Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Beni Comuni

Ricerca

View_Blog

Da admin Il 08/04/2016 08:59


L’Associazione Antimafie Rita Atria è da sempre un’associazione impegnata per la difesa della democrazia, la cittadinanza attiva e l’antifascismo. Un antifascismo che non è retorica nostalgia ma da interpretare come impegno concreto, quotidiano, vivo e attivo per i fortissimi ideali che hanno animato i partigiani di ieri e di oggi. L’Italia, la storia di questi decenni ne ha dato continuamente dimostrazione, non è mai stata una democrazia compiuta. Ma in questi ultimi decenni la situazione è drammaticamente precipitata, con una crisi totale degli istituti democratici accompagnati da una apatia vorace nei confronti della partecipazione popolare dei cittadini. Sono stati demoliti progressivamente diritti acquisiti, mentre altri vengono continuamente negati. Non ci possiamo, anzi non dobbiamo, arrenderci a questa deriva. A partire dal referendum del prossimo 17 aprile, nel quale come già espresso pubblicamente sosteniamo un si forte e convinto, e dal referendum dell’autunno prossimo nel quale auspichiamo...
Da admin Il 25/09/2015 12:58

Lo scorso 18 settembre la società Edipower SpA ha depositato presso il Ministero dell'Ambiente la documentazione per la pubblica consultazione, relativa alla "Procedura di valutazione di impatto ambientale" per ottenere l'Autorizzazione integrata ambientale (procedimento congiunto VIA-AIA) dal Ministero dell'Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, relativa al progetto "Centrale Termoelettrica di S. Filippo del Mela (ME): progetto Impianto di Valorizzazione Energetica CSS, proponente Edipower SpA".  

Da admin Il 06/06/2015 11:26

Nel precedente comunicato stampa congiunto, Zero Waste Sicilia e le altre associazioni ambientaliste ed antimafia firmatarie hanno stigmatizzato l’idea del presidente Crocetta di trasformare i rifiuti in combustibile pulito (il CSS). Non solo perché non esiste il combustibile pulito, specialmente se solido, ma soprattutto perché si reitera un comune errore della politica italiana, ovvero trasformare RISORSE PUBBLICHE – quali sono i rifiuti! – in lucro di pochi potenti (i padroni delle discariche e degli inceneritori).

Da admin Il 31/05/2015 11:20
Le associazioni ambientaliste e antimafia sottoscritte, che da anni denunciano le illegalità perpetrate anche con il silenzio e l’avallo della regione Sicilia, rivolgono questo appello al Governatore e alla sua Giunta, distratta in merito alle normative europee sulla gestione dei rifiuti.
Da admin Il 11/10/2012 13:11

A Catania due Iniziative: Sabato 13 e Martedì 16

Con sentenza del 12 luglio, la Corte di Giustizia della UE ha confermato il divieto di commercializzare le sementi delle varietà tradizionali e diversificate che non sono iscritte nel catalogo ufficiale europeo.

Fin dal 1998 è in vigore una direttiva della Comunità europea che riserva la commercializzazione e lo scambio di sementi alle ditte sementiere (le note multinazionali) vietandolo agli agricoltori. Ciò che i contadini hanno fatto per millenni è diventato così, di colpo, un delitto.

Da admin Il 23/07/2012 13:59

Grande vittoria dei movimenti
Il 20 Luglio la Corte Costituzionale restituisce la voce ai cittadini italiani e la democrazia al nostro Paese.
Lo fa dichiarando incostituzionale, quindi inammissibile, l'articolo 4 del decreto legge 138 del 13 Agosto 2011, con il quale, il Governo Berlusconi, calpestava il risultato referendario e rintroduceva la privatizzazione dei servizi pubblici locali. Questa sentenza blocca anche tutte le modificazioni successive, compresa quelle del Governo Monti. 

Da admin Il 29/05/2012 16:54

Vendola: "Su rifiuti, trasporti e acqua abbiamo la necessità di mettere in piedi, entro il 30 giugno, il quadro complessivo della regolazione perché si arrivi, a fine dicembre, alla cessazione delle municipalizzate e all’apertura del mercato ai privati"

Ma abbiamo capito bene????

Da admin Il 15/05/2012 19:21
Manifestazione nazionale

per l’attuazione del risultato referendario, per la riappropriazione sociale e la tutela dell’acqua e dei beni comuni, per la pace, i diritti e la democrazia, per un'alternativa alle politiche d'austerità del Governo e dell'Europa

Promuovono: Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua

Da admin Il 25/04/2012 01:42
Dopo mesi di battaglia politica e dopo le iniziative di “Cultura Bene Comune” – che a partire da gennaio hanno riportato i cittadini dentro gli spazi abbandonati dei Cantieri Culturali alla Zisa – il movimento I Cantieri che Vogliamo RIAPRE LA SALA CINEMATOGRAFICA dei Cantieri – che abbiamo intitolato a Vittorio De Seta.
Da admin Il 22/02/2012 15:11
Dopo lo straordinario successo dei referendum del 12 e 13 giugno 2011 che sancivano la volontà della maggioranza degli italiani in merito alla gestione pubblica del servizio idrico, il Governo continua a proporre le privatizzazioni. Il Forum Acqua Bene Comune di Catania si oppone a questa logica ed invita tutti a partecipare all’incontro pubblico che si terrà il 24 febbraio alle ore 18.00 al Cortile Platamone. Il tema principale dell'incontro sarà: dov'è finito il referendum?
Da admin Il 14/02/2012 16:41
Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
Diversi emendamenti presentati al decreto chiedono modifiche all'articolo 25, di fatto riproponendo l'obbligo di privatizzazione nella gestione del servizio idrico integrato eliminando l'esclusione del servizio idrico integrato dall'art. 4 del Decreto legge 13/08/2011 n. 138.
Da admin Il 15/01/2012 23:29

di Alex Zanotelli

Era il 13 giugno , esattamente 7 mesi fa ,quando 26 milioni di italiani/e sancivano l’acqua bene comune :”Ubriachi eravamo di gioia… le spalle cariche dei propri covoni!(Salmo,126)
E oggi,13 gennaio ritorniamo a “seminare nel pianto..” (Salmo,126) perché il governo Monti vuole privatizzare la Madre.
Sapevamo che il governo Monti era un governo di banche e banchieri, ma mai ,mai ci saremmo aspettati che un governo ,cosidetto tecnico, osasse di nuovo mettere le mani sull’acqua ,la Madre di tutta la vita sul pianeta. 

Da admin Il 13/01/2012 21:07
Il 12 e 13 giugno scorsi 26 milioni di donne e uomini hanno votato per l’affermazione dell’acqua come bene comune e diritto umano universale e per la sua gestione partecipativa e senza logiche di profitto.
Le stesse persone hanno votato anche la difesa dei servizi pubblici locali dalle strategie di privatizzazione: una grande e diffusa partecipazione popolare, che si è espressa in ogni territorio, dimostrando la grande vitalità democratica di una società in movimento e la capacità di attivare un nuovo rapporto tra cittadini e Stato attraverso la politica.
Da admin Il 08/01/2012 10:49
Andrea Palladino, giornalista de "Il Manifesto" attaccato da alcuni esponenti del forum movimento per l'acqua in Sicilia (da non confondere con il Forum dei Movimenti per l'acqua acquainsicilia.org). Nel pieno stile berlusconiano l'informazione che INFORMA fa storcere il naso tanto ad ambienti di centro destra, tanto ad ambienti di centro sinistra. Si chiede una posizione del Movimento nazionale.
Da admin Il 06/01/2012 04:18

Una delegazione del comitato locale di Messina aderente ad Acquainsicilia.org ‐ Forum Siciliano dei Movimenti per l'Acqua ha assistito in data 29 dicembre alla conferenza d’ambito dell’ATO idrico 3 della Provincia di Messina, con all'ordine del giorno l'approvazione dello schema di statuto di una Società Consortile per Azioni, "da costituire quale soggetto gestore del S.I.I. dell'ATO n.3 Messina". La delegazione ha manifestato il proprio dissenso e quello dell’intero movimento per l’acqua pubblica italiano nei confronti di una scelta che vede confermata la gestione da parte di un soggetto di diritto privato e con scopo di lucro, quale la S.p.A., ancorché a capitale pubblico.

Da admin Il 03/01/2012 09:06
Tre giorni di idee, dibattiti, incontri, performance, concerti e assemblee pubbliche per riaffermare il valore e il significato di “spazio pubblico”.
Da admin Il 29/12/2011 22:27

di Andrea Palladino, il manifesto del 29 dicembre 2011 (oggi introvabile a Palermo)

C'è una terra che per prima in Italia ha visto nascere le guerre dell'acqua. Aranceti e fontanieri sono le due icone della Sicilia che affonda le radici dei conflitti attuali in un ottocento non così lontano. Acqua come simbolo del territorio, segno di un potere retto dai Gattopardi e dai Pupari, rappresentanti di quella borghesia che ha reso possibile almeno due secoli di reggenza mafiosa dell'economia dell'isola. 

Da admin Il 20/12/2011 13:10

Ignorando completamente l'esito referendario, in moltissimi comuni siciliani, l'acqua pubblica è in mano alle S.p.A. Il movimento acquainsicilia.org (di cui l'ass. "Rita Atria" fa parte) denuncia la vergogna in un comunicato stampa.

Acquainsicilia.org, Forum Siciliano dei Movimenti per l’acqua, denuncia all'opinione pubblica e principalmente ai cittadini e ai movimenti siciliani che da anni hanno lottato contro la privatizzazione dell’acqua in Sicilia, il mancato rispetto della volontà popolare da parte di tre dei nove AA. TT. OO. siciliani.

Da admin Il 17/12/2011 16:53
Il Teatro Coppola è un bene comune: un luogo negato alla cittadinanza da più di cinquant'anni, simbolo dell'assenza di politiche di sviluppo culturale e di riqualificazione perpetrata ai danni dei cittadini, a Catania come nel resto del Sud, da tutte le parti politiche senza distinzione alcuna.[...]
Da admin Il 12/12/2011 14:32

di acquainsicilia.org
C'era chi aveva cantato vittoria... ma....
Anche i Comuni della Provincia di Catania
disattendono il voto referendario e la volontà dei cittadini, non ne vogliono proprio sapere di gestire l’acqua con aziende speciali e approvano la costituzione di una società in house.

Da admin Il 12/12/2011 09:03
In questa "puntata" parliamo, attraverso la rassegna stampa, dell'"impegno" di due Comuni in Provincia di PalermoBelmonte Mezzagno e Sclafani Bagni
Da admin Il 06/12/2011 01:54

raccolta a cura di Barbara Grimaudo,

Pubblichiamo senza alcun commento (perché è uno di quei casi in cui il contrasto è palese e si rimane senza parole). Ringraziamo Barbara Grimaudo per il suo impegno e per segnalare sempre con molta puntualità e attenzione... "gli impegnati contro la privatizzazione dell'acqua".

 

Da admin Il 05/11/2011 18:48

 Qualcuno cantava vittoria dando la notizia:
ATO Catania Acque, accoglie le richieste avanzate dal Forum catanese acqua bene comune.
Mesi di iniziative, denunce, conferenze stampa, raccolta di firme, etc...

Archivio

Archivio
<agosto 2017>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
Mese
Vai