Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Telejato chiude? NO Grazie. L'Antimafia ha bisogno di una televisione come Telejato

Ricerca

View_Blog

Telejato chiude? NO Grazie. L'Antimafia ha bisogno di una televisione come Telejato

apr 6

Scritto da:
06/04/2017 07:23  RSS

Comunque la si possa pensare sui fatti giudiziari in cui è incorso il suo fondatore, sui quali terremo comunque viva l'attenzione, che nulla hanno a che fare con l'attività indiscutibile della televisione, la chiusura di telejato è un fatto gravissimo e sintomatico di quanto molto ci sia ancora da fare in tema di legalità e di lotta alle mafie in questo Paese.

Questa televisione, che trasmetteva da un territorio caldo e che, senza paura e nonostante i rischi, ha sempre denunciato pubblicamente, facendolo anche attraverso inchieste che toccavano fili ad alta tensione che rischiavano di folgorare chiunque si avvicinasse, per usare una metafora, da oggi è costretta a non parlare più, a chiudere bocca e battenti.

In un Paese, dove chi tenta di contrastare una cultura mafiosa, nel senso più ampio del termine, sempre più diffusa e condivisa, questo è un duro colpo.

E il colpo è tanto più duro perché a far sì che ciò accadesse, non sono stati i metodi di intimidazione che ci si aspetterebbe in questi casi, ma attacchi fatti secondo  le nuove modalità: denunce e richieste di risarcimento (e noi ne sappiamo qualcosa...).

Questa è una guerra che speriamo non sia infinita, ma seppur, tutti,  abbiamo perso questa importante battaglia, ciò sicuramente non fermerà chi crede che alla fine qualcosa possa cambiare.

Per quanto detto l'Associazione Antimafie Rita Atria, esprime solidarietà a tutti i giornalisti, i collaboratori e i lavoratori di Telejato e questa solidarietà la metterà in atto, come sempre, non solo a parole ma continuando a lottare. 

Associazione Antimafie "Rita Atria"

Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto di verità, impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, sollecita la costante attuazione della giustizia, impone ai politici il buon governo. Se un giornale non è capace di questo si fa carico di vite umane. Un giornalista incapace, per vigliaccheria o per calcolo, della verità si porta sulla coscienza tutti i dolori che avrebbe potuto evitare, le sofferenze, le sopraffazioni, le corruzioni, le violenze, che non è stato capace di combattere." Giuseppe Fava ”

Archivio

Archivio
<luglio 2017>
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
Mese
Vai