Archivio News dell'Associazione Antimafie Rita Atria Archivio News - Caso Marcucci e Lorenzini: Secondo noi queste sono le Prove per Riaprire il caso

Ricerca

View_Blog

Caso Marcucci e Lorenzini: Secondo noi queste sono le Prove per Riaprire il caso

apr 21

Scritto da:
21/04/2012 10:31  RSS

In una Italia professionista dell'oblio, l'Associazione Antimafie "Rita Atria", dopo 20 anni, continua a chiedere di valutare quanto analizzaimo e studiamo. Le Associazioni come le nostre sono scomode perché leggono, studiano e argomentano... ma le associazioni come le nostre, poco mediatiche e poco famose, non ricevono risposte dalle istituzioni forti del fatto che MAI nessuna trasmissione televisiva parlerà di Sandro (lo fece "Chi l'Ha Visto? ma poi anche loro sono scomparsi nel cambio di gestione...). Noi non diciamo di essere i possessori della verità ma chiediamo a chi di dovere di dare risposte ai nostri studi. Tutto tace, il Parlamento e il COPASIR di Massimo D'Alema continuano a mettere il fascicolo in fondo... nella migliore tradizione dell'Italia che mortifica la Memoria e la Vita Umana di chi in silenzio ha perso la Vita per la Verità e la Giustizia. Ai dimenticati ... il nostro pensiero e la nostra promessa di impegno.

Per capire di cosa stiamo parlando è fondamentale leggere il  Caso Marcucci

di Laura Picchi - Associazione Antimafie "Rita Atria"

Ripartiamo dalle conclusioni della vecchia inchiesta sul caso Marcucci e Lorenzini dellaCommissione d'inchiesta:

 
La Commissione ritiene che la causa determinante dell'incidente sia attribuita al mancatorispetto delle quote minime di sicurezza che, unitamente ad una sopravvalutazione delleprestazioni dell'aeromobile nonché alla presenza di fenomeni di micrometeorologia, che in quelleparticolari condizioni possono portare alla formazione di correnti discendenti di non trascurabileintensità, hanno impedito al pilota di evitare l'ostacolo.
 

e del magistrato di Massa:

 

 

Intanto c'è da dire che non essendoci mai stato nessun non luogo a procedere nei confronti di alcuno, leindagini preliminari si possono riaprire in base a nuovi ed evidenti elementi, ma anche sulla base di unadiversa valutazione degli elementi già agli atti: le prove vecchie ed evidenti.

Ecco le prove che ci portano a chiedere ai Parlamentari e alla Magistratura di Massa la riaperturadell'inchiesta:

 
a) la direttiva trovata da Laura Picchi che scagiona Sandro Marcucci che quando morì stavafacendo una missione di avvistamento incendio AIB con aeromobile che operava come BAT,dunque non era soggetto alle quote minime che si applicano al traffico OAT.
 
Al Link:http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/Annesso_1_Descrizione_Missione.pdf
 
La missione AIB è designata come missione di pronto intervento che, utilizzando ilcodice BAT, ha priorità e precedenze su tutto il traffico aereo. Il nominativo operativosarà composto dalla sigla “CAN ” seguita dal numero di fusoliera.Il compito assegnato, con i necessari aspetti di dettaglio, è fissato nella scheda di "richiesta di concorso aereo AIB" emessa dal COAU.
 

La missione è dedicata ad unincendio  e l'attività sul fuoco perdura fino al verificarsi di una delle seguenti condizioni:

- spegnimento dell'incendio o fine dell'esigenza dichiarata dal coordinatore delleoperazioni a terra, oppure dal COAU;

- deviazione su altro incendio ed assegnazione di missione sostitutiva disposta dalCOAU con altra scheda;

- scadenza delle effemeridi sul luogo dell'incendio.

 

Al link:

http://www.protezionecivilebasilicata.it/protezionecivile/files/docs/DOCUMENT_FILE_104385.pdf
 
Il pilota/capo equipaggio è responsabile della condotta dell’aeromobile in ogni sua fasesecondo le norme vigenti, in particolare secondo quanto previsto con le prerogative deltraffico per aeromobili militari OAT (Operational Air Traffic).
 
A pag. 54 al link:http://www.ik4hdq.net/traff_aer_oper.pdf c'è scritto:
 
 Esecuzione dell’OAT.
 
Questi voli possono essere condotti, indipendentemente dalla classifica attribuita allospazio aereo interessato, purché siano rispettati i seguenti parametri/condizioni:- visibilità minima nella direzione del decollo/atterraggio e di volo, pari a 1,5 km digiorno o 3 Km di notte, ed in ogni caso, fuori dalle nubi ed in contatto visivo con ilsuolo o con l’acqua;- velocità uguale o inferiore a 140 Kts;-
 
ad eccezione delle fasi di decollo e di atterraggio, o quando specifiche esigenzeoperative lo impongono, mantengano almeno 500 ft al di sopra del più alto ostacoloentro un raggio di 500 m dall’aeromobile quando in volo su centri abitati, ovveroalmeno 150 ft al di sopra del suolo o dell’acqua quando in volo altrove.A pagina 16 al link:http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/DirettivaAIB2011.pdf c'è scritto: “
 
Tutte le missioni sul fuoco saranno condotte in condizioni di volo a vista (VMC) e soloin arco diurno, utilizzando gli spazi aerei nel rispetto delle regole VFR e, per gliaeromobili con marche civili, le condizioni del traffico BAT (Buster Air Traffic).
 

 
A pagina 37 al link:http://www.ik4hdq.net/traff_aer_oper.pdf c'è scritto:Altezze minime.I voli OAT devono osservare le altezze minime di volo prescritte e le altre restrizioniriportate nella documentazione ufficiale.
 
Dette minime non si applicano:
 
- ai voli durante le fasi di decollo ed atterraggio;- ai voli SAT;-
 
ai voli che operano come BAT;
 

- a tutte le attività connesse ad eventi reali;- agli aeromobili (ad ala fissa e rotante) che svolgono addestramento finalizzato allaRicerca e Soccorso (S.A.R.) e/o al concorso con la Protezione Civile (soccorso,antincendio, ecc…);- agli elicotteri quando svolgono l’addestramento esclusivamente entro i poligoni permanenti di qualsiasi genere utilizzati per l’attività a fuoco e/o in bianco eall’interno di aree demaniali non abitate appartenenti all’amministrazione Difesa

 

b) vento quella Domenica non c'era: 

 

 

 

 

 

c) il verbale dell'incidente probatorio di Silvio Lorenzini svoltosi il 5 febbraio 1992dal quale risulta che il Lorenzini non hai mai confermato che il pilota volava troppo basso 

 Come potete vedere come abbiamo sempre detto le conclusioni della vecchia inchiesta sono deltutto sbagliate prove alla mano.-Al link: http://www.mariociancarella.altervista.org/Sandro%20marcucci%20copia.doc

trovate il lavoro di Mario Ciancarella sul caso Marcucci e Lorenzini.-

Al link: http://www.ritaatria.it/ArchivioNews/tabid/159/EntryId/104/2-FEBBRAIO-1992-2-FEBBRAIO-2012-20-anni-dalla-morte-di-Sandro-Marcucci-chiediamo-la-riapertura-delle-indagini.aspx

trovate l'esposto dell'Associazione antimafie Rita Atria al quale tutti i 945 Parlamentari diCamera e Senato a cui è stato inviato non hanno risposto.-

Al Link:http://www.scribd.com/doc/67136780/Caso-Silvio-Lorenzini-ucciso-con-Sandro-Marcucci-Sintesi

trovate il lavoro di Laura Picchi sulla morte in ospedale di Silvio Lorenzini il 5 marzo 1992-

Al Link:http://www.scribd.com/doc/40315234/Collocazione-Brano-Di-Cruscotto-Con-Due-Tubicini

trovate la foto in cui una freccia nera indica il pezzo del cruscotto che sta sul corpocarbonizzato di Sandro Marcucci, dal quale fuoriescono due tubicini flessibilidell'anemometro non toccati dal fuoco, pezzo di cruscotto misteriosamente scomparso.-Laura Picchi ha ritrovato anche l'ansa del 3 febbraio in cui si scrive che il Lorenzini è statosbalzato dal piper prima dell'impatto finale:

"Un aereo Piper del servizio antincendi, decollato dall' aeroporto del Cinquale, in Versilia, e'precipitato verso le 15, 30 di ieri sulle Alpi Apuane, in localita' Collaretta. A quanto si e'appreso, uno dei due membri dell' equipaggio e' morto, mentre l' altro e' rimasto ferito ed e'stato trasportato in ospedale a Carrara con un elicottero della Marina militare di stanza a LaSpezia. Il pilota dell' aereo, Alessandro Marcucci, 48 anni, di Pisa, e' morto carbonizzato,mentre l' altro membro dell' equipaggio, Silvio Lorenzini, 51 anni, di Massa, e' stato sbalzatofuori dall' aereo. (..)”.
 
per le schegge ritrovate nel petto del pilota vederel'immagine:

 

 

-x l'albero non toccato dal fuoco accanto alla testa di SandroMarcucci vedi l'immagine:

Per la questione delle cuffie di Sandro Marcucci indicata la posizione delle cuffie e delsupporto del microfono e microfono stesso, il quale è stato come strappato dalla cuffiaantirumore di Sandro Marcucci:http://www.scribd.com/doc/90155491/cuffie-marcucci

Per vedere come sono fatte le cuffie antirumore di un pilota avvistamento incendi vedi foto:https://www.facebook.com/photo.php?fbid=197531306943601&set=a.197531300276935.56420.100000601992742&type=3&theater
 

 

 

Archivio

Archivio
<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mese
Vai