Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - NO MUOS: a Palermo l'ennesima dimostrazione che ce la possiamo fare

Ricerca

View_Blog

NO MUOS: a Palermo l'ennesima dimostrazione che ce la possiamo fare

set 29

Scritto da:
29/09/2013 11:03  RSS

Nonostante la stampa di regime, nonostante gli invidiosi che dicono che è stato un "flop", nonostante le veline del ministero degli interni... a Palermo il 28 settembre abbiamo segnato l'ennesima pagina storica. Più di 7000 persone sono scese in piazza in una assolata giornata e con temperature da spiaggia... ma cosa più importante... i NO MUOS sono arrivati in una città distante 250 KM da Niscemi. 
L'Occupazione dell'ARS il giorno prima nascosta dai media... ma che ha dato forza al movimento. A quei ragazzi il nostro GRAZIE!
A tutti coloro che nella vita si stanno rassegnando.... unitevi a noi... per una delle più grandi feste di LIBERTA' degli ultimi 70 anni.

NO MUOS SEMPRE

Associazione Antimafie "Rita Atria"


SCRIVIAMO TUTTI IL NOSTRO PERCHÈ!
C'è un giornalismo comodo che si limita a raccontare i fatti, senza arzigogolate spiegazioni. Se i fatti, poi, sono eclatanti di per sè... tanto meglio.. violenze e catastrofi fanno notizia... l'articolo sarà senz'altro pubblicato!
Sono quei giornalisti che ieri sono rimasti delusi... dopo gli annunciati black bloc a Palermo il Corteo NO MUOS è sfilato pacifico, senza incidenti.... A chi interessa un corteo pacifico.. che notizia è?
La notizia poteva essere il perché del corteo. Anzi.. i tanti perché. .. perché a Palermo.. perché manifestazione nazionale... perché c'erano i No Tav... perché tanti... perché invadere l'ARS...
Ma questo giornalismo è scomodo... richiede approfondimento... i perché a qualche editore o direttore potrebbero non piacere... sarebbe lavoro sprecato e poi la gente legge il titolo e mai il contenuto... figurarsi se si addentra nei problemi...
Così oggi, sulla grande manifestazione di ieri ci sono pochi articoli... nessuno spiega perché tante persone da tutta Italia erano lì a Palermo a protestare. Solo qualcuno, timidamente accenna che gli slogan ed i manifestanti non parlavano solo di elettromagnetismo e salute ma di militarizzazione del territofio e di pace....
Ancora una volta tocca a noi rimboccarci le maniche e spiegare perché c'eravamo. 
IO MANIFESTAVO CONTRO LA MILITARIZZAZIONE DEL TERRITORIO, CONTRO GLI STRUMENTI DI GUERRA, CONTRO LA MAFIA E L'INDUSTRIA DELLA MORTE, PER LA SALUTE E L'INCOLUMITÀ DEI CITTADINI!
Contro la pavidità dei giofnalisti del che cosa, vorrei lanciare una campagna del perché. 

SCRIVIAMO TUTTI NEI NOSTRI DIARI IO C'ERO O AVREI VOLUTO ESSERCI PERCHÈ:.......

Nello Papandrea


Grazie NELLO per aver fatto sintesi di un sentire comune. Questo Movimento spaventa perché non è controllabile da nessun apparato di partito... quindi va distrutto. In meno di 2 anni abbiamo costruito un Agire politico senza precedenti. E questo Movimento ha evidenziato la natura Non violenta e pacifica.... è stato bello abbracciarvi tutti.
Perché la bellezza di quegli abbracci non ce la potrà togliere nessuno. L'unico abbraccio che conosce il potere è quello degli affari e degli interessi, mentre i nostri abbraccia sono sogni, voglia di esserci e di partecipare. Sono cibo contro la rassegnazione. Perché i nostri abbracci sono la diversità che si unisce in quei valori fondanti che sono l'antimafia, l'antifascismo, l'antirazzismo, il no all'omofobia, il no alla militarizzazione della nostra Terra.
Per tutto questo vi dico GRAZIE!
Nadia Furnari



Archivio

Archivio
<febbraio 2020>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728291
2345678
Mese
Vai