori universitari, componenti di associazioni antimafia, avvocati, artisti, tutti contrari all’installazione del MUOS.


(ovviamente tra i firmatari ci sono esponenti dell'Associazione Antimafie "Rita Atria")

Da admin Il 11/08/2013 16:53

Ciò che il giorno dopo si racconta della manifestazione è importante quanto la manifestazione stessa: il messaggio che i siciliani e, con loro, tanti altri cittadini hanno capito l’inganno e lo respingono. Ci hanno ingannato raccontandoci che la base NRTF di contrada Ulmo fosse una innocua stazione radio: abbiamo scoperto che non è vero. Ce lo hanno detto chiaro e tondo affermando che è un sito di interesse strategico per la difesa degli Stati Uniti. Ci dicevano che è innocua e neanche questo è vero.

Insomma rifiutiamo l’inganno dell’apparato politico-militare mondiale che si esprime per bocca di ministri, generali e colonnelli secondo cui la Sicilia non può sottrarsi alla sua vocazione di portaerei “naturale” nel mediterraneo.

Da admin Il 11/08/2013 08:55

Alle affermazioni deliranti di Crocetta si può rispondere con l'ironia... e lunedì con una bella denuncia per diffamazione.

Da admin Il 09/08/2013 09:03
 

All’Alba di stamani, due giovani No MUOS di Niscemi hanno fatto ingresso all’interno della base e hanno conquistato la quinta antenna della NRTF USA. La bandiera NO MUOS sventola anche nel settore vicino al cancello 1, l’ingresso principale della base statunitense che ospita il cantiere MUOS.

Con i due giovani appena entrati, sono già dieci i NO MUOS che occupano le antenne della base della morte. Adesso l’appuntamento è per le ore 16,30 per la marcia di riappropriazione della riserva naturale Sughereta espropriata e violata dalle forze armate Usa e italiane e dalla borghesia mafiosa.

Intanto abbiamo parlato al telefono con Nicola e Francesca, due degli attivisti che da ieri sera sono sospesi sulle antenne. Morale alto e determinati a resistere ancora a lungo: sorridono, scherzano e invitano...
Da admin Il 09/08/2013 06:55
... e stamattina altri due attivisti occupano un'altra antenna. Siamo a 5...



"Il progetto Muos e la militarizzazione della Sicilia - affermano - non sono nell'interesse dei cittadini e delle cittadine americani. Condanniamo fermamente le violenze contro i manifestanti e chiediamo che il loro diritto di parola e di protesta venga rispettato. Esprimiamo la nostra piena solidarietà con la società civile siciliana in protesta contro il Muos". La lettera è stata firmata da: Linda Alcoff (Cuny) Stanley Aronowitz (Cuny,) Richard Bernstein (New School for Social Research), Jay Bernstein (New School for Social Reasearch), Johanna Brenner (Portland State University), Robert Brenner (Ucla), Noam Chomsky (MIT), Mike Davis (UC Riverside), Kevin Floyd (Kent University), Nancy Fraser (New School for Social Research), David Graeber (London School of Economics), Michael Hardt (Duke University), Chris Hedges (The Nation Institute), Nancy Holmstrom (Rutgers University), Paul Kottman (New School for Social Research),...
Da admin Il 08/08/2013 19:12

Questa sera alle 19.00, 8 Attivisti NO MUOS si sono introdotti all'interno della base usa di Niscemi.

 L'azione pacifica e non violenta,rivendicata da tutte le componenti del movimento no muos,  si è svolta il giorno prima della manifestazione nazionale prevista per il 9 agosto. Tra gli attivisti è presente il pacifista turi vaccaro che era già introdotto all,interno della base in precedenza. L'azione è avvenuta nel giorno in cui si ricorda il trentennale delle cariche poliziesche a comiso.



Da admin Il 06/08/2013 09:00
L’Associazione Antimafie “Rita Atria” nei giorni scorsi ha dato mandato al suo avvocato, Goffredo D’Antona del foro di Catania, di predisporre una denuncia contro il dirigente regionale autore della revoca della revoca al MUOS. La denuncia è stata presentata in data 6 agosto 2013 presso la procura di Palermo, il reato ipotizzato è falso ideologico ex art. 479 C.p..

La denuncia segue quella già presentata qualche settimana fa avanti la procura di Caltagirone per omissione d’atti d’ufficio relativa ai mancati controlli sull’inizio dei lavori del MUOS prima delle autorizzazioni regionali.

L’Associazione Antimafie “Rita Atria” conferma così il suo impegno concreto contro il MUOS e sarà presente alla manifestazione nazionale del 9 agosto che si terrà a Niscemi.

Associazione Antimafie "Rita Atria"
Da admin Il 31/07/2013 10:29

Contro lo scellerato atto di Crocetta, che ridà le autorizzazioni per il MUOS, alle ore 10, occupata l’aula consiliare del Comune di Ragusa.

Il Coordinamento regionale dei comitati NO MUOS esprime sconcerto per l’atto con cui il Presidente Crocetta, con la complicità dell’assessore Lo Bello, ha revocato i provvedimenti di revoca delle autorizzazioni all’installazione del MUOS. La Regione Siciliana aveva assunto un atteggiamento perdente nel procedimento avanti il CGA di Palermo del 25 luglio, senza produrre alcun documento serio a corredo della richiesta di rigetto dell’appello del Ministero della Difesa, e alla vigilia dell’importante udienza, dopo che già il TAR aveva convalidato la revoca, ecco che Crocetta la ritira, facendo venir meno l’oggetto del giudizio.

Da admin Il 30/07/2013 17:52

di Goffredo D'Antona

C’è chi occupa il Comune di Niscemi per protestare, mettendoin conto denunzie e processi. C ‘è chi  va nei presidi mettendoci lafaccia sperando che nessuno  glielaspacchi, c è  chi firma ricorsi edenunzie sapendo di perdere clienti. C’è chi si fa chilometri e chilometri  sotto il sole spernaod che un infarto non lese lo porti. Questi sono bravi non solo a parole. Questi fanno scelte,  sono corenti con la proprie idee.

E gli altri ? Cosa stanno facendo i leader della sinistra di arredamento ( Antonio Mazzeo cit. ) cosa sta facendo l’antimafia di regime? Quante sono le amministrazioni che a parole contrarie  al MUOS hanno messo lo striscione NO MUOS sul palazzo di città ?


Da admin Il 30/07/2013 11:53
GLI ATTIVISTI NO MUOS OCCUPANO IL CONSIGLIO COMUNALE DI CALTAGIRONE

Il Comitato No Muos Ondevitare e il Comitato Mamme No Muos Caltagirone, in risposta alla Revoca  della Revoca del Pres. Crocetta, si unisce alla protesta del Comitato No Muos di Niscemi OCCUPANDO il Consiglio comunale di Caltagirone,

Durante i lavori del Consiglio comunale di questa sera i capigruppo  hanno invitato gli attivisti no muos presenti in aula ad esporre le motivazioni dell’occupazione e le relative richieste. Verso la mezzanotte, dopo una riunione tra gli attivisti, il Consiglio Comunale ha sottoscritto una richiesta preliminare predisposta dai Comitati (e qui allegata), che vincola il Consiglio stesso a convocare una seduta straordinaria, aperta e in luogo pubblico, durante la quale dovrà essere approvato un documento che vincoli l’Amministrazione di Caltagirone e tramite questa l’Amministrazione Regionale. Inoltre è stato chiesto alla Giunta e al Consiglio comunale di assumere formalmente (ed effettivamente) l’impegno...
Da admin Il 28/07/2013 08:04
Il 26 luglio si è svolta a Niscemi un’affollata assemblea nell’aula consiliare del Comune, occupato dagli attivisti del Comitato cittadino NO MUOS.
Si è deciso di proseguire ad oltranza l’occupazione del Comune: gli attivisti di Niscemi avranno il supporto dei Comitati NO MUOS e dei compagni provenienti da tutta la Sicilia.
Il velo è ormai caduto: chi si illudeva che una moratoria della Regione Sicilia potesse temporaneamente bloccare i lavori per il completamento del sistema MUOS ha avuto risposta dal vigliacco Crocetta: i lavori alla base USA hanno l’autorizzazione della Regione oltre che il sostegno del ministero della difesa dello stato italiano
Da admin Il 26/07/2013 08:07




Sicilia. Rivolta dopo il voltafaccia del Governatore, che replica duro: "Andate via voi!"

 



“Ribadiremo in tutte le sedi che l’atto di ritiro della revoca delle autorizzazioni ai lavori del Muos è illegittimo”. Ad affermarlo gli avvocati Paola Ottaviano e Sebastiano Papandrea dei Comitati No Muos all’uscita del Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo chiamato a decidere sul ricorso del Ministero della difesa contro la sospensione dell’installazione del terminale a Niscemi. Un contenzioso Stato-Regione siciliana divenuto inutile dopo l’inatteso dietrofront della giunta Crocetta che il 24 luglio ha revocato la revoca al Muos firmata a fine marzo.



“È singolare – affermano Ottaviano e Papandrea - che un funzionario regionale possa dichiarare decaduto il principio di precauzione per la tutela della salute dei cittadini, ritenuto preminente sopra ogni altro aspetto dal Tar che, il 9 luglio, ha confermato la legittimità dello stop alla costruzione del...
Da admin Il 25/07/2013 22:45
Nello Papandrea Oggi si è consumata una farsa della quale conoscevamo copione, personaggi e battutte ma alla cui trama, fino all'ultimo, ci eravamo rifiutati di credere. L'Avvocatura dello Stato ce l'aveva cantato chiaro che l'accordo raggiunto fra Crocetta ed il Ministero era di far proseguire i lavori non appena avuto il via libera dall'ISS. E che quello dell'ISS, organo ministeriale, fosse un parere addomesticato, lo sapevamo pure.. Ma acqua ne era passata sotto i ponti, c'erano di mezzo i ricorsi, c'era il parere del verificatore D'Amore e c'erano i tecnici della Regione.. Si sa, quando ci sono cause di mezzo non si osservano più gli accordi ma le sentenze! Invece NO! Una prima avvisaglia l'avevamo avuta ieri allorché al TAR l'Avvocatura aveva prodotto il parere dell'ISS mutilato dell'appendice critica dei tecnici regionali che, per accordo preso, ne costituiva parte integrante e la Regione si era costituita con due paginette di pura forma (senza motivazioni e produzione di prove) cosa che si fa quando...
Da admin Il 24/07/2013 20:38
Dopo la sentenza del TAR che aveva dato torto al ministero della Difesa sulla pericolosità del MUOS e che aveva confermato la bontà della revoca delle autorizzazioni all’installazione dello stesso emanata dal presidente della Regione Crocetta, alla vigilia della sentenza della CGA alla quale si era rivolto il Ministero della Difesa, tutto faceva pensare che difficilmente il massimo organo giudiziario siciliano avrebbe potuto sconfessare il Tar. Malgrado le forti pressioni politiche e gli “arrampicamenti” degli avvocati dello Stato, troppe erano le contraddizioni palesate negli ultimi giorni. E allora ci ha pensato Crocetta, “il sindaco dei siciliani”. Con un colpo di teatro, senza attendere l’esito dell’udienza della CGA prevista per il 25 luglio, ha revocato la sua revoca, smentendo se stesso e smentendo i suoi consulenti (tutti a titolo gratuito, cosa, questa, di non poco conto). Ma, soprattutto, ingannando i siciliani onesti, i cittadini e le mamme di Niscemi e di tutta la Sicilia che da tanti mesi ormai si...
Da admin Il 24/07/2013 10:07
Carte false del Ministero della difesa nel giudizio sul MUOS



Gioca le sue ultime carte il Ministero della difesa italiano per riaprire la partita sul MUOS, il sistema di telecomunicazioni satellitari militari che le forze armate Usa intendono realizzare nella riserva naturale di Niscemi, Caltanissetta. Alla vigilia dell’udienza del 25 luglio in cui Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione siciliana dovrà decidere sull’appello del ministro Mauro contro l’ordinanza del TAR che ha confermato la legittimità degli atti di revoca delle autorizzazioni del MUOS, gli avvocati-prestigiatori dello Stato estraggono dal cilindro magico due relazioni “scientifiche” che documenterebbero l’innocuità del nuovo sistema di guerra. A ben guardare le “carte” prodotte si scoprono però provvidenziali tagli e rimaneggiamenti dei testi originali ed omissioni e stravolgimenti nelle valutazioni finali. E si confermano le impressioni che pur di completare il MUOS in Sicilia, legalità e rispetto della verità...
Da admin Il 20/07/2013 14:18

Ci sono giornate in cui i segnali sono evidenti: la lotta paga. Paga la lotta pacifica, la lotta non violenta, la lotta di chi è nel giusto. Paga lo sciopero della fame degli attivisti che sono rimasti davanti al tribunale di Gela nutrendosi solo di acqua... fino all'annullamento persino degli arresti domiciliari. Turi Vaccaro ha dimostrato che la vera libertà è quella dell'anima e non quella delle sbarre. A chi pensa che basta una divisa per imporre le regole, diciamo di ripensare alle proprie origini e diciamo di essere fedeli alla Costituzione e non alle gerarchie insofferenti a chi protesta. Ed è per questo che siamo sempre più convinti che debbano essere trasferiti ad altra località sia il questore che il prefetto di Caltanissetta.


Da admin Il 16/07/2013 10:43

Stamattina l'Associazione Antimafie "Rita Atria", attraverso il suo legale Goffredo D'Antona ha presentato alla procura di Catania un esposto in cui si richiede l'accertamento dei fatti indicati nell'articolo del giornalista Antonio Mazzeo "Abusivismi USA per il MUOS di Niscemi". 

Nell'articolo si evince che la marina militare statunitense avrebbe avviato i lavori di realizzazione del MUOS prima della firma delle autorizzazioni da parte della Regione siciliana. A fronte di queste informazioni l'Associazione Antimafie "Rita Atria" avendo nel suo statuto tra i suoi obiettivi la  funzione di osservatorio politico-sociale sul territorio, ha ritenuto opportuno chiedere alla magistratura l'accertamento dei fatti ed eventualmente che vengano identificati e penalmente perseguiti i reati connessi.
Da admin Il 14/07/2013 13:48

Il viaggio inizierà il 21 luglio a Roma, in viale Amelia alle 18.30...

La Memoria Attiva che unisce la lotta contro le mafie e la difesa dei territori.

Da admin Il 12/07/2013 14:47
Oggi il giudice Fabrizio Molinari del Tribunale di Gela ha convalidato l'arresto del pacifista Turi Vaccaro, fermato il 10 luglio a Gela dopo aver messo in atto un'azione di non violenza attiva: salendo su un'auto della polizia mentre gli attivisti No Muos manifestavano le ragioni No MUOS alla parata militare che celebrava lo sbarco alleato di 70 anni fa.

Il processo è stato fissato per il prossimo 19 luglio. Le accuse contro Turi sono palesemente infondate: danneggiamento aggravato e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Video e testimonianze certificano l'assoluta pacificità della sua iniziativa, come sempre parte di un'etica individualista coerente con le sue posizioni pacifiste, che lo vedono manifestare da oltre 30 anni ovunque il militarismo cerchi di imporre le suo logiche di violenza e di morte.

Il Coordinamento Regionale dei Comitati No...
Da admin Il 11/07/2013 13:59

e adesso la parola alla magistratura... si chiama obbligatorietà dell'azione penale...

di Antonio Mazzeo

La Marina militare statunitensavviò i lavori di realizzazione del MUOS tre anni prima della firma delle autorizzazioni da parte della Regione siciliana. La prova inconfutabile della grave violazione delle norme in materia urbanistica ed ambientale e degli impegni formalmente assunti da Washington con il governo italiano è stata individuata in un rapporto ufficiale del Program Executive Office (PMW-146), l’organismo dello Space and Naval Warfare Systems Command (con sede a San Diego, Califonia) che dirige il programma del nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della US Navy.


Da admin Il 10/07/2013 10:43

Proprio una bella giornata!

Ieri il TAR di Palermo ha rigettato le richieste di sospensiva fatte del Ministero dell'Interno contro la Regione per le Revoche delle autorizzazioni riguardanti il MUOS di Niscemi. In particolare il TAR ha dichiarato che il principio di precauzione impone lo stop ai lavori sintanto che non sia dimostrato senza ombra di dubbio che il sistema MUOS sia "assolutamente" innocuo. Il TAR ha, inoltre precisato che sussistono seri dubbi anche in ordine alle interferenze strumentali che l'impianto potrebbe avere con gli aeroporti di Comiso, Sigonella e Catania.
Da admin Il 09/07/2013 12:33

Il Coordinamento dei Comitati No MUOS esprime il proprio sentito ringraziamento alle realtà associative che con questo appello (riprodotto in calce e visibile qui) ci onorano della loro attenzione. Un'attenzione rivolta all'abuso di mezzi repressivi con funzione dissuasoria nei confronti di legittime rivendicazioni espresse dai cittadini.

Da admin Il 29/06/2013 08:24

La questura di Caltanissetta mostra i muscoli dello "Stato". L'Associazione Antimafie "Rita Atria" solidale con gli attivisti a cui dice GRAZIE per difendere la VERA legalità. Nei prossimi giorni valuteremo con i nostri legali azioni per verificare il palese abuso di potere.

Da admin Il 24/06/2013 11:11
28 GIUGNO 2013

GIARDINO DEI GIUSTI - VIA ALLORO 80 - PALERMO- dalle 16.00


Una giornata di Sensibilizzazione e Autofinanziamento al Giardino Dei Giusti a cura del Comitato di Base NoMuos di Palermo.
Da admin Il 19/06/2013 08:00
Vuoi sapere cos'è il M.U.O.S? Vuoi partecipare alla lotta contro il Muos? Ecco tutti gli appuntamenti del comitato di Roma a Giugno:



20 Giugno - Terra resistente

Mostra fotografica di Fabio d'Alessandro e dibattito sui territori resistenti in Italia, con la partecipazione di Livio Pepino, autore del libro "Non solo un treno" sul movimento No Tav.

L'appuntamento è alle 19.30 al Casale dell'utopia, via Valeriano 3f, 00146 Roma.

https://www.facebook.com/events/342236575905368/

 

21/22 Giugno - Crack fumetti dirompenti

Nell'ambito del festival di fumetti indipendente ed autoprodotto Crack sarà presente quest'anno un banchetto informativo sulla lotta popolare contro il MUOS, con esposizione/vendita delle illustrazioni No Muos di Gugliemo Manenti. Troverete il banchetto durante le giornate di venerdì 21 e sabato 22 al Forte Prenestino, per approfondire...
Da admin Il 18/06/2013 14:18
di Antonio Mazzeo





Un prefetto, un diplomatico degli Stati Uniti d’America e una sfilza di generali e ammiragli. E un ministro della guerra e un viceministro degli esteri. Forse persino una talpa dell’Ambasciata Usa in un prestigioso istituto pubblico d’Italia. Tutti insieme appassionatamente per individuare una strategia che consenti alle forze armate statunitensi di aggirare lo stop ai lavori d’installazione del terminale MUOS nella riserva naturale di Niscemi. Sulla pelle e alle spalle di centinaia di attivisti No war che dal gennaio 2013 bloccano gli ingressi della stazione siciliana di telecomunicazione con i sottomarini nucleari in navigazione negli oceani per impedire il transito degli operai chiamati a realizzare il nuovo sistema di guerra satellitare. A fine maggio gli hacker di Anonymus Italia hanno fatto incetta di e-mail e comunicazione riservate del Ministero degli interni. Oltre 2.600 documenti prontamente messi online che svelano le trattative del Viminale per l’acquisizione...
Da admin Il 07/06/2013 13:28

COMUNICATO STAMPA,  Avvocati Paola Ottaviano e Sebastiano Papandrea

Oggi, con grande enfasi, la stampa riporta la notizia dell’imminente apertura dell’Aeroporto di Comiso.

Si tratta di uno scalo di grande importanza per la Sicilia, che potrebbe costituire una valida alternativa all’Aeroporto di Catania quando questo è chiuso per emissioni di cenere lavica.

Da admin Il 03/06/2013 08:41
Massimo Zucchetti

fonte: http://www.ilmanifesto.it/area-abbonati/in-edicola/manip2n1/20130531/manip2pg/02/manip2pz/341044/

Gli stati maggiori aspettano che la revoca della Sicilia sia revocata dal governo

Ho visto il Muos da vicino. Martedì scorso, 28 maggio, ho accompagnato due parlamentari italiani di Sel, Erasmo Palazzotto e Donatella Duranti, in una visita alla stazione Nrtf di Niscemi, dove è anche in costruzione la quarta stazione terrestre del Muos, il sistema di telecomunicazione militare statunitense. Ed ho visto anche da vicino i militari americani ed italiani, il console Usa, due esperti in telecomunicazioni con i quali mi sono confrontato nella loro lingua madre su aspetti tecnici, durante un briefing che si attendeva durasse poco - il tempo di proiettare diapositive di una presentazione generalista e già nota - e che invece si è protratto a lungo. La disponibilità...
Da admin Il 23/05/2013 18:39
Gentile Redazione,

per quanto riguarda il vostro articolo:
http://palermo.repubblica.it/dettaglio-news/17:19/4349270
Titolo: "fonti Usa, certi che studio Iss confermera' sicurezza Muos"


Vorrei fare alcune precisazioni, riprendendo quasi frase per frase, perché purtroppo l'articolo è pieno di inesattezze.
Da admin Il 23/05/2013 18:08
Il 22 maggio 2013 il deputato di Sel Palazzotto, intervenendo durante il question time alla Camera, ha posto la questione sulla legittimazione ad agire da parte del Ministero della difesa nell’impugnazione della revoca regionale delle autorizzazioni al MUOS, con due ricorsi presentati al TAR di Palermo. Il Ministro Mauro ha risposto dicendo che l’Italia ha un  interesse diretto al MUOS perché è un sistema strategico di cui potranno servirsi le forze armate italiane. Questa di oggi è l’ennesima bugia 
Da admin Il 05/05/2013 13:49
fogli di via notificati in questi ultimi giorni ai due attivisti No Muos, “colpevoli” di aver ostacolato in maniera nonviolenta il passaggio di mezzi, operai e militari diretti alla base americana del Muos di Niscemi, rappresentano un atto intimidatorio che mira a soffocare l’ampia resistenza contro l’installazione delle parabole militari americane.
Da admin Il 02/05/2013 19:18

fonte ctzen.it

«Non sussistono motivi di interesse per la permanenza in zona». Questa mattina a due militanti è stato intimato di lasciare il territorio del Comune del Nisseno. «Ma io sono domiciliato legalmente qui, non andrò via», spiega Nicola Arboscelli. Un provvedimento simile sarebbe pronto per Turi Vaccaro, protagonista dell’irruzione su una delle antenne militari nei giorni scorsi. Mentre il loro avvocato denuncia «continue aggressioni nei confronti delle mamme che partecipano ai blocchi»


Da admin Il 23/04/2013 13:44

23 aprile 2013, Piazza Verdi - ore 19.00
LIBERI TUTTI SUBITO

Appello a tutti gli attivisti antimilitaristi della città:
PRESIDIO DI SOLIDARIETA' AGLI ATTIVISTI NO MUOS ARRESTATI
mobilitiamoci immediatamente per esprimere tutto il disgusto e la condanna a questo ennesimo atto di vile repressione.

Da admin Il 23/04/2013 07:26
Dall’inizio della lotta contro il Muos ci siamo posti affianco dei ragazzi di Niscemi facendo nostre le loro motivazioni, le loro richieste, le battaglie; insieme al grande popolo NO MUOS abbiamo manifestato e sperato, non possiamo che condividere tristemente con loro anche ogni delusione, ogni sconfitta, ogni tragica violazione dei diritti individuali e sociali, ogni ingiustizia.
Da admin Il 21/04/2013 11:28

di Antonio Mazzeo

Un “disguido”. Cioè un mero errore d’interpretazione o di valutazione degli atti predisposti dalla Regione Siciliana che ha consentito al Pentagono di fare un piccolo passo avanti nella costruzione del terminale terrestre del MUOS di Niscemi. Così, in barba al decreto di revoca delle autorizzazioni ai lavori d’installazione delle tre mega-antenne del nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari all’interno della riserva naturale “Sughereta”, firmato a Palermo lo scorso 29 marzo, tecnici ed operai hanno ottenuto l’Ok a completare pure il terzo traliccio dell’impianto di morte della Marina militare Usa.
Da admin Il 16/04/2013 11:57
Riporto testuale:
"Sia il ministero degli Esteri che quello della Difesa si sono impegnati a bloccare i lavori per il Muos se lo studio dell'Istituto Superiore di Sanità" sull'impatto sulla salute del 'super radar' "sarà anche in minima parte non soddisfacente". Lo ha detto Roberto Fico, deputato del MoVimento 5 Stelle, lasciando palazzo Chigi dopo aver partecipato come "uditori" - insieme con altri parlamentari Cinque Stelle - all'incontro tra il governo e i rappresentati del territorio a partire dal governatore siciliano Rosario Crocetta: "Anche con una percentuale minima di rischio per la salute dei cittadini - ha ribadito Fico - il governo si impegna a bloccare i lavori".
Da admin Il 12/04/2013 16:30

di Antonio Mazzeo

A Niscemi (Sicilia), all’interno di una riserva naturale (area SIC), sono in corso i lavori di realizzazione di uno dei quattro terminali terrestri del MUOS (Mobile User Objective System), il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della Marina militare degli Stati Uniti d’America.

l MUOS dovrà assicurare il collegamento della rete militare Usa (centri di comando, controllo e logistici, le migliaia di utenti mobili come cacciabombardieri, unità navali, sommergibili, reparti operativi, missili Cruise, aerei senza pilota, ecc.), decuplicando la velocità e la quantità delle informazioni trasmesse nell’unità di tempo e rendendo sempre più automatizzati e disumanizzati i conflitti del XXI secolo. Con la conseguenza di accrescere sempre più il rischio di guerra (convenzionale, batteriologica, chimica e/o nucleare) anche per un mero errore di elaborazione da parte dei computer.

Da admin Il 10/04/2013 18:06
Il Presidente Crocetta e l'assessora Lo Bello tacciono... anzi la Lo Bello afferma di voler parlare con il Ministro della Difesa piuttosto che  denunciare i fatti alla magistratura.... e noi... siccome non amiamo essere presi in giro da nessuno...stiamo valutando con i nostri legali di denunciare anche l'assessore Mariella Lo Bello nell'ipotesi in cui abbia omesso di denunciare all'autorità giudiziaria l'illecito proseguimento dei lavori.


Associazione Antimafie "Rita Atria"


http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Fgk4XoHqQtE
Da admin Il 26/03/2013 23:25
APPELLO AD UNA GRANDE MOBILITAZIONE POPOLARE PER IL 30 MARZO A NISCEMI

Il coordinamento dei comitati regionali No MUOS, in vista della grande manifestazione del 30 marzo a Niscemi, non può non denunciare l’atteggiamento ambiguo della regione Sicilia in merito alla revoca delle autorizzazioni alla costruzione del MUOS. 

Da admin Il 26/03/2013 16:50

La storia ci insegna che il potere provoca per criminalizzare e scoraggiare la partecipazione democratica... CI APPELLIAMO A QUELLA SICILIA CHE RESISTE E CHE ESISTE: IL 30 MARZO A NISCEMI DOBBIAMO ESSERE IN TANTI.

post su facebook: Peppe Cannella 

IL CORAGGIO VIVO NO_MUOS

...Stamattina martedi' 26 Marzo sono stati distrutti i blocchi davanti al Presidio di C.da Ulmo di Niscemi da parte delle Forze dell'Ordine. E' transitato un convoglio formato da un tir portacontainers,una cisterna di gasolio e parecchi mezzi della polizia.."

"..Controllando il cantiere MUOS, abbiamo visto che probabilmente il container veniva scaricato nel cantiere. Di fatto con questa azione hanno forse completamente tolto la revoca e anche la maschera dalla faccia..." 

"..Coraggio, non abbattiamoci. Vivi piu' che mai. Stanchi, presi nei vari Comuni e a Niscemi dalle cento cose per preparare e gestire il corteo del 30 Marzo. Ma VIVI. Prove di forza da parte di "qualcuno" ma non riusciranno a provocarci. Cercano la "scintilla"..Servi dei servi, vi ridiamo addosso. Saremo numerosi, un fiume umano pacifico, intransigente, rumoroso e creativo. Vi stupiremo.."
Da admin Il 23/03/2013 13:40
In seguito all’incontro in Prefettura a Caltanissetta martedì scorso con le associazioni,comitati NoMuos e sindaco di Niscemi ci è stata comunicata la decisione da parte ministeriale di non tollerare più il blocco dei lavori nella base Usa. Dopo 4 mesi di presidio permanente si vorrebbe adesso smantellare la forte rete di solidarietà autorganizzatasi a sostegno dei blocchi dei mezzi e del personale che garantiscono il funzionamento della base della morte di Niscemi. 
Da admin Il 14/03/2013 16:18

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" si unisce all'indignazione del coordinamento regionale NO MUOS ed esprime solidarietà agli attivisti.

IL COMUNICATO STAMPA DEL MOVIMENTO NO MUOS:

Il coordinamento regionale dei comitati No Muos esprime profonda indignazione per ciò che in questi giorni ed in queste ore, sta accadendo a Niscemi ad opera delle forze dell’ordine. Dopo gli attacchi violenti della polizia nei confronti delle donne del comitato Mamme No Muos e degli attivisti del presidio che cercavano di bloccare l’ingresso di operai nella base, oggi intorno alle 13 sono state eseguite perquisizioni nelle case di una decina di attivisti. Perquisizioni avvenute senza alcun mandato, giustificate dalla ricerca di armi o esplosivo. La crescente attività repressiva nei confronti del movimento, avviene all’indomani dell’incontro tra Monti e Crocetta, in cui si registra un gravissimo passo indietro del Presidente della regione, rispetto alle decisioni di revocare le autorizzazioni alla costruzione dell’impianto satellitare, assunte durante l’ultima campagna elettorale.

Da admin Il 08/03/2013 07:45
Coordinamento regionale dei comitati NO MUOS Comunicato stampa del 6 marzo 2013

Pacta servanda sunt
I patti vanno rispettati
Vorremmo rivolgerci direttamente al console Moore per ricordargli l’accordo, da lui stesso sollecitato, secondo il quale lui si è impegnato, per conto dell’amministrazione americana, con il presidente Crocetta  e quindi col popolo siciliano, a fermare i lavori dentro la base NRTF di Niscemi. In modo analogo e in virtù di ciò, noi ci siamo impegnati col presidente Crocetta e con le forze dell’ordine, insieme alle mamme No MUOS, a consentire ai militari americani (e solo ai militari) il fisiologico cambio turno. Un cambio che non vorremmo dover impedire per il senso di umanità che nutriamo nei confronti del personale americano esposto, come del resto noi residenti siciliani, ai rischi per la salute e l’integrità fisica che la vicinanza con il micidiale impianto comporta.
Da admin Il 07/03/2013 20:42
"Il MUOStro.. noi lo chiamiamo così". Va dritta al punto Maria Concetta Gualato, portavoce del Comitato Mamme No MUOS di Niscemi, raccontando a chi quel 'mostro' non lo conosce o a stento ne ha sentito parlare. Quel mostro che minaccia la loro salute e quella dei loro figli, quel MUOStro dal nome MUOS. L'occasione è un premio, il premio "Donne, Pace e Ambiente - Wangari Maathai", organizzato dall'Associazione A Sud in collaborazione con la Casa Internazionale delle Donne e il sostegno della Commissione delle Elette del Comune di Roma e giunto quest'anno alla sua seconda edizione. Ci sono anche loro, le mamme che combattono il mostro tra le premiate di questo 2013.
Da admin Il 06/03/2013 21:21
fonte: http://ctzen.it/2013/03/06/no-muos-scontro-tra-le-mamme-e-la-polizia-gli-attivisti-blocco-totale-alla-base-usa/

No Muos, scontro tra le mamme e la polizia 

 Gli attivisti: «Blocco totale alla base Usa»

Di Perla Maria Gubernale | 6 marzo 2013 Tensione stamani al presidio in contrada Ulmo a Niscemi tra alcune donne e le forze dell’ordine all’arrivo di un mezzo scortato. Le attiviste, insospettite dalla presenza dei poliziotti, nel tentativo di bloccare il convoglio e controllare cha a bordo non ci fossero operai, sarebbero state allontanate con la forza a spintoni. Tre di loro sono finite al pronto soccorso. Ma gli agenti smentiscono e annunciano un video che spiegherebbe la causa dell’incidente di una delle mamme: uno scivolone nel fango

continua a leggere l'articolo: (al suo interno video e foto)

fonte: http://ctzen.it/2013/03/06/no-muos-scontro-tra-le-mamme-e-la-polizia-gli-attivisti-blocco-totale-alla-base-usa/...
Da admin Il 22/02/2013 11:24

Laboratorio Zeta, venerdì 1 marzo - via Boito 7, Palermo


La recente azione di 'guerra democratica' in Mali ci ha ricordato che esiste un continente, l'Africa, per il quale il colonialismo sembra non essersi mai concluso. La guerra vi opera incessante, quella del land grabbing cinese come quella dell'uranio francese. Vi agisce tentando di normalizzare le primavere arabe o consegnando le vite di milioni di bambini donne e uomini ai massacratori di turno, trasformati da un cannibalismo fratricida in macchine di orrore e morte al servizio di un potere che abita altrove, molto lontano dai villaggi violentati e molto vicino alle nostre case. La guerra infinita nel continente costretto al passato perenne, ha dei nomi in codice, degli attori consapevoli. E' la ragione per la quale gigantesche basi militari o centrali di controllo radiodigitale occupano le nostre terre e le sottraggono all'utilizzo di pace, trasformando territorio e paesaggio da beni comuni a dispositivi militari di morte. Vogliamo discuterne con chi resiste in quelle terre.
Da admin Il 16/02/2013 01:00
Apprendiamo dalla stampa che ieri 15 febbraio 2013, durante un colloquio telefonico tra il console Usa a Napoli Donald L. Moore e il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, il diplomatico avrebbe comunicato la decisione delle autorità militari statunitensi di “sospendere il trasporto di materiali e operai” nel cantiere di contrada Ulmo dove sono in corso i lavori d’installazione di uno dei quattro terminali terrestri del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare della Marina Usa. Sempre secondo le agenzie di stampa, la decisione sarebbe maturata “in attesa di una definizione della vicenda” relativa alle autorizzazioni concesse per i lavori, la cui revoca è stata avviata nei giorni scorsi dalla giunta regionale. Il presidente Crocetta ha poi fatto sapere che “il console americano ha espresso la disponibilità ad incontrare la Regione per un esame di tutte le problematiche relative all’incidenza delle radiazioni elettromagnetiche dell’impianto sulle condizioni di salute della popolazione”.
Da admin Il 14/02/2013 11:07
La lotta contro il sistema radar satellitare MUOS della Marina Militare degli Stati Uniti a Niscemi è entrata in una fase assai delicata.
Dopo le minacce del ministro dell'Interno Cancellieri, il livello della repressione si è improvvisamente alzato e il presidio permanente di Niscemi ha subìto più volte le attenzioni provocatorie e violente delle forze dell'ordine.
Da admin Il 07/02/2013 13:16

Come Coordinamento Regionale dei Comitati No MUOS apprendiamo della decisione del Governo Regionale, presa in seguito alla seduta di ieri delle commissioni dell’Assemblea regionale siciliana all’Ambiente e alla Sanità, di dare mandato all'assessore al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, di revocare le autorizzazioni concesse nel giugno 2011 per la realizzazione del MUOS di Niscemi, sistema di antenne e telecomunicazioni satellitare della marina militare Usa.[...]

Da admin Il 23/01/2013 17:45

Ieri 22 gennaio si è tenuta a Niscemi una seduta della Commissione Ambiente dell'Ars, per discutere della questione Muos con il contributo di esperti, comitati NoMuos e cittadini . Alla presenza del presidente Trizzino e dell'assessore all'ambiente Lo Bello, è stata sentita l'esauriente relazione del prof. Coraddu, che facendo seguito a quella già stilata insieme al prof. Zucchetti, ha ribadito tutti i gravi rischi legati al sistema satellitare che gli americani stanno costruendo a Niscemi, fornendo ulteriori preoccupanti considerazioni sugli ultimi aggiornamenti delle rilevazioni ARPAS (ARPA Sicilia).[...]

Da admin Il 18/01/2013 20:23
Aiutateci a dire agli italiani e ai siciliani che Crocetta NON HA FERMATO PROPRIO NIENTE!

e.... nel frattempo la Sicilia si prepara ad una nuova guerra... il MALI

di Antonio Mazzeo

L’Italia è pronta a fornire il proprio appoggio alle operazioni di guerra francesi in Mali. Ad annunciarlo il ministro Giulio Terzi a conclusione di un consiglio straordinario dei ministri degli esteri dell’Unione europea a Bruxelles. “Non è previsto nessuno spiegamento di forze militari italiani nel teatro operativo ma forniremo le basi per un supporto logistico al trasferimento militare”.

Da admin Il 17/01/2013 18:23

SICILIANI ALZIAMO LA TESTA! ... ancora la sospensione tanto gridata dal governatore Crocetta non si vede... al momento solo parole... l'Associazione Antimafie "Rita Atria" ADERISCE ALLA GIORNATA DEL 19 GENNAIO CONTRO IL MUOS.

Da nord a sud l'Italia si organizza contro i soprusi di Stato. Agrigento, Bologna, Caltagirone, Catania, Marsala, Messina, Niscemi, Palermo, Piazza Armerina, Ragusa, Roma, Siena, Siracusa, Torino...


Da admin Il 15/01/2013 19:52

Pessimo scivolone sul MUOS della ministra degli Interni, Annamaria Cancellieri. In una nota inviata lo scorso 3 gennaio al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, la responsabile del Viminale invade arbitrariamente il campo del collega di governo, l’ammiraglio Gianpaolo Di Paola, collezionando una serie di madornali inesattezze sul nuovo sistema satellitare che il Pentagono intende installare a Niscemi (Caltanissetta).[...]

Da admin Il 14/01/2013 13:31

[...] Per noi Antimafia non è stare dietro ad un microfono ad autocelebrarci ma stare accanto a “Davide” per sconfiggere “Golia”. La storia dice che si può fare. I ragazzi di Niscemi fanno memoria di Peppino Impastato, di Pippo Fava, di Pio La Torre, di Placido Rizzotto, di Danilo Dolci attraverso le loro azioni. Le commemorazioni senza la Memoria Attiva sono solo retorica. Una Antimafia che non sa studiare e che “distingue” per opportunità politica le lotte in cui spendersi e pronunciarsi non è credibile. [...]


Da admin Il 11/01/2013 19:19
Associazione Antimafie Rita Atria, comunicato stampa:

Sono tre gli aspetti che maggiormente colpiscono in questa nuova vicenda legata alla questione MUOS:

 Il primo e' il rifiuto intransigente della Politica e dello Stato di aprire un dibattito democratico su questo “mostro” e sulle incidenze che esso determinera' sulla vita personale e di relazione dei Cittadini.

Il secondo e' l'atteggiamento di criminalizzazione di ogni forma, pur pacifica, di antagonismo e contrasto agli indirizzi ed alle scelte politiche.

Il terzo, e peggiore, e' la dimostrazione di una costante svendita di sovranita' del nostro Paese agli interessi di altri Stati e Governi. La medesima che ci ha regalato i successi delle Mafie, le stragi impunite della fine del secolo scorso, e la sudditanza ad un Euro che e' stato accettato e subito come moneta unica senza alcun paracadute di una vera Banca Centrale. [...]


 

Da admin Il 11/01/2013 10:07
Alle 22,30 della sera del 10 gennaio é stato avvistato il convoglio con 4 camion e 2 gru della ditta COMINA scortati da numerosi reparti d'assalto di Polizia e Carabinieri lungo la Statale Catania-Gela. Il convoglio partito da Belpasso per evitare il transito attraverso la città ha proseguito lungo la SS115 per poi risalire da C.da Terrana a sud della base militare di Niscemi.

Alle ore 00.30 gli occupanti del presidio, situato a Nord della base per timore di non riuscire ad impedire il passaggio del convoglio si sono mobilitati e diretti in C.da Terrana.

Nelle stesse ore Niscemi veniva invasa da decine di truppe di Polizia e Carabinieri che hanno effettuato innumerevoli posti di blocco nei punti nevralgici di transito verso la base militare, non permettendo il passaggio delle persone, creando numerose difficoltà anche ai residenti che alle prime ore del giorno si recavano al lavoro.
Cio' nonostante, numerosi attivisti e cittadini (allertati da internet e SMS) si sono recati in C.da Ulmo ma le forze di polizia schierate presidiavano tutti gli accessi ed hanno impedito a tutti di proseguire in direzione del convoglio, né di accedere al presidio di C.da Ulmo. Solamente gli attivisti che già si trovavano al Presidio di C.da Ulmo sono riusciti a raggiungere il convoglio in C.da Terrana.
Da admin Il 11/01/2013 08:41

Il presidio partannese dell’Associazione Antimafie Rita Atria esprime il proprio dissenso nei confronti della decisione del governo di dichiarare il sito di Niscemi, sede designata per l’installazione del MUOS, “di interesse strategico per la difesa militare della nazione e dei nostri alleati”. Secondo la nota indirizzata al governatore Crocetta dal Ministro dell’Interno Cancellieri, infatti, "non sono accettabili comportamenti che impediscano l'attuazione delle esigenze di difesa nazionale e la libera circolazione connessa a tali esigenze, tutelate dalla Costituzione". Parole che, nei fatti, si tradurrebbero nell’ennesima legittima violazione dei diritti della popolazione siciliana, esposta a comprovati rischi per la salute, minando ancora una volta lo sviluppo economico e sociale di una terra preda di interessi tutt’altro che nobili. [...]

Ultima ora: è passata stanotte la Gru della morte. Attivisti fronteggiati da truppe antisommossa... dopo il 43 la colonizzazione continua con la complicità dello Stato Italiano.

Da admin Il 08/01/2013 22:29

La decisione del ministro dell’interno Cancellieri di dichiarare il sito dove dovrebbe sorgere il MUOS “di interesse strategico per la difesa militare della nazione e dei nostri alleati” è un vero golpe politico istituzionale.

Con questo atto si apre la strada alla repressione manu militari della crescente mobilitazione delle popolazioni e dei comitati No Muos che da tempo si oppongono all’installazione del devastante sistema di morte delle forze armate USA e alla militarizzazione dei nostri territori. Da quasi 50 giorni centinaia e centinaia di cittadini di Niscemi e delle zone circostanti si alternano nel presidio permanente di c/da Ulmo nei pressi della stazione di telecomunicazioni militari Usa per impedire il transito dell'autogru (della ditta Comina Srl di Belpasso) e dei mezzi utili a completare l'installazione delle 3 micidiali parabole. In queste settimane il presidio permanente è diventato un prezioso laboratorio di democrazia diretta e di socializzazione di differenti esperienze politico-culturali e di rapporti umani. Il Presidio ha dato luogo a numerose iniziative (musicali, artistiche,sportive), ma soprattutto, grazie all'eroico impegno degli attivisti NoMuos, si sono messe in pratica vere e proprie azioni dirette di blocco e rallentamento dei mezzi che lavorano nella base della morte.[...]

Da admin Il 07/01/2013 18:15

Il governo Monti toglie le castagne dal fuoco al governo Crocetta che al momento su un atto GRAVISSIMO, a firma Ministro Cancellieri, tace. Quindi per lo stato italiano i Niscemesi e i Siciliani tutti possono morire in nome di interessi strategici. Pio La Torre aveva visto bene... ed è stato ucciso. Dobbiamo fermare questa politica di distruzione della Sicilia. Dobbiamo invitare i parlamentari a denunciare lo Stato Italiano presso i tribunali competenti.

Siamo in piena campagna elettorale... chi voterà i sostenitori di questo intervento della ministra ... NON DEVE ESSERE VOTATO!

Non ci fermeremo!

C'è da dire che il governo Crocetta non si apprestava a revocare un bel nulla (c'era una discussione all'ARS prevista per domani... ma la Cancellieri ha battuto tutti sul tempo).... i giornalisti hanno capito male. Inoltre prendiamo atto che  si considera una base americana e non NATO di interesse strategico senza alcun dibattito nelle sedi istituzionali. Questo è un GOLPE. Questa è una invasione!

Da admin Il 30/12/2012 00:28
Procedure sin troppo superficiali; pericolose sottovalutazioni dei campi elettromagnetici esistenti; misurazioni incomplete, inidonee e ingannevoli; conclusioni contraddittorie, incompatibili e irragionevoli. È quanto emerge dalla nota del fisico Massimo Coraddu (autore con il prof. Massimo Zucchetti dello studio del Politecnico di Torino sui rischi associati all’impianto di telecomunicazioni militari USA di Niscemi e al costruendo centro satellitare MUOS), consegnata dai Comitati No MUOS all’Assessore regionale al territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, in occasione dell’incontro congiunto tenutosi a Palermo il 28 dicembre 2012.
Da admin Il 19/12/2012 12:51

il Comitato di Base NO MUOS di Palermo 

promuove e organizza  per sabato 22 dicembre, ore 10.00
un presidio informativo davanti la sede regionale RAI di viale Strasburgo.

La manifestazione si rende necessaria alla luce della mancata attenzione da parte dei mezzi di comunicazione nei confronti di una mobilitazione popolare che cresce e si consolida sempre di più. 

Da admin Il 18/12/2012 09:31

Il coordinamento regionale dei Comitati No-Muos si è riunito ieri a Niscemi. Ieri pomeriggio attivisti dei Comitati No-Muos di diversi Comuni siciliani, tra cui Niscemi, Catania, Modica, Vittoria, Militello, Piazza Armerina, Caltanissetta, Ragusa si sono riuniti all’interno della Sughereta di Niscemi, discutendo delle iniziative e delle azioni da mettere in campo per continuare la lotta contro le parabole satellitari americane del Muos e per chiedere lo smantellamento delle 41 antenne militari funzionanti [...]

Da admin Il 09/12/2012 19:35

Niscemi (Caltanissetta), 09-12-2012. Ieri pomeriggio gente comune, studenti, attivisti e simpatizzanti dei Comitati No Muos di diversi Comuni Siciliani, tra cui Niscemi, Catania, Modica, Vittoria, Militello, Piazza Armerina, Caltagirone, Ragusa, hanno dato vita a Niscemi ad un corteo tra le vie cittadine di Niscemi. Nonostante il cattivo tempo piu’ di mille persone sono partite dall’area antistante il campo sportivo e hanno raggiunto piazza Vittorio Emanuele nei pressi del Municipio dove si è tenuta un’assemblea pubblica con microfono aperto. Diversi attivisti del Coordinamento regionale dei Comitati No Muos, hanno sottolineato la decisione di continuare il presidio permanente ubicato vicino alla base americana di Niscemi e di continuare la lotta anche nel periodo delle feste natalizie[...]

Da admin Il 03/12/2012 22:14

Mercoledì 5 dicembre, i deputati regionali - freschi di elezione - si insedieranno ufficialmente a Palazzo dei Normanni a Palermo (che verrà presidiato dal locale comitato NoMuos). Tra di loro, c'è anche chi si è più volte espresso - in campagna elettorale - contro il progetto di costruzione del Muos, come lo stesso Presidente della Regione Crocetta. Rinfreschiamo la memoria a lor signori e facciamo loro sentire la rabbia delle donne e degli uomini che si oppongono alla militarizzazione della Sicilia!

Mercoledì 5 dicembre dalle ore 11

presidio informativo in via Etnea, fra via Prefettura e via Minoriti

Da admin Il 02/12/2012 21:13

Mobilitiamoci per fermare la militarizzazione dei nostri territori

Conquistiamo con la lotta la revoca della costruzione del Muos

Da admin Il 29/11/2012 18:46

[...]Mercoledì 5 dicembre, i deputati regionali - freschi di elezione - si insedieranno ufficialmente a Palazzo dei Normanni. Tra di loro, c'è anche chi si è più volte espresso - in campagna elettorale - contro il progetto di costruzione del Muos. Anche il Presidente della Regione.
Rinfreschiamo la memoria a lor signori, e facciamogli sentire la rabbia delle donne e degli uomini che non vogliono la militarizzazione della Sicilia!

Da admin Il 27/11/2012 00:03

dalla redazione di Ctzen: 

Niscemi si mobilita per il passaggio delle gru
#NoMuos, segui la nostra diretta su Twitter

Da admin Il 15/11/2012 09:03
Protocollata ieri la richiesta formale di incontro con il Presidente Crocetta

Ieri mercoledì 14 Novembre abbiamo depositato formalmente  presso l’Ufficio di Gabinetto  della Presidenza della Regione Siciliana la richiesta di incontro col Presidente On. Rosario Crocetta.  Nel corso della recente campagna elettorale l’on. Crocetta ha dichiarato che tra i primi atti della sua eventuale Presidenza ci sarebbe stata la revoca di tutte le autorizzazioni concesse dalla ex Giunta Lombardo per i lavori delle parabole satellitari del MUOS di Niscemi. [...]

Da admin Il 12/11/2012 09:22
APPROVATA LA MOZIONE di ANTONELLA MONASTRA (Consigliera Comunale Palermo) CONTRO L'INSTALLAZIONE DEL Mobile User Objective System A NISCEMI.
SICILIA CULLA DI PACE, NON GRANDE PORTAEREI DEL MEDITERRANEO
Da admin Il 02/11/2012 12:43

Domenica 4 novembre, a partire dalle 17, il Comitato NO MUOS di Palermo manifesterà contro la realizzazione del MUOS, il sistema di radar satellitari che la Marina militare degli USA intende costruire a Niscemi, in provincia di Caltanissetta.

Data e luogo del presidio informativo non sono casuali: i pacifisti e gli antimilitaristi palermitani si ritroveranno in via Generale Magliocco, un "salotto" in pieno centro cittadino, intitolato a un criminale di guerra fascista: Vincenzo Magliocco, aviatore palermitano medaglia d'oro, fu infatti uno dei principali protagonisti della Guerra d'Etiopia del 1936, responsabile dei bombardamenti chimici con gas asfissianti che sterminarono le popolazioni del Corno d'Africa durante la campagna imperialista voluta da Mussolini.
Da admin Il 28/10/2012 18:48

fonte:http://caltanissetta.blogsicilia.it/niscemi-annullato-il-sequestro-del-muos/107126/

Niscemi, annullato il sequestro del Muos

di Ettore Ursino

Da admin Il 27/10/2012 19:58
Lettera del congresso internazionale degli educatori (General Assembly of Mediterranean Society of Comparative Education) a Barack Obama contro il MUOS. 


[...]For all that we are sure that you are sharing with us the concern about the monstrousness of the US Navy’s project to over-militarize Sicily, the pearl of the Mediterranean, where our Society ME.S.C.E. was born in 2004 - a Society that successfully organized in 2007, in Sarajevo (Bosnia Herzegovina), the XIII World Congress of Comparative Education on the very theme of the Intercultural Dialogue.
We ask you to stop M.U.O.S., this lethal and pro-war instrument.


Da admin Il 23/10/2012 18:35
RICHIESTA "moratoria sia per quanto riguarda la costruzione del Muos, sia per il sistema di antenne già presente nella riserva" 

La IV Commissione,
premesso che: 
il MUOS (mobile user objective sistem) è un moderno sistema di telecomunicazioni satellitare della marina militare statunitense, dotato di cinque satelliti geostazionari e quattro stazioni di terra, di cui una a Niscemi, dotate di tre grandi parabole del diametro di 18,4 metri e due antenne alte 149 metri, in banda UHF. Sarà utilizzato per coordinare capillare tutti i sistemi militari statunitensi dislocati nel globo, in particolare i droni, aerei senza pilota che saranno allocati anche a Sigonella; 

Da admin Il 09/10/2012 21:46

di Antonio Mazzeo

In migliaia contro il sistema satellitare della Marina Militare Usa. E la procura sigilla il cantiere: è abusivo. Il «mostro» fermato per violazione delle leggi ambientali sempre denunciate dai comitati locali 
[...]
Come a Taranto, l'assenza della politica di governo viene colmata a Niscemi dalla magistratura. “Monti e Di Paola sono sordi, l'esecutivo ha scelto il muro di gomma”, commenta Enzo Traina. “Anche questa vicenda conferma come in Italia si siano drammaticamente interrotti gli indispensabili circuiti democratici, tra i cittadini, le istituzioni locali, il potere legislativo e il governo. Niscemi oggi lancia un appello-ultimatum. Il Muos è illegittimo, incostituzionale ed è uno strumento di guerra che avvelena l'uomo e l'ambiente. Roma deve assumersi la responsabilità e imporre il suo smantellamento. Noi siamo pronti ad assumerci le nostre, lanciando una campagna di disobbedienza civile per riaffermare il diritto nostro e dei nostri figli alla vita e a un futuro di pace”.

l'album: https://www.facebook.com/media/set/?set=oa.10151099981308282&type=1

Da admin Il 06/10/2012 11:12
La stazione che ospita il sistema satellitare di telecomunicazioni ad altissima frequenza (UHF)delle forza armate Usa, costruita in una riserva naturale a Niscemi (Caltanissetta), Šè stata sequestrata dalla magistratura per violazione delle leggi sull'ambiente. Oggetto del sequestro sono stati l'area e gli impianti del sistema di comunicazioni 'Mobile usaer objective sistem' (Mous) della stazione 'Naval radio transmitter facility' (Nrtf) di contrada Ulmo. 
Da admin Il 28/09/2012 16:42

MUOS i motivi del nostro NO - 

Piazza tematica e assemblea pubblica 

I venti di guerra soffiano nuovamente sul Mediterraneo; la Sicilia, da settant’anni occupata dall’esercito degli Stati Uniti, continua a subire un ruolo centrale nella strategia militare sia NATO che statunitense. A Niscemi proseguono senza sosta i lavori di costruzione del Muos, che attraverso le sue enormi parabole permetterà il flusso planetario delle informazioni militari; Sigonella

Capitale mondiale dei droni (Global Hawk, Predator, Reaper) è in prima linea nelle politiche di attacco, come avviene da tempo con le guerre in Iraq, Afghanistan, Libia, ecc.


Da admin Il 25/09/2012 15:48
L'Associazione Antimafie "Rita Atria" da sempre con gli attivisti del NO MUOS.... da sempre NO MUOS. il 6 ottobre tutti a Niscemi, contro il MUOS e contro le "intimidazioni" istituzionali 


http://ctzen.it/2012/09/24/muos-avvisi-di-garanzia-per-17-attivisti-mazzeo-vogliono-fermare-la-protesta/  

La questura di Caltanissetta ha notificato l’informazione di garanzia ai militanti No Muos riuniti, nella notte tra il 7 e l’8 settembre, in un rumoroso presidio davanti alla base americana. Tre i reati contestati: radunata sediziosa, manifestazione non autorizzata e danneggiamento di strutture militari. «Abbiamo solo battuto pentole e padelle sui cancelli come fanno in Val di Susa», si difendono gli attivisti che denunciano il tentativo di fermare la protesta in vista della manifestazione del 6 ottobre 

Da admin Il 24/09/2012 20:21

Come aderenti al movimento NO MUOS, manifestiamo la nostra solidarietà a tutte /i quei liberi cittadini che per difendere il loro territorio si sono visti notificare in questi giorni gli avvisi di garanzia.

Crediamo fortemente nella giustizia e siamo sconcertati nell’apprendere come una spontanea e allegra manifestazione non violenta possa aver indotto a tale decisione gli operatori della legge, che così applicano la finta logica di chi si sofferma sugli effetti per non studiarne le cause,

Noi ci schieriamo con tutti quelli che credono nella pace come unica e vera soluzione ai conflitti.

Noi del NO MUOS lavoriamo ad un’opera collettiva che ridia dignità alla Sicilia e porti il Mediterraneo ad essere luogo di civiltà e pace.

Carla Puglisi

Da admin Il 22/09/2012 17:20

In questi giorni e settimane la questura di Caltanissetta ha notificato all'incirca due decine di avvisi di garanzia ad attiviste ed attivisti No Muos e cittadini e cittadine niscemesi e siciliani, tra i quali anche il giornalista Antonio Mazzeo e l'attivista No Muos catanese, Alfonso di Stefano. Questi avvisi di garanzia attengono a fatti avvenuti nel corso del presidio No Muos indetto dal Coordinamento Regionale dei Comitati No Muos a Niscemi nei giorni che andavano dal 7 al 9 settembre. [...]

Da admin Il 15/09/2012 16:27
Intervengono il Sindaco del Comune di Vittoria, avvocato Giuseppe Nicosia, il Sindaco del Comune di Niscemi, dottor Francesco La Gatta; i componenti del Comitato NO MUOS Sicilia: dottor Cirino Strano e dottor Giuseppe Cannella, accompagnati dal dottor Massimiliano Ficicchia e dall'avvocato Elisabetta Cutrale, dal professor Giuseppe Maida e dal dottor Antonio Mazzeo. Assiste alla seduta, ai sensi dell'art. 23, comma 6 del Regolamento interno, la collaboratrice della Commissione, dottoressa Antonietta Gatti. 
Da admin Il 14/09/2012 07:28

[...]La Sicilia è sempre più armata, militarizzata, nuclearizzata. Aggressiva, bellicista e a sovranità dimezzata. Territorio di frontiera e di conquista, laboratorio di spregiudicate alleanze politiche e strategiche. A partire del patto diabolico sottoscritto alla vigilia dello sbarco alleato del ’43 dalle organizzazioni criminali-mafiose e dalle forze armate a stelle e strisce. Poi, nel dopoguerra, la controffensiva reazionaria contro i movimenti politici, sociali e sindacali della sinistra, la strage di Portella delle ginestre, le bombe contro le sezioni del Pci e le Camere del lavoro, gli omicidi selettivi di sindacalisti. Il piombo mafioso e le coperture dei servizi e degli apparati repressivi dello Stato, la supervisione, le armi e i soldi di Washington, la protezione delle centrali spionistiche e dei corpi diplomatico-militari Nato infiltratisi nel tessuto siciliano. Un duplice scambio di favori e complicità: prebende, affari di droga e armi, gli appalti alla borghesia mafiosa locale; piena libertà di azione, occupazione e intervento intra ed extra-regionale alle forze armate statunitensi dislocate nelle sempre più numerose basi isolane. [...]

Da admin Il 12/09/2012 09:08

di Valentina Ersilia Matrascia - presidio Ass. Antimafie "Rita Atria" - Roma

Si è svolto oggi, 11 settembre 2012, presso il palazzo di Montecitorio l'incontro tra il coordinamento dei comitati No Muos - tra cui anche i sindaci di Niscemi e Vittoria e il giornalista Antonio Mazzeo - e la commissione parlamentare difesa. Il comitato è stato ascoltato e ha presentato una ricca documentazione sul Muos nei suoi vari aspetti (militari, strategici, civili e legati alla salute) per poi  spostarsi al Senato - davanti al quale si trovava un gruppo di manifestanti NO MUOS e Rete No War - ed è stato ascoltato dalla commissione - composta dagli onorevoli Costa, Ferrante e Scanu -  parlamentare d'inchiesta sull'esposizione a possibili fattori patogeni, con particolare riferimento all'uso dell'uranio impoverito. Il bilancio di questa audizione è stato positivo. La commissione ha ascoltato attentamente le ragioni del coordinamento e ha accolto la richiesta di una mozione da rivolgere alle varie autorità e al presidente della regione Sicilia - o chi ne fa le veci -  in applicazione del principio di precauzione: ciò significa che nessun impianto deve essere attivato fino a che non sia stato inequivocabilmente dimostrato che esso non comporta alcun danno per la salute e per l'ambiente. 

Da admin Il 10/09/2012 22:59

Sono emerse in questi giorni alcune inspiegabili omissioni nella diffusione della documentazione prodotta dall’agenzia ARPA-Sicilia a proposito delle emissioni della stazione di telecomunicazioni militari USA NRTF-Niscemi e della realizzazione del sistema MUOS nel medesimo sito.

Due importantissime relazioni istruttorie, prodotte da ARPAS nel 2009, risulta non siano mai state divulgate, se non in forma molto parziale, e neppure trasmesse ai consulenti tecnici (il dott. Massimo Coraddu e il prof. Massimo Zucchetti del Politecnico di Torino) che, per conto del comune di Niscemi, hanno stilato nel 2009 una relazione sull’analisi del rischio legato alle emissioni dell’NRTF e alla realizzazione del MUOS. Neppure le controdeduzioni alla relazione Coraddu-Zucchetti, prodotte da ARPAS il 31 Maggio scorso sono mai state comunicate ne ai consulenti tecnici ne alla
popolazione. [...]

Da admin Il 03/09/2012 13:43
Riparte la mobilitazione contro l'installazione delle parabole del MUOS a Niscemi e per la smilitarizzazione della Sicilia.

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" sarà presente con esponenti del direttivo nazionale e con il presidio di Partanna (TP) e di Catania.

L’associazione antimafie "Rita Atria" Presidio di Partanna (tp) comunica la sua presenza alla tre giorni organizzata a Niscemi per dire no al Muos il prossimo 7-8-9 settembre . ll Muos rappresenta un pericolo gravissimo per la salute pubblica ed è l'ennesimo strumento di morte che la difesa statunitense vuole installare in Sicilia per coordinare nuove criminali azioni di guerra nel Mediterraneo ! La costruzione del Muos è l'ennesima prova che il nostro è un territorio occupato dove gli interessi militari degli Stati Uniti sono più importanti della salute dei cittadini ! siamo per la sicilia come culla di pace nel mediterraneo. 

Da admin Il 30/06/2012 07:35

L'associazione Antimafie Rita Atria sarà presente a Modica

Si terrà oggi, a partire dalle 17:30, presso l’Atrio Comunale di Palazzo San Domenico a Modica, l’iniziativa “FERMIAMO IL MUOS”, organizzata dal Comitato di Base No MUOS della città.
La presenza di ospiti dalle diverse professionalità ed esperienze consentirà l’approfondimento degli aspetti fondamentali che riguardano lo scempio in atto all’interno della Riserva Naturale Orientata “Sughereta” di Niscemi, dove sta sorgendo una delle quattro stazioni di terra, ad altissimo impatto ambientale ed elettromagnetico, del nuovo sistema di telecomunicazioni della Marina Militare statunitense.
Da admin Il 25/06/2012 08:50

Associazione Antimafie "Rita Atria"

Non sappiamo se possa essere utile aggiungere la nostra voce all'ondata di sdegno e di contestazione che sta nascendo (ma nella societa' siciliana perche' nel resto della Nazione l'indifferenza e l'ignoranza regnano sovrane) per questo ennesimo atto di aggressione, del “Potere Militare” alla civile e pacifica convivenza, costituito dal progetto MUOS

Da admin Il 21/06/2012 18:52
Da admin Il 20/06/2012 20:26

Il movimento per la pace nel sud Italia da Comiso ad oggi

di Antonio Mazzeo

Vista da fuori, la ex base Nato di Comiso, in provincia di Ragusa, appare identica a quando ospitava, vent’anni fa e oltre, i 112 missili nucleari “Cruise” puntati contro l’est Europa, la Libia, il Corno d’Africa e il Medio oriente. Una lapide, all’ingresso, ricorda l’intitolazione al generale Vincenzo Magliocco, “eroe” delle conquiste coloniali in Africa orientale grazie all’uso di gas ed armi chimiche. Le facciate delle villette e delle palazzine per i militari Usa portano solo lievi segni delle stagioni passate. Ad entrarci, però, scopri un mondo fatto di degrado ed abbandono: porte e persiane divelte, mura sfondate, bagni e impianti elettrici saccheggiati, rifiuti di ogni genere disseminati ovunque. Più in là, protetta dalla rete metallica, la moderna pista aerea dell’aeroporto civile che verrà, se mai verrà. L’anno prossimo sarà quello buono, dicono i politici, ma intanto dallo scalo non decolla nulla mentre la “riconversione” ha già ingurgitato 50 milioni di euro.

Da admin Il 05/06/2012 19:05

INTERESSA A TUTTI

È a Niscemi (Caltanissetta), nel cuore di un’importante riserva naturale, che fervono i preparativi per l’installazione di tre grandi antenne paraboliche dal diametro di 18,4 metri, funzionanti in banda Ka per le trasmissioni verso i satelliti geostazionari e due trasmettitori elicoidali in banda UHF (Ultra High Frequency), di 149 metri d’altezza, per il posizionamento geografico. Mentre le maxi-ante trasmetteranno con frequenze che raggiungeranno valori compresi tra i 30 e i 31 GHz, i due trasmettitori elicoidali avranno una frequenza di trasmissione tra i 240 e i 315 MHz. Onde elettromagnetiche che penetreranno la ionosfera e i tessuti di ogni essere vivente che avrà l’ardire di sfidare frontalmente l’Eco MUOStro. 

Da admin Il 02/06/2012 12:33

Ci sarà anche l'ssociazione Antimafie "Rita Atria"

di Antonio Mazzeo

La Carovana contro tutte le mafie alza il tiro contro il dilagante processo di militarizzazione del Mezzogiorno. Lunedì 4 giugno, Niscemi ospiterà la tappa chiave siciliana dell’evento internazionale promosso da Arci, Libera e Avviso Pubblico con la collaborazione di Cgil, Cisl, Uil, Banca Etica, Ligue de L’Enseignement e Ucca. L’appuntamento è per le ore 17 per un giro di conoscenza della “Sughereta”, la riserva naturale in contrada Ulmo sono in corso i devastanti lavori di realizzazione di uno dei quattro terminali terrestri del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare delle forze armate Usa. Alle 18, proprio di fronte ai cantieri i quella che nelle logiche dei Signori di Morte darà l’arma perfetta per i conflitti del XXI secolo, Comitati No MUOS, giornalisti, ricercatori ed esponenti del volontariato denunceranno in diretta streaming la rilevanza criminale e criminogena dello strumento militare. Poi, alle 20, tutti in piazza per un happening di parole, suoni e immagini per ribadire il No al MUOS e per un Mediterraneo di pace, con un legame ideale con la straordinaria stagione di manifestazioni, 30 anni fa, contro i missili nucleari Cruise di Comiso. 

Da admin Il 31/05/2012 07:54

di Antonio Mazzeo

La Sicilia sarà l’isola dei droni. In occasione del vertice tenutosi il 21 e 22 maggio a Chicago, città natale del presidente Obama, la Nato ha perfezionato l’accordo per insediare nella base aeronavale di Sigonella il centro di comando e controllo operativo dell’Ags (Alliance Ground Surveillance), il nuovo sistema di sorveglianza terrestre alleato.

 

L'Associazione Antimafie "Rita Atria" tra le sue priorità ha messo: MUOS (NIscemi), DRONI (Sigonella). Questi due aspetti incidono non solo sulla sicurezza, ambiente, salute (come se non bastasse) ma anche sulle limitazioni di mobilità dei siciliani e dell'economia dell'isola. ... e qualcuno ci venga a spiegare perché  una associazione antimafie e antifascista non dovrebbe occuparsi di queste cose...

Da admin Il 29/05/2012 11:22

di Antonio Mazzeo

Chi è contro il Muos (l’inquinantissima base elettronica dell’Us Navy a Niscemi)? I soliti “professionisti dell'antimafia”, naturalmente. Che vogliono ridurre in miseria tutte le imprese... 

Da admin Il 08/05/2012 19:45
E’ la solita storia: “l’antimafia blocca i lavori, l’antimafia ferma l’economia, l’antimafia getta fango sulla brava gente”.  Ogni volta che la mafia mette le mani su grandi lavori e quindi sui “soldi”, appena qualcuno si ribella e cerca di sensibilizzare sulla inopportunità di quei lavori, ecco la pronta reazione condita dal solito, immancabile, ricatto occupazionale.
Da admin Il 02/05/2012 14:17

di Antonio Mazzeo

Il primo maggio a Niscemi centinaia di ragazzi da tutta la Sicilia concludono tre giorni di protesta (pacifica e gioiosa) contro il Muos, la megacentrale rischia di mandare in pezzi l'economia e la natura del cuore della Sicilia. Ma perché ce l'hanno tanto col Muos? Di che si tratta? E chi ci fa affari?
 
Da admin Il 27/04/2012 18:30
L'associazione antimafie" Rita Atria" aderisce al presidio di 3 giorni presso l'area limitrofa alla "Base U.S. navy tel.sta", per ribadire il NO

  • - alla Base strategica-militare-di guerra, della Marina Militare Americana
  • - all'installazione del sistema MUOS, in corso di realizzazione
  • - all'inquinamento elettromagnetico nella nostra riserva,
...per ricordare l'uccisione di Pio La torre e la strage di Portella della ginestra.
La presenza dell'associazione sarà garantita dalla presenza del Presidente Santo Laganà e della fondatrice Nadia Furnari , membro del direttivo nazionale.
Da admin Il 26/02/2012 14:04
di Antonio Mazzeo

Un’intera collina sventrata nel cuore della riserva naturale “Sughereta” di Niscemi. Centinaia di metri di terrazzamenti, la macchia mediterranea sradicata. In cima, gli scheletri delle future casermette e tre enormi basamenti di cemento. Mancano solo le parabole e l’installazione del terminal terrestre del MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazione satellitare della Marina militare Usa, sarà completo. I lavori, autorizzati nel giugno 2011 dalla giunta regionale di Raffaele Lombardo (unico politico filo-Muos di tutta la Sicilia), procedono con celerità sorprendente. Inesorabili. Laceranti. Sfidando le piogge e i rigori dell’inverno.

Archivio

Archivio
<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
Mese
Vai