Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Solidarietà al giornalista Rino Giacalone

Ricerca

View_Blog

Solidarietà al giornalista Rino Giacalone

nov 20

Scritto da:
20/11/2012 18:49  RSS

Ancora una volta la verità, quando diventa informazione, scatena le irritazioni di chi da quella verità si sente colpito. 

Ancora una volta un giornalista viene denunciato e, guarda caso, sul piano civile, da un politico (ex sindaco di Trapani).  

Una “moda” che nel nostro paese sta prendendo pericolosamente piede e mette seriamente a rischio la libertà di pensiero e, di conseguenza, l’informazione libera. 
L’Associazione Antimafie “Rita Atria” esprime solidarietà al giornalista Rino Giacalone nella vertenza giudiziaria che lo vede opposto all’ex sindaco di Trapani, Girolamo Fazio.

All'ex sindaco Fazio diciamo che anzi di denunciare Rino Giacalone lo dovrebbe ringraziare perché è ampiamente dimostrabile che in tutti questi anni ha dimostrato di essere rara voce libera dell'informazione  trapanese.





Milazzo lì, 20/11/2012                                     




Associazione Antimafie “Rita Atria”

Milazzo lì, 20/11/2012                                     

Associazione Antimafie “Rita Atria”


Giovedì 22 novembre 2012 alle ore 11,00 in programma a Trapani l'udienza conclusiva del procedimento civile intrapreso contro di me dall'ex sindaco di Trapani avv Girolamo Fazio; richiesto un risarcimento danni di almeno € 50.000,00; l'udienza si terrà avanti al Giudice dottor Campisi al IV piano del Tribunale del capoluogo...la mia difesa è affidata all'avvocato Giuseppe Gandolfo del foro di Marsala...in sede di presentazione della richiesta risarcimento danni l'avv. Fazio aveva dichiarato che in caso di vittoria avrebbe devoluto il risarcimento all'associazione Libera....

La vicenda si riferisce ad un pezzo a mia firma apparso su art 21 dove a proposito della cittadinanza onoraria al prefetto sodano negata dal sindaco Fazio evidenziavo che a proposito di antimafia il sindaco usava termini utilizzati dal boss Matteo Messina denaro sottolineando comunque che la cosa non voleva certo dire che Fazio era un mafioso...

Il sindaco si è ritenuto moralmente danneggiato.....a distanza di tanti anni ancora oggi Sodano attende la cittadinanza onoraria....

Sodano è il prefetto che buttò fuori dalla sua stanza gli imprenditori che per ordine della mafia erano andati ad invitarlo a vendere la calcestruzzi Ericina confiscata alla mafia ....nel 2003 improvvisamente venne trasferito da TP.

La vicenda del trasferimento fa parte del faldone di indagini contro il sen D'Alì (padre politico putativo di Fazio) senatore Pdl ex sottosegretario all'interno e sotto processo adesso per concorso esterno in associazione mafiosa...

L'avv. Gandolfo ha presentato una memoria documentata da 150 pagine la decisione del giudice è attesa in giornata.

Rino Giacalone


Archivio

Archivio
<settembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Mese
Vai