Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Palermo: il consiglio comunale approva la mozione contro il MUOS

Ricerca

View_Blog

Palermo: il consiglio comunale approva la mozione contro il MUOS

nov 12

Scritto da:
12/11/2012 09:22  RSS

APPROVATA LA MOZIONE di ANTONELLA MONASTRA (Consigliera Comunale Palermo) CONTRO L'INSTALLAZIONE DEL Mobile User Objective System A NISCEMI.
SICILIA CULLA DI PACE, NON GRANDE PORTAEREI DEL MEDITERRANEO

'No Muos' a Niscemi: sull'installazione del Muos, ‘un maxi forno a microonde’ con effetti devastanti sulla popolazione e l’ambiente, da oggi il Sindaco ed il Consiglio Comunale di Palermo dovranno opporsi, vigilare e fare informazione. 
"E'stata appena approvata in Consiglio la mozione che ho presentato lo scorso 15 ottobre - dichiara Antonella Monastra, consigliera comunale promotrice della mozione.
"E' un importante segnale di attenzione nei confronti della salute dei cittadini e per la tutela dell'ambiente, dato che il colossale impianto di telecomunicazioni dovrebbe sorgere nella riserva naturale della 'Sughereta'. Mi sembra inoltre che si stia andando nella direzione giusta per quel che riguarda la possibile smilitarizzazione di porzioni di territorio della nostra regione: la Sicilia sia davvero culla di pace nel Mediterraneo e non più grande portaerei per le operazioni di attacco Nato ed extra Nato".
Palermo, 9/11/12


La Mozione

No Muos a Niscemi: Monastra, una mozione contro l’installazione del Mobile User Objective System, ‘un maxi forno a microonde’ con effetti devastanti sulla popolazione e l’ambiente.
dichiarazione di Antonella Monastra, consigliera del gruppo Ora Palermo - Sedievolanti

No Muos a Niscemi: Monastra, una mozione contro l’installazione del Mobile User Objective System, ‘un maxi forno a microonde’ con effetti devastanti sulla popolazione e l’ambiente.
dichiarazione di Antonella Monastra, consigliera del gruppo Ora Palermo - Sedievolanti
"Stamattina ho presentato una mozione per impegnare il Sindaco ed il Consiglio ad opporsi, vigilare e fare informazione sull’installazione del Muos a Niscemi (Cl). A breve la riserva naturale “Sughereta” di Niscemi potrebbe ospitare un collossale impianto di telecomunicazioni con finalità belliche, voluta dalla Marina degli Stati Uniti. Si tratta di una struttura con antenne paraboliche del diametro di quasi venti metri e torri radio di circa centocinquantametri, i cui effetti sono stati paragonati a quelli di un ‘pericolosissimo maxi forno a microonde’ per la popolazione e l’ambiente circostante dal giornalista Antonio Mazzeo, autore del libro di inchiesta sul tema ‘Un ecomuostro a Niscemi’.  Inoltre il sistema consentirà ai militari degli Stati Uniti di trasferire in tutto il mondo, in tempi dieci volte più rapidi degli attuali sistemi, informazioni e  ordini di guerra convenzionale e/o chimica, batteriologica e nucleare, interferendo con il traffico aereo militare e civile degli aeroporti vicini. Una precisa normativa detta i limiti di esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici: la Procura della Repubblica di Caltagirone, a conclusione di indagini avviate nel luglio 2011, ha ordinato il sequestro preventivo per violazione delle leggi sull’ambiente dell’intera area dove si trovano sia gli impianti preesistenti della Marina statunitense sia dell’area degli impianti e dei cantieri dove si sta realizzando il MUOS.
Per questo è necessario da parte dell’Amministrazione comunale portare avanti ogni possibile azione a livello locale, regionale e nazionale volta a fermare il  progetto militare ed alla revoca delle autorizzazioni concesse per l'installazione delle mega-antenne nella riserva naturale di Niscemi."



--

ANTONELLA MONASTRA

www.antonellamonastra.it

www.antonellamonastra.org

Ufficio stampa tel. 3381932703

Gruppo consiliare 091 7402276

Archivio

Archivio
<febbraio 2020>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728291
2345678
Mese
Vai